Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Zona d’ingresso: come renderla pratica e funzionale

Ingresso = impressione a prima vista

Nelle abitazioni lo spazio dedicato all’ingresso e corridoi è spesso considerato inutile e poco adoperabile ma, se sfruttato al meglio, anche uno spazio del genere può divenire funzionale e recuperare un ruolo più interessante rispetto a quello di semplice percorso di passaggio.

Specchi e piani d'appoggio per rendere pratico e comodo l'ingresso

Specchi e piani d'appoggio per rendere pratico e comodo l'ingresso

L’area di ingresso delle abitazioni ha un ruolo più significativo di quanto abitualmente si tenda a pensare: è l’area che comunica con l’esterno, è la prima che osservano i visitatori entrando negli alloggi; è l’ambiente con il quale si viene a contatto appena entrati in un appartamento, in un ufficio o studio, gli ospiti da subito si faranno un’idea di coloro che abitano quegli spazi, del gusto e dello stile di chi li ha arredati e concepiti.

I colori delle pareti dell’ingresso

Nella maggior parte dei casi l’ingresso è un ambiente collegato con il corridoio e non riceve luce naturale diretta: i colori delle pareti dell’ingresso saranno quindi importanti per rendere il più luminoso possibile questo spazio e la scelta migliore sarà sempre quella che privilegerà i colori chiari e tenui.

In spazi ridotti  l'arredo dell'ingresso sarà composto da pochi elementi

In spazi ridotti l'arredo dell'ingresso sarà composto da pochi elementi

Che si disponga di un ampio ingresso separato dalle altre zone della casa oppure che si abbia un piccolo atrio poco cambia, piccoli accorgimenti e scelte di semplici elementi d’arredo faranno di questo angolo un ottimo biglietto da visita per coloro che vi accederanno!

Ingresso: uno spazio da definire

Spesso negli appartamenti di piccolo taglio, come i monolocali o i bilocali particolarmente ristretti, oppure in abitazioni molto spaziose, come gli open space, l’ingresso non si presenta come uno spazio ben definito e completamente separato dal resto delle stanze, ma come un’area del soggiorno, della cucina o della casa intera.

Sarà sufficiente anche solo posizionarvi una mensola o una piccola libreria modulare per creare un’ area utile per appoggiarvi le chiavi, la posta e altri oggetti che abitualmente si prendono solo al momento di uscire di casa, in prossimità della porta principale di ingresso.

Posizionare lo specchio all’ingresso

Quello che proprio non dovrebbe mai mancare in un ingresso è uno specchio, utile per ingrandire lo spazio dell’area e perché no, per consentire un ultimo sguardo prima di uscire di casa la mattina!

Minimale in ferro: pochi elementi rendono originale lo spazio

Minimale in ferro: pochi elementi rendono originale lo spazio

Se l’ingresso è piccolo è possibile prevedere di ricoprire con lo specchio interamente la parete posta frontalmente alla porta d’ingresso: ciò permetterà di infondere una sensazione di luce e di spazio maggiori entrando in casa.

Un attaccapanni è sempre utile

Altro elemento che si consiglia di prevedere è sicuramente un appendiabiti: che sia nascosto, realizzando un armadio a muro, utile anche per conservare altri oggetti, oppure a vista, fissato alla parete, questo complemento d’arredo è fondamentale per consentire di riporre cappotti, sciarpe e cappelli che troveremo a portata di mano per uscire e dove si potranno nuovamente posizionare, una volta entrati in casa.

L’appendiabiti può essere fissato alla parete, soluzione che consente di risparmiare spazio e quindi più indicato negli ambienti di ridotte dimensioni, oppure con appoggio a terra, scegliendo tra le forme classiche, quelle più moderne ed originali disponibili sul mercato, oppure ancora, realizzandolo con il fai da te ( è possibile consultare l’articolo inerente alla realizzazione di tale complemento d’arredo sul nostro sito).

L’angolo relax

Quando le dimensioni lo permettono, è possibile ricreare nell’area di ingresso una sorta di salottino d’attesa: basteranno , infatti, un divanetto o due poltroncine e magari un tavolino poco ingombrante per dar vita ad uno spazio intimo ed elegante che, se illuminato con luce diretta e diffusa, potrà essere adatto anche per momenti di relax e lettura.

E’ possibile prevedere anche una scarpiera: in questo caso le sedute che si erano previste saranno utili anche per mettersi comodamente le scarpe prima di uscire e per togliersele al rientro.

Una scarpeira a specchio è ideale per l'ingresso!

Una scarpeira a specchio è ideale per l'ingresso!

Nulla vieta inoltre di posizionare sulle pareti dove si appoggiano le sedute delle mensole, per organizzare libri e suppellettili da mettere in bella mostra!

Zona ufficio

L’atrio dotato di dimensioni medie può ospitare anche una zona studio, magari a scomparsa, sfruttando così questa zona per crearsi un proprio spazio funzionale, soprattutto quando non vi è possibilità di optare per un’altra stanza della casa da adibire a studio.

Adibire a piccola area studio l'ingresso può essere la soluzione ottimale

Adibire a piccola area studio l'ingresso può essere la soluzione ottimale

Una piccola scrivania illuminata da una luce puntuale e qualche mensola, saranno ottimi per attrezzare l’angolo studio nell’ingresso, in alternativa a una scrivania a scomparsa compresa in un mobile tipo secreter.

Portaombrelli, cassettiere e consolle, bauli e panche: lo spazio a disposizione e lo stile ricercato permetteranno di scegliere quale elemento meglio potrà adattarsi all’ingresso e renderlo accogliente e funzionale allo stesso tempo.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Stufe a pellet e a legna per riscaldare casa
Nelle abitazioni più affezionate alla tradizione, la stufa è facilmente presente, mentre nelle case contemporanee sta precipitosamente tornando di mod...
Arredare con le lettere dell’alfabeto
Se la lettura e il mondo delle lettere sono la vostra passione, se siete dei grafomani convinti, allora questi simpatici complementi d’arredo di desig...
Un calendario 2011 di design per iniziare bene l'anno nuovo
Siamo ormai vicini alla fine dell’anno, è tempo di pensare al 2011 che sta arrivando e insieme ai buoni propositi per l’anno nuovo si comincia a pensa...
Progettare la cabina armadio
La cabina armadio è uno spazio all’interno del quale, per come è strutturato, è possibile sistemare l’intero guardaroba in maniera  ordinata e funzion...
Camini e stufe di ultima generazione per un ambiente riscaldato e alla moda
Lo so, lo so, siamo solo a settembre, le giornate sono ancora lunghe e le temperature ancora miti. Ma si sa, chi ben comincia è a metà dell'opera. ...
Portaombrelli di design: lo stile si riconosce dagli accessori
Nel 2011 sono ritornati di moda gli ombrelli standard, recuperando l'importanza storica dell'accessorio, ormai comunemente sostituito da un decennio a...
La Boiserie tra storia e rivisitazioni in chiave moderna
Sentire parlare di Boiserie porta alla mente sicuramente ambienti eleganti e raffinati. Ma siamo sicuri che tutti sappiano esattamente di cosa stiamo ...
Come pulire le fughe delle piastrelle
Spesso le fughe delle piastelle sono l’incubo delle donne. Pulire le piastelle è semplice ma come ben sappiamo le fughe rimangono sempre sporche. Se p...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *