Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

L’orto in casa, 7 idee originalissime dal mondo del design

Quando si parla di risparmio e convenienza, pochi pensano ai vantaggi che può portare un orto urbano. Non è necessario possedere una casa con il giardino per poter avere a portata di mano ortaggi, verdure ed erbe aromatiche durante tutto l’anno.

Ci sono una serie di vantaggi da considerare che riguardano l’aspetto economico: coltivare le proprie verdure è sicuramente più economico che acquistarle al supermercato. Inoltre l’orto privato permette di sapere sempre la provenienza del prodotto e di ciò che si mangia. Si tratta poi di alimenti genuini capaci anche di decorare il balcone, ovviamente senza nulla togliere alle vere e proprie piante ornamentali.

Ovviamente il balcone e la casa non sono dei luoghi preposti e organizzati per ospitare degli orticelli ma per renderli efficienti a livello funzionale ed organizzativo, pur mantenendo alto il comfort abitativo dei luoghi, sono stati realizzati una serie di oggetti e accessori assolutamente idonei per poter avere verdura, erbe aromatiche ecc….sempre a portata di mano.

Vediamo quindi alcune soluzioni che consentiranno di possedere un orticello anche in assenza di giardino.

La casa di vetro

orto urbano

Si tratta di una vera e propria opera d’arte del design. E’ stata progettata dalla designer Kristyna Pojerova che ha cercato di riprodurre i vantaggi di una serra in un piccolo spazio.

La cosa estremamente audace è che la serra in questione è anche una lampada a sospensione.

Ma cerchiamo di capire l’idea e il suo funzionamento nell’aspetto più pratico.

L’oggetto in questione si chiama Glass House ed è un’ampolla in vetro con una doppia funzione: serra e apparecchio luminoso.

L’intento è quello di far collaborare la luce artificiale con la natura e il comfort consentendo di avere un orticello in miniatura anche in cucina.

La piccola lampada-serra è formata da un bulbo in vetro che consente di agevolare il passaggio della luce, mentre la parte inferiore è forata per consentire di riporre le piante coltivando le proprie piante.

Cornice per erbe e spezie

orto in casa

Questo mini orticello in miniatura è un progetto realizzato dal designer svizzero Nguyen La Chant, che come Krystina Pojerova, ha cercato di trovare una soluzione che potesse essere adatta per essere disposta in cucina.

Si tratta di una cornice in plastica che permette di allestire il proprio orto con le piante più utili nell’ambiente dedicato al cibo.

Inoltre il prodotto è stato realizzato per poter essere appoggiato in piano o appeso, lasciando libera la scelta dell’acquirente in base alla necessità.

Coltivazione idroponica

Per avere un orto pronto, senza dover effettuare alcuna cura preventiva è possibile acquistare le GrowBottle in vendita negli USA.

Si tratta di una serie di piante che seguono la coltivazione idroponica; non utilizza infatti il terreno, ma questo viene sostituito da un substrato inerte.

Questo “suolo” e l’uso di una soluzione nutritiva specifica permette di far crescere la pianta in modo sano ed equilibrato e consente veramente a tutti di possedere un piccolo orticello.

I semi biologici vengono già consegnati all’acquisto ed è possibile scegliere tra: il basilico, l’erba cipollina, la menta e l’origano.

Si tratta di un’idea che segue le ultime tendenze di “coltura casalinga”.

L’orto sempre con te

orto in casa

Si tratta di un prodotto divertente che può entrare comodamente a far parte della propria cucina.

Si chiama Garden Bag ed è una vera e propria borsa con manico nel quale sono inseriti una serie di vasetti nei quali è possibile coltivare le proprie spezie o le proprie piantine per cucina.

L’idea è delle designer Iskra Sguera e Katia Mattioli che hanno dato vita a questo oggetto per il marchio italiano Bosa. Si può considerare un vero e proprio orticello portatile.

L’orto cittadino biologico

E’ un vero e proprio orticello verticale che entra comodamente a far parte della propria abitazione, sfruttando a pieno l’acqua del lavello, in modo da evitare sprechi e consumi eccessivi.

Si chiama Kitchen Nano Garden ed è un vero e proprio orto pensile che sfrutta la coltura idroponica, sostituendo la luce solare con un’illuminazione led mentre per quanto riguarda il substrato utilizza il compost realizzato attraverso il recupero di rifiuti organici casalinghi.

Si tratta di un orto cittadino rispettoso dell’ambiente e che sfrutta a pieno le risorse domestiche senza spreco alcuno.

L’orto sospeso

Cocoon è un piccolo orticello sospeso che può essere collocato sia all’interno degli ambienti domestici che all’esterno, magari sul proprio balcone.

La struttura è predisposta per ospitare frutta e ortaggi già colti nella parte inferiore grazie ad una cavità spaziosa, mentre nella parte superiore è possibile coltivare le proprie piante aromatiche senza problemi.

Cocoon è realizzata in Ceramica e questo fa si che il terriccio non subisca mai ristagni in quanto la ceramica è un materiale poroso capace di assorbire l’acqua in eccesso.

Un’idea nuova, capace di accontentare anche le persone più esigenti.

L’orto urbano

Questo progetto è un sistema completamente ecosostenibile realizzato dal giovanissimo designer Xavier Calluaud che ha realizzato un orto verticale autosufficiente, in grado di nutrire da solo le piante.

Ogni piantina è disposta all’interno di un piccolo vaso estraibile che permette di svolgere le cure quotidiane.

Per realizzare il fertilizzante necessario per nutrire le pianticine è stato realizzato un bidone che raccoglie i rifiuti trasformandoli in compost; inoltre è stato creato una piccolo terrario dove collocare dei vermi che formano il fertilizzante.

L’acqua e i vari elementi nutritivi sono distribuiti alle piante in modo autonomo grazie alla presenza di un sistema di recupero delle acque.

Il progetto chiamato Urb Garden è una soluzione moderna un concept altrettanto nuovo.

Non mi resta che dirvi: provare per credere!

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Arredamento minimalista: lo stile spirituale ed essenziale della casa
La ricerca del nostro benessere psicofisico porta ad una riflessione sull'analisi delle motivazioni che portano alla scelta dell'arredamento minimalis...
Ricavare un monolocale in un corridoio, il tutto in 13 mq
Studiando bene l’arredamento del monolocale l’architetto parigino Vincent Renie è riuscito a ricavare un mini appartamento dalla ristrutturazione ...
Tatami e Futon: Arredamento dal gusto orientale
L'utilizzo dei Tatami e' consigliato a tutti coloro che vogliono rendere la propria abitazione uno spazio dove regni la serenità. Secondo il pensie...
Comprare sostenibile risparmiando: arredamento elettrodomestici e illuminazione
Quando si decide di rimodernare la propria casa, oppure ci si trova di fronte ad una casa vuota, l’acquisto dell’arredo e dei complementi dovrebbe bas...
Hidden Heroes. La genialità degli oggetti comuni esposti a Londra
Sono oggetti comuni. Li usiamo tutti i giorni. Influenzano la nostra vita. Sono prodotti in serie. Sono così comuni che di rado ci siamo soffermati a ...
Dal supporto Tv alla parete attrezzata all'armadio con televisore: tutte le novità
La televisione, un'invenzione che cambiò completamente il modo di vivere delle persone e che ancora oggi colpisce ogni qual volta avanza la sua tecnol...
Design per bambini: NOVITA' 2012
La stanza dei bambini è un luogo importante che deve essere trattato e valutato con la dovuta cura in modo da poter creare una soluzione compositiva a...
Sergio Pininfarina: scompare un genio dell’auto
All’età di 85 anni scompare uno dei massimi rappresentanti per quanto riguarda il made in Italy. Sergio Pininfarina, presidente del gruppo Pininfarina...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *