Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Vernici tecnologiche: vernice fotoluminescente, magnetica, antiriflesso

Nella scelta delle vernici è possibile considerare anche prestazioni tecnologiche, oltre a quelle estetiche. (P.Klashorst)

DI TUTTI I COLORI ecco il mondo delle vernici tecnologiche

Sapevate che quando tinteggiate un cancello potreste contemporaneamente creare una sorgente luminosa!

Questo grazie alle vernici foto luminescenti. Ma non solo.

Le vernici sono determinanti nella finitura di un edificio, e questo da secoli.

Ma da qualche tempo pensare solo all’aspetto estetico è davvero riduttivo. La tecnologia in questo campo non si risparmia affatto.

Per decidere al meglio, per scegliere una soluzione che ci soddisfi e che continui a farlo nel tempo, cercheremo ora di mettere su una piccola guida sulla scelta delle vernici, in una serie di punti, che illustri in modo semplice e chiaro in quali e quante direzioni possiamo andare al momento della finitura.

Parlavamo in apertura delle vernici fotoluminescenti. Ricordate le lampadine notturne, utilissime per l’orientamento notturno in casa, nelle stanze dei piccoli (ma in realtà utilizzate da tutti)?

Non sono più l’unica possibilità per rassicurarci nei risvegli al buio: è possibile segnalare un punto, o un percorso, grazie a questo speciale tipo di verniciatura che, assorbendo luce ambientale, riesce a restituircela quando l’ambiente ne è quasi privo, cioè al buio.

E’ utile anche per segnalare interruttori (per gli ospiti per esempio, soliti procedere a tentoni sulle pareti dei nostri bagni), oppure per indicare delle scale.

Per chi colleziona calamite c’è una buona notizia: il frigo non sarà più il vostro unico obiettivo grazie alle vernici magnetiche.

Scherzi a parte, questa invenzione è utilissima, se pensiamo agli uffici, sempre straripanti di foglietti volanti, oppure di lavagnette di sughero strapiene di pacchi di appunti.

Acqua passata: ciò che potrebbe stupirci adesso sarebbe trovare il nostro commercialista pieno di fogli fino al soffitto! Queste vernici conferiscono proprietà magnetiche a superfici lisce. Utili per uffici, asili, stanze dei piccoli, giocattoli ecc.

Per gli amanti del cinema arrivano le vernici riflettenti: dipingendo una superficie liscia con queste ci assicuriamo la possibilità di fare videoproiezioni nitide quando vogliamo.

Per chi preferisce il legno naturale

E’ possibile proteggere il legno con prodotti che ne conservino l’aspetto naturale: le vernici antiriflesso (Z.PHilipp)

Vi è poi una soluzione per coloro che preferiscono un aspetto non lucido, dunque naturale, per gli elementi lignei: si chiama vernice antiriflesso e garantisce protezione dalla luce al legno, senza costringerci al non sempre gradito effetto lucido.

E per chi deve fare i conti con la manutenzione e la pulizia delle superfici, arrivano i rinforzi.

Le vernici anticondensa e antimuffa sono una vera e propria barriera verso gli agenti atmosferici e biologici.

Questa soluzione è disponibile anche per il legno. Le vernici antibatteriche invece fanno i conti con la produzione di microrganismi: utili sia in casa che in ambienti pubblici, come mezzi di trasporto o ospedali.

Le antimacchia, invece, sono pitture per interni dedicate a chi deve vedersela con macchie di fumo e nicotina. Si pensi per esempio all’interno dei forni per panifici, oppure ai locali per la ristorazione.

Per rivestimenti in marmo o pietra, possiamo pensare di utilizzare un trattamento antigraffiti. Questo impedirà ai graffi di penetrare in profondità.

VERNICI SALUTE E SICUREZZA

Per andare incontro alle richieste in materia di sicurezza, la ricerca si è rimboccata le maniche.

Si trovano in commercio degli impregnanti ignifughi, che rallentano la propagazione del fuoco. Sempre in caso di incendio tornano utili le vernici intumescenti, che proteggono le strutture producendo una schiuma isolante e non combustibile e ritardando così il collasso delle strutture.

Opportuno può essere anche l’impiego di vernici termocromatiche su maniglie e maniglioni: queste ultime, infatti, rilevano variazioni di temperatura e le segnalano con una evidente variazione di colore: siamo così in grado di accorgerci di un incendio in ambienti limitrofi .

Fiumi di soluzioni colorate contro batteri, sporco, inquinamento, ma anche contro i campi elettromagnetici e l'irraggiamento solare eccessivo.

E visto che l’attenzione ambientale non può più mancare, come non considerare in questo elenco le vernici fotocatalitiche, di cui abbiamo già ampiamente parlato in un altro articolo.

Per i nuovi arrivati ricordiamo comunque le sorprendenti proprietà di questi materiali (vernici, asfalti ecc): grazie alle radiazioni luminose, trasformano agenti inquinanti come diossido di azoto, in sostanze innocue, il tutto per l’azione del biossido di titanio.

Sono inoltre ottimi alleati nel trattamento antibatterico delle superfici.

E per un elevata salubrità degli ambienti interni è possibile ricorrere a vernici a base di acqua ecocompatibili .

Si è così sicuri dell’assoluta assenza di solventi e sostanze volatili nocive per l’uomo e gli animali.

PER I PIU’ ESIGENTI

Per completare il quadro vogliamo parlare di quelle vernici che aumentano il benessere abitativo.

Le vernici antistatiche dissipano le cariche elettrostatiche, appunto, riducendo così i danni dovuti alla presenza di computer. Soluzione comunque valida anche per chi ha dichiarato guerra ai cumuli di polvere.

Per schermare gli edifici dalle radiazione elettromagnetiche esterne sono state create le vernici elettroconduttive, mentre per proteggere gli ambienti dall’eccessivo irraggiamento si devono utilizzare vernici isolanti che, riducendo la conducibilità termica di tetti e pareti, limitano i costi, tra l’altro, del condizionamento estivo.

D’ora in poi, dunque, sceglieremo più consapevolmente quali vernici acquistare e usare. Con questi presupposti a noi non resta che combinarne davvero di tutti i colori.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Appendiabiti di design e multifunzionali
Qual è una delle prime cose che facciamo appena entrati in casa?Sicuramente spogliarci. A seconda delle stagioni indossiamo il cappotto, la giacca ...
Scegliere l'aspirapolvere: robot, di design, a ciclone
Tra gli elettrodomestici presenti nelle nostre abitazioni, non può sicuramente mancare l’aspirapolvere, un'apparecchiatura che serve per le pulizie, d...
Architetti famosi e design
Gli architetti spesso si cimentano con il design, in particolare cercano di ideare oggetti di uso quotidiano, complementi di arredo, caratterizzandoli...
Accessori per un guardaroba sempre in ordine
Una delle problematiche più comuni e snervanti in camera da letto è il proprio guardaroba. Con il passare del tempo i vestiti si accumulano insieme...
Capire il design del XX secolo con un po' di storia del design
Design e vita quotidiana: si tratta di una sinergia che da sempre ha attraversato la storia, intrecciando il design con vari fili, a volte catene, all...
Dal supporto Tv alla parete attrezzata all'armadio con televisore: tutte le novità
La televisione, un'invenzione che cambiò completamente il modo di vivere delle persone e che ancora oggi colpisce ogni qual volta avanza la sua tecnol...
Quando i pannelli fonoassorbenti diventano necessari in casa
Se si pensa ai pannelli fonoassorbenti per prima cosa si pensa alla loro funzione specifica e alla loro applicazione all’interno delle nostre case. E’...
Aria di novità per le pareti di casa con i posters di design
Per cambiare completamente aspetto alle pareti di casa e alle nostre stanze a volte basta davvero poco, una mano di colore, un trompe l'oeil, una nuov...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *