Preparare le camerette dei bambini

0
87
cameretta

Preparare le camerette dei bambini

Va creato un ambiente favorevole per il bambino, fin dai primi giorni di vita.

Alcuni consigli per le mamme e i loro piccoli

bambino

Un buon riposo aiuta a star meglio (foto archivio Erbesi)

Il sonno dei nostri bambini è una cosa preziosa. Per questo abbiamo pensato di suggerirvi alcune buone abitudini e utili consigli per aiutarvi ad affrontare meglio i piccoli grandi problemi del loro sonno.

La caratteristiche del lettino.

Si può passare al lettino quando, dormendo nella culla o in carrozzina, il bambino comincia a muoversi con autonomia.
Un buon lettino deve avere le seguenti caratteristiche: essere piatto, rigido e robusto.
Il materasso deve avere le misure perfette, onde evitare che un piedino o una manina restino impigliati nello spazio tra le sponde e la base del lettino.

Il cuscino ideale

Quando il bimbo è molto piccolo è meglio non usare il cuscino.
Più avanti, semmai, si può passare ad un cuscino basso, non più di 2 cm di spessore, anallergico e antisoffoco.
E’ importante lasciate sempre un risvolto minimo del lenzuolo: quando si gira da una parte all’altra durante la nanna, se troppo lungo, potrebbe coprirgli la testa.

Le giuste atmosfere

cameretta

La cameretta deve essere tranquilla e silenziosa

Le caratteristiche della stanza

Fin dai primi giorni di vita, il bambino deve dormire sempre nello stesso lettino e nello stesso luogo, la stanza deve essere in un luogo della casa tranquillo e silenzioso e durante il riposto la cameretta deve rimanere al buio.
La stanza dove dorme deve essere ricca di ossigeno e non troppo secca; va sempre arieggiata e, quando il riscaldamento è acceso, è utile un umidificatore per mantenere l’umidità al 60%.
Un ambiente sano significa anche assenza di rumori, tensioni, ansie. Se possibile, la stanza del bambino va isolata dai rumori esterni con doppi vetri, e protetta da altri disturbi sonori determinati dal volume alto di stereo o televisione o dal tono di voce del conversare, all’interno dell’abitazione.
Un altro particolare a cui bisogna fare attenzione è la temperatura, infatti i piccoli soffrono molto il caldo; perciò è fondamentale mettere un termometro nella loro cameretta, facendo in modo che la colonnina stazioni tra i 18 e i 20˚ e non infagottarli troppo, spesso il pianto notturno è causato dall’arsura dovuta al caldo.

Il pigiama

Come pigiama, per i neonati sono molto pratiche le tutine che coprono anche i piedi da scegliersi in cotone, cotone felpato o ciniglia a seconda della stagione. D’estate, quando è molto caldo, il bambino può dormire anche solo col pannolino e un lenzuolino.
Per i più grandicelli, vanno bene anche i pigiamini spezzati, sempre in fibre naturali.
Gli indumenti non devono essere troppo aderenti, per lasciare il bambino libero nei movimenti.

Lascia un Tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.