Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Lo stile Shabby Chic: tendenze di moda

Se amate sfogliare riviste di arredamento sicuramente avrete già sentito parlare dello stile Shabby Chic. Si tratta di uno stile mutuato dall’America ma che ultimamente si sta affermando anche nel nostro paese. Se dovessimo trovare qualcosa di simile ben conosciuto da tutti potremmo parlare di stile provenzale, ma non si tratta ancora di Shabby Chic. Tra gli elementi di questo stile abbiamo i vecchi mobili e complementi d’arredo, spesso riesumati da mercatini delle pulci o da vecchie soffitte, e il colore bianco, rigorosamente bianco.

“Trasandato” alla moda

Se dovessimo tradurre il termine “shabby chic” useremo l’equivalente italiano di “trasandato elegante”, questo perché tutti i mobili e i complementi d’arredo che caratterizzano lo stile un po’ country vintage sono normalmente in legno, o in ferro battuto, usurati e senza troppe pretese.

Ispirazioni Shabby Chic

Ispirazioni Shabby Chic, il libro di Rachel Aswell

Come abbiamo già detto si tratta di una tendenza che ormai spopola un po’ ovunque, ma in Italia è possibile datarne la comparsa già a partire dagli anni ’80 grazie alla designer Rachel Ashwell.

Fu lei infatti a creare questo stile ricco di dettagli semplicemente recuperando vecchi mobili, perfetti per dar vita ad accoglienti ambienti familiari.

Secondo gli insegnamenti di Rachel Aswell lo stile Shabby Chic non è solo arredamento, si tratta infatti di un modo di vivere per chi ama le cose vissute ma in grado di tornare a nuova vita. Questo stile oggi piace davvero tanto, ed è diventata una moda elegantemente complessa che non comprende più solamente i mobili e i complementi d’arredo, si tratta infatti quasi di una filosofia di vita. Gli appassionati di questo stile sanno infatti mescolare con facilità mobili antichi, tessuti raffinati e sofisticati con oggetti nuovi: tutto avrà una sapiente aria elegante e raffinata.

Uno stile femminile attento al risparmio

Rachel Ashwell e lo stile Shabby Chic

Rachel Ashwell e lo stile Shabby Chic

Lo stile Shabby Chic è molto femminile e romantico, le decorazioni e i dettagli hanno fatto il suo punto di forza. Tutte le ambientazioni realizzate in questo stile danno un senso di conforto. Normalmente questo tipo di arredamento si utilizza per i cottage, soprattutto in ambiente anglosassone, ma attualmente sta entrando anche nelle nostre case.

Il bello di questo stile è anche il suo non essere completamente definito all’interno di rigidi canoni: la fantasia e la creatività possono essere lasciate completamente libere, ed è possibile anche creare personalmente il proprio stile recuperando mobili antichi, complementi d’arredo e oggettistica in generale.

Uno stile romantico che promuove il recupero, il riciclo e la rifunzionalizzazione di oggetti destinati alla discarica: Shabby Chic è moda ma è anche questo.

Il riuso in più è anche indice di risparmio, e ciò da un valore aggiunto ad ogni oggetto, soprattutto in questo particolare momento di crisi sia per la società in generale che per l’ambiente. Tenendo conto anche di queste ultime considerazioni sarà ancora più bello abbinare pezzi vintage in maniera azzardata, combinare sedie spaiate con porcellane d’epoca, tutto necessariamente scompagnato ma unico.

L’ambiente che andrete a creare sarà completamente vostro, reso unico dai particolari che voi sceglierete, tutto parlerà di voi.

Shabby Chic fai da te

Vi abbiamo presentato lo stile Shabby Chic, definendone la nascita, le caratteristiche e la filosofia. Ora però vi spieghiamo come rimodernare devi vecchi mobili e dar loro una nuova personalità. Per dar vita a questo stile dall’aria romantica normalmente si può utilizzare la tecnica del decapè: si tratta di una tecnica francese che risale all’epoca di Luigi XV, in questo modo il legno avrà un’aria vissuta ed invecchiata.

Shabby Chic in ogni stanza della casa

Shabby Chic in ogni stanza della casa

Questa tecnica è molto facile e può essere realizzata con semplicità su qualsiasi superficie in legno. La finitura lascerà intravedere le venature del legno, dando una nuova vita a porte, finestre, cornici e ogni tipo di mobile.

La  tecnica del decapè

Per realizzare questa tecnica procuratevi una paglietta abrasiva o della carta abrasiva a grana grossa, scegliete poi delle vernici acriliche satinate, dei pennelli, una candela e della cera neutra.

Per prima cosa sarà necessario preparare la superficie in legno candeggiandola con una spazzola di rame. L’operazione va eseguita seguendo le venature del legno, in questo modo si simulerà il normale processo di invecchiamento.

Successivamente procedete stendendo una mano di pittura acrilica, appena il colore risulta completamente asciutto strofinate a candela seguendo nuovamente il verso delle venature.

Come operazione successiva procedete stendendo un’altra mano di pittura acrilica: questa volta scegliete una vernice più densa e coprente di colore in contrasto con il precedente. Fate asciugare e poi procedete strofinando sulla superficie una paglietta metallica abrasiva.

Seguite le venature del legno, in questo modo rimuoverete l’ultima mano di pittura acrilica nei punti in cui avrete steso la cera: se avrete eseguito tutto in modo adeguato a questo punto affiorerà la prima mano di colore data.

Come ultima operazione stendete una finitura protettiva, una volta asciugata stendete con un panno morbido della cera neutra da lucidare.

Ecco come ottenere un mobile Shabby Chic spendendo poco e con grande soddisfazione.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Complementi d'arredo, arredi e oggetti biodegradabili
Per chi ama l'ambiente e cerca di rispettarlo ogni giorno, ecco qui un nuovo concetto di design. Il design biodegradabile. Si tratta di...
VASCA IDROMASSAGGIO: comodo relax in bagno
La vasca idromassaggio è un accessorio del bagno considerato da molti un prodotto di lusso, avvicinabile da pochi fortunati. In realtà alcuni modelli ...
Orologi da parete particolari e moderni per arredare gli ambienti
Sono numerosi e di svariato tipo gli orologi da parete in commercio, da quelli dal design classico e forma tradizionale a quelli contemporanei, caratt...
Decorare le pareti di casa con gli stickers murali
A volte le pareti di casa, anche se tinteggiate con un il nostro colore preferito, possono sembrare anonime o spoglie. Un’idea per dare un tocco di pe...
Aspirapolvere centralizzato praticità ed estetica
Tutti abbiamo sentito parlare negli ultimi anni dei sistemi di aspirazione centralizzata nelle abitazioni ma sono ancora relativamente poche le person...
Aiuto! Trasloco, consigli utili per non impazzire
Pare che il trasloco sia uno dei momenti più stressanti che un uomo possa affrontare. Oltre all’ansia di un cambiamento e di un trasferimento c’è l’an...
M’illumino di meno 2013, 15 febbraio
Venerdì 15 febbraio 2013 tornerà m’illumino di meno, giornata del risparmio energetico, lanciata nel 2005 dai microfoni di Caterpillar, il programma d...
Dal food design al design d'interni
Si sente sempre più spesso parlare di food design, cioè design applicato al cibo, per descrivere  l’arte di progettare alimenti che oltre ad essere bu...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *