Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Un FASCIATOIO di DESIGN per i nostri bambini

Oggi vi voglio parlare di fasciatoi, si tratta di un accessorio molto importante se si prevede l’arrivo di un bambino ma nello stesso tempo anche ingombrante, quindi non è detto che si abbia in casa lo spazio necessario per collocarlo in tutta praticità.

Eh si, perchè il fasciatoio deve essere pratico, funzionale e consentire di avere a disposizione tutto l’occorrente, sempre a portata di mano.

Il fascatoio trasformabile Famille garage

Il fascatoio trasformabile

Il fascatoio trasformabile Famille garage

Da fasciatoio a scrivania

Si tratta di un fasciatoio prodotto dalla Richard Lampert.

Prende ispirazione dai mobiletti per il garage e si trasforma, per essere funzionale rispetto alle esigenze della mamma e alle esigenze del bambino.

Da comodo fasciatoio a piccolo tavolo e seduta per il bambini con comodi cassettini per tenere sempre in ordinei suoi accessori per il gioco.

Questa soluzione per neonati, è molto grunge, poiché è “grezza” ma con tutto ciò che serve: una serie di cassettoni colorati, una bella struttura in legno ed una comoda base d’appoggio in gommapiuma rivestita. Un’idea divertente ed insolita per chi ama differenziarsi dagli altri.

Nathi, il fasciatoio a muro

fasciatoio a muro

Il fasciatoio a parete NATH è un' idea salvaspazio

Nathi ci riporta alle idee salvaspazio.

Penso che non si possa evitare di menzionare questo prodotto, perchè è una soluzione molto funzionale e adatta per chi ha una casa con pochi spazi liberi e altrettanti pochi metri quadrati a disposizione.

Nathi è un fasciatoio che si può appendere al muro, realizzato in betulla e rifinito con vernici atossiche.

Un fasciatoio a parete che si chiude e si apre semplicemente all’occorrenza.

Uno degli aspetti fondamentali è che è testato e certificato per sorreggere fino a 50 kg di peso.

Il mobile fasciatoio Frenchknicker

mobile fasciatoio

Il mobile fasciatoio Frenchknicker

mobile fasciatoio

Il mobile fasciatoio si trasforma in libreria

Frenchknicker è un fasciatoio intelligente, creato per cambiare e modificare le sue funzionalità con la crescita del bambino.

Il progetto è nato dall’idea di Laura Straber e Milia Seyppel; all’acquisto accompagna il neonato come un comodo fasciatoio, con il piano per cambiare il bambino ed i vari cassettini per gli accessori.

Durante la sua crescita e cambiando le sue esigenze, si trasforma in un pratico mobiletto da collocare nella stanza, che può accogliere i primi libri ed i primi giochi.

In questo modo, non sarà necessario mettere in cantina il fasciatoio, basterà trovargli il posto più adatto, facendolo diventare un vero e proprio complemento d’arredo, comodo e semplice, adatto in qualunque ambiente della casa.

Il fasciatoio per bimbi autonomi della Feelgood design

fasciatoio Feelgood design

Il fasciatoio per bimbi autonomi della Feelgood design

Questo fasciatoio è un accessorio divertente e adatto soprattutto se si ha un luogo predefinito per il bambino essendo un po’ più grande della media.

A parte questo piccolo particolare, il fasciatoio della Feelgood Design è un complemento vero e proprio che permette di mettere alla prova il bambino.

Come ogni fasciatoio che si rispetti si ha a disposizione la base per cambiare il neonato e tutti gli accessori che occorrono.

Ma la novità è la presenza di una scaletta estraibile, grazie alla presenza di piccole rotelle, che permette al bambino, quando minimamente autonomo, di salire le scale da solo.

Ovviamente è un modo per aiutarlo nello sviluppo e per fargli vivere i primi ostacoli con tutta sicurezza.

L’apprendimento è una fase importante e questa idea cerca di sviluppare questo concetto correlandolo con il design.

Il fasciatoio coordinato Beaneasy

Il fasciatoio coordinato

In questo caso non si tratta di un semplice fasciatoio, ma di una linea divertente studiata per avere tutti i complementi d’arredo utili per la cameretta di un neonato.

Si tratta di un lettino, un fasciatoio ed un armadio.

I materiali utilizzati sono tutti completamente atossici e la soluzione finale è assolutamente adatta per un bambino di tenera età.

La forma dei complementi ricorda quella di un fagiolo ed è proprio da li che prende il nome.

La linea è colorata e gioca con la fantasia del bambino.

Questi fasciatoi rispondono alle esigenze e alle possibilità di tutti,  non vi resta che scegliere quello che vi occorre rispetto alle vostre necessità.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Dalle linee minimaliste all’arredamento ispirato al mondo delle fiabe
Abituati alle linee rette e ai motivi geometrici che accompagnano le tendenze di design, possiamo lasciarci andare alle morbide sinuosità presentate d...
Accessori per un buffet
La cucina e il mondo dei suoi accessori è molto amata dai designer, che cercano sempre delle soluzioni nuove e delle nuove soluzioni estetiche pe...
Cuscini d'arredo che passione!
Morbidi, soffici, invitanti, piccoli e grandi, penso che non esista nessuno che dica di odiare i cuscini. I cuscini vengono sfruttati in tutta ...
Nuove Tendenze 2011: complementi d'arredo che illuminano la casa
Le nuove tendenze per l'arredamento prevedono oggetti sempre più ricchi e chi non riesce a rinunciare ad oggetti kitsch e luxury può decidere di avere...
ESTATE 2011: accessori e complementi d'arredo in stile marino
L'estate è finalmente arrivata! Si comincia ad andare in vacanza, sfruttando al massimo le seconde case. Chi ha la fortuna di avere la casa al mare...
Accessori originali per una casa di design
E chi dice che la casa deve essere un ambiente serio, austero e sobrio? Via con la pazzia e chi meglio dei designer può venire in aiuto in questo t...
Dal MACEF 2012 novità per una casa nuova e colorata
Poco tempo fa si è svolto il Macef 2012, il salone internazionale della casa che ha presentato moltissimi accessori e complementi d'arredo per la casa...
Design sostenibile, ecologico e naturale
Fortunatamente il mondo del design sostenibile cresce di giorno in giorno garantendo nel mercato sempre più prodotti ecologici e naturali L’uso sem...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *