Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Rivestimenti in ceramica: piastrelle e grès porcellanato

Il grès porcellanato è composto da una miscela di materie prime simili a quelle impiegate per realizzare sanitari e stoviglieria.

Il gres è materiale  estremamente resistente, igienico e dotato di un’estetica elegante e raffinata.

Grès porcellanato: tonalità neutre molto raffinate ed eleganti

Grès porcellanato: tonalità neutre molto raffinate ed eleganti

Rettifica e finitura superficiale nelle piastrelle in grès

Una delle possibilità estetiche più interessanti che permette la scelta delle piastrelle in grès porcellanato è sicuramente quella di effettuare la rettifica: si tratta di un procedimento tramite il quale i bordi delle piastrelle vengono squadrati perfettamente per creare un effetto finale molto simile a quello ottenibile con la pietra naturale.

In questo modo è possibile accostare le piastrelle tra loro, bordo contro bordo o realizzare giunti di fuga molto ridotti, appena visibili.

Esistono diverse possibilità per quanto riguarda le finiture; si passa da quella naturale, semilevigata, bocciardata e quella strutturata.

La finitura superficiale delle piastrelle è una fase di lavorazione che viene eseguita per ottenere specifiche condizioni di rugosità superficiale del pezzo e tolleranze formali e dimensionali.

La finitura naturale è molto versatile e sicuramente la più diffusa; la semilevigata esalta le caratteristiche estetiche del materiale, aumentandone la brillantezza e la raffinatezza, ottenendo un grado di lucentezza superiore anche a quella dei marmi naturali; la bocciardata è una lavorazione effettuata con strumenti simili allo scalpello, per ottenere una superficie rustica, molto vicina all’effetto che può dare il materiale grezzo; la strutturata viene effettuata invece per risolvere il problema della scivolosità quando si è in presenza di acqua o per rivestimenti da effettuare in condizioni ambientali particolari.

Le soluzioni cromatiche sono molte e le caratteristiche tecniche garantiscono elevate prestazioni

Le soluzioni cromatiche sono molte e le caratteristiche tecniche garantiscono elevate prestazioni

Tono, calibro e formato: dati importanti da conoscere

Con tono si intende la tonalità di colore che viene utilizzato in un determinato lotto di piastrelle. Considerato che nel processo di fabbricazione industriale è quasi impossibile produrre pezzi che abbiano la stessa identica tonalità cromatica, prima di essere confezionate, si provvede a raggrupparle per omogeneità di colore, ossia a seconda del tono.

La maggior parte delle volte il tono è indicato con una lettera sulla confezione mediante una timbratura (Ad esempio:Tono A, Tono B).

Esattamente come avviene per il tono, anche per il calibro (dimensione di fabbricazione delle piastrelle), per motivi inerenti i processi di fabbricazione, viene effettuato un raggruppamento in lotti dei pezzi prodotti, a seconda della dimensione che può risultare lievemente diversa tra un pezzo e l’altro.

La parola formato indica invece la forma e le dimensioni della piastrella.

I formati più diffusi sono quello quadrato e rettangolare (in commercio si possono però trovare anche formati differenti e più particolari, come l’esagonale, l’ottagonale, il provenzale, il moresco, etc), forme semplici ma che possono fornire un’ampia gamma di soluzioni. Attualmente è possibile ottenere praticamente qualsiasi forma e per quanto riguarda le dimensioni, esse variano da qualche centimetro di lato fino al metro di lunghezza.

Originalità e creatività nella posa

Il formato è una caratteristica che influenza decisamente molto l’aspetto visivo della superficie piastrellata.

Infatti, al variare del formato cambia anche la densità della trama delle giunzioni (fughe) tra le piastrelle, facendosi più fitta se il formato si riduce e più larga, meno visibile quindi, se si opta per un formato di dimensioni superiori.

Interessante è notare come sia semplice cambiare l’impatto visivo anche utilizzando formati semplici: il semplice cambio dell’andamento delle fughe (passando, ad esempio, da fughe ortogonali in entrambe le direzioni a fughe sfalsate) o l’orientamento delle stesse rispetto ai lati o agli assi della superficie da rivestire, permettono di creare infinite soluzioni diverse tra loro e rendere originali gli effetti ottenuti dall’accostamento creativo di elementi semplici.

Ottime per i rivestimenti delle pareti, possono essere abbinate cromaticamente ai pavimenti

Ottime per i rivestimenti delle pareti, possono essere abbinate cromaticamente ai pavimenti

Altra variante molto originale è quella che prevede di combinare tra loro piastrelle di diverso formato.

Il colore nelle piastrelle

Nelle piastrelle smaltate la gamma cromatica realizzabile grazie all’uso di smalti ceramici non ha praticamente limiti e comprende un’infinità di colore di base, tonalità e sfumature.

Per lo stesso colore si possono poi ottenere superfici diverse tra loro per brillantezza, lucide o non riflettenti (“matt”).

Parlando invece di piastrelle non smaltate, il fatto che il colore sia lo stesso del supporto pone qualche limite alla variabilità delle soluzioni.

Questo limite diviene un pregio quando si tratta di piastrelle realizzate in cotto! La sua bellezza e ricercatezza è infatti data proprio dalla tipicità della sua colorazione: elemento sicuramente da valorizzare!

Nel grès porcellanato non esiste questa “tipicità cromatica” e quindi l’aspetto della colorazione è da leggere in maniera differente.

La versatilità di questo materiale permette di sceglierlo per il rivestimento di qualsiasi ambiente

La versatilità di questo materiale permette di sceglierlo per il rivestimento di qualsiasi ambiente

Inizialmente, le piastrelle in grès erano presentate nelle classiche tinte neutre; l’aspetto cromatico e la gamma erano considerati meno importanti rispetto alle caratteristiche tecniche dalle alte prestazioni.

Con il trascorrere degli anni, il mercato ha proposto piastrelle una più ampia gamma di tonalità, sempre concentrate nelle tinte unite, fino ad arrivare alla proposta di tessiture granulari e cromatiche, ad imitazione delle pietre naturali.

Attualmente l’offerta è davvero vasta e le possibilità di scelta sono numerosissime; le soluzioni cromatiche aumentano ulteriormente anche grazie alla possibilità di realizzare, tramite i processi di levigatura-lucidatura, superfici lucide e riflettenti.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Aromaterapia:arredi profumati esaltano lo stile
Aromaterapia : Come profumare la casa per stare meglio Una casa organizzata, pulita e profumata è accogliente ci aiuta a rilassarsi meglio. Per do...
Legno per arredare: ritorno alle origini
Negli ultimi decenni, in materia di scelte dei materiali per la decorazione e l'arredo di interni, si è visto diffondersi enormemente la preferenza de...
Bilance pesapersone per tutti:E tu come ti pesi?
Pesa persone: i modelli e optional Trovarsi davanti ad una bilancia nell'atto di pesarsi è sempre un tedio…perché si ha sempre paura di ave...
Arredare e decorare casa con l'autunno
Arriva l’autunno, con i suoi meravigliosi colori, le foglie che cominciano a cadere, e i prodotti della terra come i funghi, le zucche e le castagne. ...
Rivestimenti in pelle ed ecopelle per una casa raffinata
Da sempre la pelle e l’eco-pelle, hanno dato un tocco di raffinatezza ed eleganza all'interno dell'ambiente domestico. Anche in passato, l'utilizzo d...
Condizionatori e Climatizzatori di design
Arriva il caldo e come sempre a molti viene voglia di acquistare un condizionatore o di un climatizzatore per rinfrescare gli ambienti dalle torride e...
Poltrone di design. Criteri che aiutano nella scelta
Se affermiamo che le poltrone non sono tutte uguali per chi deve acquistarle di sicuro penserete che stiamo dicendo qualcosa di estremamente ovvio. Si...
Soluzioni per arredare un monolocale con stile
Il monolocale è una soluzione abitativa particolare in quanto è solitamente una scelta dettata da esigenze di lavoro, di denaro o semplicemente perchè...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *