Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Dalla stampa 3D ai complementi d’arredo ultra-moderni

Abbiamo molte volte visto come la tecnologia influenzi l’evoluzione del design soprattutto nell’ambito dell’interior design, ma non abbiamo ancora parlato della nuova frontiera del 3D.

Si tratta di un nuovo concept basato sulla modellazione virtuale e stampa immediata in 3D.

Di conseguenza, grazie a questa nuova tecnologia, basata sull’analisi delle coordinate spaziali xyz, è possibile ideare digitalmente una qualunque forma tridimensionale e restituirla semplicemente grazie ad una speciale macchina in grado di effettuare il printing 3D.

Questa nuova tecnologia consente di superare i limiti degli stampi tradizionali di tipo industriale, per ottenere forme e strutture assolutamente nuove ed altrimenti difficili da realizzare.

La stampa digitale 3D è nata in realtà già qualche anno fa, ma veniva prevalentemente utilizzata in ambito meccanico e architettonico per la realizzazione di particolari complessi e per la creazione di modellini architettonici esplicativi, soprattutto all’interno di grandi studi per la partecipazione ad eventi del settore e concorsi internazionali.

Notando la grande eterogeneità compositiva del macchinario e dei differenti software digitali utilizzabili, questo nuovo modo di costruire complementi d’arredo ed accessori per la casa sta iniziando a diventare sempre più alla moda.

Per farvi capire megli cosa è possibile ottenere grazie a questo metodo di stampa 3D, vediamo insieme qualche esempio già in commercio e chissà, magari rimmarrete così affascinati, un po’ come me, tanto da ammirare questo nuovo modo di pensare, magari acquistando qualcuno di questi prodotti.

Lampada “digitale”

La lampada della serie Supernova dell'azienda l'azienda “exnovo”

Questa piantana incuriosisce soprattutto per la sua stravagante forma che ricorda tanti cristalli di neve raggruppati tra loro in modo da formare una perfetta sfera di luce.

La lampada appartiene alla serie Supernova proprio come la grande esplosione stellare finale ed è stata ideata dal designer Ignazio Pomini per l’azienda “exnovo” specializzata nel procedimento industriale a prototipazione rapida.

La lampada è in poliammide sintetizzata, con struttura in acciaio verniciato a polveri.

Dal momento dell’ordine, è disponibile dopo due settimane e sul sito dell’azienda, oltre a poter vedere tutte le altre creazioni, si può verificare il rivenditore più comodo e vicino rispetto alla propria città.

La musica si fa solida con la stampa 3D

stampa 3D

Dalla musica alla stampa 3D per creare gli altoparlanti “Cloudspeaker”.

Volete regalare della musica che possa essere sensibile al tatto?

Con la stampa digitale 3D….si può fare!!

L’esempio tangibile è stato fornito dai designer tedeschi Johanna Spath e Johannes Tsopaindes con gli accessori “Cloudspeaker”.

Il succo di questo progetto nasce dalla musica.

Per ottenere la forma desiderata occorre scegliere una serie di canzoni, magari quelle preferite; queste vengono trasformate in onde shapegiving che poi, attraverso una serie di algoritmi, diventano una vera e propria forma tridimensionale sempre grazie alla stampa 3D digitale rapida.

E ovviamente cosa potevano creare questi due designer se non degli altoparlanti musicali?

Secondo me si tratta di un vero e proprio prodotto innovativo ed eccezionale in quanto rende solido ciò che solitamente non si può toccare. Inoltre permette di personalizzare gli accessori in modo unico e secondo i propri gusti.

Printing 3D per gli sgabelli pieghevoli

Printing 3D

One Shot sgabello pieghevole salvaspazio MGX by Materialise

Un altro esempio che si può trovare in giro è lo sgabello 3D.

In questo caso parliamo di One Shot uno sgabello molto particolare che, oltre ad affascinare per il suo metodo costruttivo creativo, colpisce per la sua estetica bella e accattivante.

In più One Shot è studiato per essere assolutamente funzionale e pratico. Infatti lo sgabello dispone di una maniglia che permette una chiusura ad ombrello, rendendolo per nulla ingombrante quando non occorre il suo utilizzo.

Si tratta di un vero e proprio accessorio salvaspazio.

One Shot poi, oltre ad essere particolare per l’editing in printing 3D , è realizzato con un materiale molto resistente che può tranquillamente essere assimilabile all’osso.

Insomma cosa si vuole di più? Creativita, funzionalità e comodità racchiusi in un unico oggetto.

Come avete visto il 3D printing è l’esempio di come spesso l’evoluzione tecnologica ci accompagni nella realizzazione dell’impossibile.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Arredare piccoli spazi: una soluzione che arreda i locali di dimensioni ridotte
DIMENSIONI RIDOTTE: E’ ARRIVATA LA SOLUZIONE ANCHE PER CHI NON AMA GLI AMBIENTI OPEN SPACE Gli appartamenti sono sempre più piccoli, i soffitti sempr...
Fondi del caffè: non li leggo ma li riciclo!
I fondi del caffè fanno parte dei rifiuti organici che possiamo tranquillamente riciclare nei bidoni dell'umido e usare per creare il compost, essendo...
Arredo Ufficio: scegliere mobili e accessori per uffici
Come arredo l'ufficio moderna-mente Consigli utili per arredare l'ambiente di lavoro L’ufficio è la prima immagine che diamo al cliente di noi e del...
Accessori cucina: novità originali e utili
Gli italiani da sempre amanti della buona tavola, sembra abbiamo scoperto negli ultimi tempi l’amore per la preparazione dei cibi. In tv, in edicola, ...
Librerie, carrelli da cucina, tavolini, letti, divani: l'arredamento con le ruote
La prima cosa che viene in mente quando si pensa alla ruota è lo SPOSTAMENTO. Anche in casa rendere semplice lo spostamento di arredi e complementi...
L'acciaio: un materiale per arredare illuminando la casa
Qualche tempo fa' vi avevo parlato dei complementi d'arredo color oro che, attraverso i loro riflessi, illuminano e arricchiscono la casa. Oggi inv...
La designer Matali Crasset e i suoi arredi e accessori per la casa
Matali Crasset è una designer francese che è riuscita nel corso degli anni a farsi un nome all’interno del settore del design, arrivando ad un success...
SOUND e DESIGN: in un solo diffusore acustico cura della forma e del suono
Si può disegnare il suono? Se lo sono chiesti un paio di progettisti e pare ci siano riusciti. Un designer comasco, Ubaldo Samuelli, ed un ingegn...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *