Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Mosaici: suggestioni di luce sulle pareti

Nell’uomo, sin dalle origini, vi è sempre stato il desiderio di decorare oggetti o spazi anche bui ed angusti con ciò che trovava in natura.

In un primo momento con l’uso di pigmenti successivamente ricorrendo a piccoli sassi, conchiglie e quanto altro fosse stato  in grado di catturare visivamente la luce ed amplicarne l’effetto con il colore come nel caso dei mosaici in vetro.

mosaici

Mosaici che adornano il soffitto del Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna

Il loro uso, tra l’altro, non era solo estetico: contribuivano infatti a rendere le pareti ed i  pavimenti più resistenti  all’usura ed agli agenti atmosferici.

Utilizzati presso i popoli della Mesopotamia, dagli Egiziani, presso i popoli dell’impero d’Oriente e che i Veneziani, attorno al 1203, chiameranno presso le loro fabbriche per impararne l’arte della fabbricazione.

Dopo un periodo “buio” per questo tipo di produzione, che durerà quasi seicento anni, Lorenzo Radi  riscoprirà la lavorazione ed i segreti perduti, farà nuove sperimentazioni di materiali ed introdurrà la lavorazione  del mosaico al rovescio.

tessere mosaico

Villi serie GLOSSY

Tipologie di mosaici in vetro

Dal punto di vista tecnico si distinguono diverse tipologie di tessere a base vetrosa.

mosaico piastrelle

Cotto Veneto ECHI D'ORIENTE

Le tessere in vetro omogeneo: hanno colori omogenei,intensi e poco trasparenti  quindi impediscono  di vedere la malta di allettamento che serve a fissarle al supporto.

Le tessere in pasta di vetro colorato che possono essere  sia semitrasparenti che opache  e vengono prodotte in una gamma di  4 o 5 toni di colore.

Smalti che sono tessere opache e traslucide più brillanti e luminose in cui l’effetto di lucentezza è determinato dalla presenza di piombo nella composizione.

La loro colorazione avviene aggiungendo piccole quantità di ossidi di elementi come  il cobalto blu, l’oro per il rosso, il rame per il turchese, il manganese per il violetto ed il marrone, selenio per il rosa ed il rosso e cromo per il giallo ed il verde.

mosaico vetro

Evit VETRO METALLICO

Le tessere a foglia metallica sono realizzate inserendo all’interno delle sottili lamine battute in argento, oro o leghe e fissate a caldo fra due  strati di vetro chiamati supporto, se è molto sottile, qualche millimetro o cartellina se è inferiore al millimetro.

Infine vi sono le paste vitree dette “mosaico filato” ottenute ponendo il vetro fuso su pietre refrattarie e pressato fino ad ottenere la forma che si desidera.

Vi sono poi, delle varianti, molto limitate  nella produzione, di artisti  come Aldo Mondino, che hanno utilizzato questa particolare tecnica per inglobare nelle tessere materiali organici come  zollette di zucchero, cioccolatini, legumi, fagioli.

posa mosaico vetroso

Vitrex CRISTAL D

La posa dei mosaici

La posa di questo materiale può avvenire  ricorrendo a tre tecniche diverse.

Sicuramente il metodo migliore è quello diretto, eseguito in opera  perché permette di verificare immediatamente l’effetto della luce sulla superficie, specie se contiene oro.

Sicis serie GLASS3

E’ possibile anche la realizzazione  pre-finita su pannelli in cemento armato rafforzato con  rete metallica  e dello spessore  di 2cm  in questo caso la composizione viene eseguita in laboratorio e montato utilizzando  aggrappaggi in ottone.

Il metodo indiretto prevede la preparazione in laboratorio con le tessere capovolte ed incollate su fogli di carta o rete di aggrappagggio.

E’ una tecnica che velocizza la posa sia  sui pavimenti e sulle superfici delle piscine.

Villi serie FOSSIL

Non importa quanto siano grandi i disegni. Questi vengono scomposti  in parti più piccole, risultando anche più maneggevoli e con perimetro che segue la decorazione o con contorni non definiti per mimetizzare i giunti.

Al momento della posa le tessere vengono collocate sullo strato di malta  o legante e battute con un apposito strumento  chiamato “batti” fino a che  non siano penetrati  fra gli interstizi delle tessere.

Solo a questo punto le tessere vengono liberate dallo strato di carta  che le protegge portando alla luce la decorazione  finita.

Bisazza HANAMI e BOUQUE

Un altro metodo introdotto agli inizi del XIX secolo  è il sistema a rivoltatura che risulta più preciso  del metodo indiretto e permette una ricchezza maggiore di dettagli.

All’interno di una cassetta la cui dimensione coincide con le dimensioni del lavoro finito o parte di esso, si stende uno strato di pozzolana bagnata  o argilla miscelata.

Sopra questo fondo si inseriscono le tessere al contrario. Ultimata la composizione si coprono con una garza  rinforzata con della tela canapa  fatti aderire  con colla di amido o di farina.

Trend serie VITREO

Una volta asciugato il tutto si rivolta il mosaico dopo averlo liberato dalla cassetta, si puliscono accuratamente e si applicano sulla perete come nel metodo indiretto.

Sul mercato è possibile trovare una vasta gamma  di mosaici in vetro con caratteristiche differenti per soddisfare esigenze diverse di decorazione e d’uso come nel caso della collezione FOSSIL, prodotta da Villi ,che si compone  di tessere in  vetro ispirate  alla Natura  ed al  mondo dei fossili di cui la superficie ricorda le caratteristiche.

Posabili sia a parete che a pavimento, le tessere hanno uno spessore  di circa 8mm e quindi inseribili anche affiancati a  prodotti ceramici per creare motivi decorativi.

I loro colori sono ottenuti attraverso la fusione diretta nel materiale di pigmenti  metallici garantendo così la durata  della brillantezza cromatica  nel tempo ed impedendendo la corrosione degli elementi.

tessere mosaico

Casamood mosaico CHROMA

Le tessere vengono lucidate a fuoco dopo il taglio e successivamente montati  su reti in fibra di vetro.

Mosaici per i bagni moderni

Trend  propone la collezione VITREO, in vetro semitrasparente  colorato  realizzato con vetro riciclato e proposto in una vasta gamma di colori per creare sfumature e disegni  di ogni genere.

VETRO CHROMA di Casamood è un mosaico realizzato con una lavorazione  artigianale e dal particolare effetto decorativo sfumato che contribuisce ad arricchire gli ambienti di particolari effetti cromatici.

Cotto Veneto PIAVE MISCELE

Il vetro della collezione  PIAVE MISCELE  di Cotto Veneto, viene proposto nel classico formato  100×100 mm e nelle tessiture ricche dai colori opachi. I mosaici sono montati su fogli formati da tessere di diverse colorazioni.

ECHI D’ORIENTE, sempre della stessa azienda  ha la caratteristica di una colorazione  disomogenea. Le tessere anno un formato di 2,5 cm montate su fogli di  30x30cm.  Sono disponibili anche miscele di colori personalizzate.

Evit WATERCUBE

Evit si distingue per le sue proposte inusuali e di grande originalità come nel caso di WATERCUBE dove le tessere hanno forma poligonale di varie dimensioni che permettono di movimentare la parete con giochi di forme irregolari. E’ disponibile in sette colori ed è premontato su rete.

Nella collezione MAGIA, della stessa azienda ,le tessere creano una composizione geometrica in un accostamento di forme quadrate e rettangolari con finitura lucida. Mentre un mix cromatici di particolare suggestione  si possono apprezzare nel mosaico  METALLICO in vetro con colorazione  dei metalli.

Di Sicis è la collezione  BASIC, formato da tessere in vetro dalla superficie iridescente ad effetto madreperla.

posa mosaici

Mosaico + serie PERLE

GLASS 3 è invece realizzata con tessere dai decori floreali e geometrici per dare movimento alle pareti  ed è disponibile in diverse tonalità di colori: dal blu, blu marino,  all’arancione, al rosa , grigio, verde e marrone.

Mosaico + FIORE POP

PERLE è una collezione di Mosaico + dall’effetto iridescente proposta in tre serie oltre a SFUMATURE , pannelli di 7 fogli che sfumano di tonalità e MIX composta con tessere  di colori differenti. FIORE POP propone il disegno di fiori stilizzati dai colori vivaci e brillanti.

Con PRIMULE, Bisazza propone una vasta scelta decorativa anticipando nuove tendenze per qualsiasi ambiente  con uno stile unico  come in questo caso dove le tessere quadrate montate su carta creano un effetto decorartivo di grande freschezza  fino ad arrivare a risultati estremamente raffinati come in BOUQUET o  HANAMI.

Bisazza POIS e PRIMULE

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Sottoscala: come ottimizzare gli spazi di casa
Molte case e appartamenti hanno un sottoscala non utilizzato che, se ben organizzato,  può diventare qualche cosa di più di un semplice sgab...
POP ART: Soluzioni per arredare le pareti della casa e dell'ufficio
Quando abbiamo la necessità di arredare la nostra casa o il nostro ufficio secondo le nostre esigenze e proprio come piace a noi, capita di rimane...
Attaccapanni creativi
Dove appendere tutte le cose che girano per casa? A volte piccoli accorgimenti possono venirci in aiuto, come, ad esempio, la scelta di utilizz...
SCEGLIERE I COLORI per rinfrescare casa tinteggiando le pareti
Con l’arrivo della bella stagione, non c’è nulla di meglio che eseguire una fresca imbiancatura alle pareti di casa per donare agli ambienti una nota ...
Piastrelle personalizzate. Decori digitali
L'utilizzo del digitale applicato alla realizzazione di personalizzazioni sul supporto ceramico da utilizzare sia per pavimentazione che a parete. Car...
La carta da parati è tornata di moda per dare stile alla casa
La carta da parati torna nelle nostre case. Che sia colorata, in stile british o bon ton ora arreda anche il bagno. Soluzioni per ogniambiente e per o...
Portasalviette, porta asciugamani per il bagno
Se l’intento è quello di personalizzare la nostra stanza da bagno allora non si può sminuire l’importanza estetica  anche degli accessori  che pos...
Il COR–TEN: da materiale industriale al design
Si sente parlare spesso di COR - TEN. Alcuni architetti e interior designer lo userebbero per rivestire tutta la casa, tutti i mobili e le superfici d...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *