Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Riscaldamento a radiatori: come scegliere

Riscaldamento a radiatori d’arredo

Nella nostra concezione odierna di radiatore per il riscaldamento delle nostre case, c’è ancora quell’immagine fissa del termosifone in ghisa verniciata, solitamente di bianco, a volte rugosa e ruvida, con la manopola dello sfogo, posizionato sotto la finestra, in quel vano che il davanzale crea con la parete.

Era una scelta obbligata, un oggetto che caratterizzava le stanze ma anche le abbruttiva, creando problemi al progettista poiché indeciso sul dove posizionare o come celare questi radiatori.

Allora si ipotizzavano divani e casse panche per celarne la vista o semplicemente ci si arrendeva al fatto che il radiatore era così e ci doveva essere.

Oggi le soluzioni abitative e d’arredo sono molto mutate. Ci sono problematiche spaziali e tipologie di progettazione che non concepiscono il vano sotto la finestra per il radiatore e nemmeno il radiatore stesso ha cambiato volto, diventando qualcosa di totalmente innovativo.

Materiali

I materiali di costruzione dei moderni radiatori tralasciano la ghisa per :

. acciaio: si surriscalda e perde calore velocemente, è di facile modellazione e si possono ottenere forme complesse che danno vita a veri pezzi di design

. sintetici: utilizzo di materiali brevettati, che attraverso l’irraggiamento, creano all’interno dell’ambiente una temperatura uniforme e risparmiando energia

. alluminio: come l’acciaio scalda per convezione ed anche questo è facilmente plasmabile e leggero, solo più caro dell’acciaio

. pellicole colorate: vengono applicate su molti radiatori, e ne aumentano la resa.

Forme e colori

L’innovazione è la flessibilità, la possibilità di personalizzare ogni radiatore, rendendolo unico e di design oltre che funzionale.

Uno dei punti fondamentali, oltre il materiale, che permette personalizzazione e design, è anche la modularità, cioè la composizione dei blocchi scaldanti in moduli standard componibili in modo da ottenere il numero giusto per scaldare un ambiente.

La caratteristica comunque più evidente dei nuovi radiatori è sicuramente l’estetica. Non visibili infatti sono la migliore resa ed il risparmio energetico.

FlowerPower – Ridea

Le forme possono essere le più svariate, da pannelli piatti a onde e mezzelune; i colori spaziano tra possibilità di personalizzazione pressochè illimitate.

Potenza termica e regolazioni

La potenza termica di un calorifero è in realtà la sua effettiva resa termica.

E’ un elemento fondamentale da considerare prima dell’acquisto di un calorifero o di un impianto di riscaldamento.

Ovviamente anche questo particolare, cioè la quantità di Watt della resa termica necessari, sono da ipotizzare e valutare approfonditamente in fase progettuale, il che sottolinea per l’ennesima volta quanto sia necessaria ed importante questo momento anche nell’arredo.

La temperatura corretta si ottiene equilibrando due fattori: il fluido scaldante nell’impianto e la temperatura dei radiatori stessi. Oggi infatti sui caloriferi vi troviamo delle valvole, chiamate termostatiche, che permettono di impostare il calore che noi desideriamo nella stanza.

Questa valvola permette il flusso del liquido scaldante fino alla temperatura prestabilita per poi convogliarlo in altre stanze fino ad un leggero raffreddamento, per poi ricominciare il circolo.

In taluni casi è un timer a gestire questo flusso oscillante nelle tubazioni il che garantisce in ogni caso un risparmio energetico rispetto ai vecchi caloriferi.

Soluzioni di design

Le soluzioni di design sono moltissime e adattabili a qualsiasi contesto di arredo di interni.

Tra le soluzioni più innovative:

. Archibad di Runtal in acciaio, formato da 4 grucce dove è possibile effettivamente riporre vestiti previsto sia bianco che cromato

Archibald – Antrax

. MamanoMama Brandoni in acciaio dalla forma floreale, come la corolla appunto si forma in 6 o 4 petali ellittici che si innalzano da terra per circa 2 metri, richiamando le forme della margherita.

MamanonMama – Brandoni

. Loft di Atrax in alluminio, usa fonti energetiche alternative come solare e geotermico, versatile, utilizzabile sia verticale che orizzontale. La superficie è morbida al tatto grazie a piccole onde.

Loft – Antrax

. Zero- Otto di Antrax in alluminio, diffonde anche essenze profumate, il nome è dovuto all’istallazione singola a forma di zero o doppia sovrapposta a formare un 8.

ZeroOtto – Antrax

. Oreste ed Emma di Antrax IT riscaldano e con humor, sono im metallo colorato in lamine sottili.

Oreste ed Emma – Antrax

. Tubone di Antrax in acciaio, semplice, orizzontale e verticale, minimale

Tubone – Antrax

. Add_on di Tubes in alluminio verniciato è una ripetizione seriale di un modulo di 12 x 24 cm

Add_on – Tubes

. Scudi di Antrax elegante e molto originale può essere installato in diversi metodi a scelta movimentando i tre scudi.

Scudi – Antrax

. Ring or di Cordivari è una creazione di Moroni, è una “tela” su cui l’artista imprime le sue grafiche, in bianco e nero. La composizione è pop e può essere utilizzata in ambienti e stanze differenti, donando dinamiticità

Ring on – Cordivari

. Flora di Caleido utilizzano materiale innovativo, il metacrilato sull’acciaio. Le piastre forate offrono punti d’appoggio donando funzionalità all’elemento decorativo.

Flora – Caleido

Radiatore nel bagno

I radiatori nel bagno possono svolgere una doppia funzione, vengono infatti chiamati scaldasalviette.

Solitamente sono di forme studiate appositamente per il bagno e per la loro doppia funzione.

Scaldano per convezione e possono essere sia elettrici, più semplicemente collegati all’impianto caldaia od avere entrambe le situazioni, dando vista al sistema misto.

La forma è pensata per riporre sopra di essi biancheria ed asciugamani, rendendoli caldi all’uso per i mesi invernali ma allo stesso tempo scaldano l’ambiente bagno.

Possono essere mensole per la biancheria od addirittura ribaltabili creando spazi ad uso di stendibiancheria molto utili poiché asciugano molto in fretta tutto ciò che viene sopra di essi riposto.

Sicurezza

Va ricordato che dopo aver ipotizzato, progettato ed anche scelto i radiatori, per quanto è inerente all’istallazione o tutte le misure preventive come riparazioni, sostituzioni e modifiche agli impianti termici è NECESSARIO l’intervento del personale abilitato, questo PER LEGGE (46/1990).

Questa legge garantisce la sicurezza e l’efficienza dell’impianto.

In fase progettuale, le stanze od ambienti in cui di prevede una fonte di riscaldamento, devono essere anche areati. Ricordiamoci che la combustione CONSUMA OSSIGENO, lo stesso presente nell’ambiente in cui viviamo.

Ogni anni si deve compilare il libretto dell’impianto, sia centralizzato che autonomo, da parte del personale qualificato detto sopra. Anche se è norma in condomini che il controllo sia compito dell’amministratore, ricordarlo o saperlo è compito anche dell’occupante autonomo.




Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Pentole e padelle eco-sostenibili per una cucina sana
La buona salute nasce da una maggiore attenzione agli alimenti  che ingeriamo ma anche dal modo in cui vengono preparati. L’uso della terracotta, d...
Mensole di design a muro
Quando si pensa ad una mensola, si ha sempre l’idea di un oggetto molto semplice, quasi banale, invece ormai esistono numerosi prodotti di design, men...
Arredare riciclando
Fare la raccolta differenziata e riciclare gli oggetti sono operazioni che non solo fanno bene all’ambiente ma anche al portafogli. Creativi e design...
Poster per arredare le pareti di casa
Un’idea insolita e nuova può essere quella di utilizzare al posto dei soliti quadri, dei poster per arredare le pareti delle nostre case. Oggi esiston...
Arredare la ZONA LIVING con piccoli e grandi complemeti d'arredo
Uno degli ambienti più vissuti all'interno della propria abitazione, è sicuramente la zona living, rappresenta quasi sempre la stanza con maggiore spa...
BARBECUE di DESIGN e non solo
Con la bella stagione arriva anche la voglia di qualche bella scampagnata in montagna, in campagna o al mare e la maggior parte di noi, non riesce a r...
"ABC...": ancora lettere per arredare casa
Ci siamo già occupati in passato del fenomeno molto diffuso, una vera e propria tendenza che non sembra arrestarsi, la diffusione di elementi e comple...
Ancora arredamento colorato che fa un po' stile pop...
Per contiunare con l'arredamento colorato che si ispira allo stile pop proponiamo tre accessori originali e di design che rallegreranno le vostre abit...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *