Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Lavelli da cucina, alcune tipologie e materiali

Un elemento importante quando si acquista la cucina, è la vasca del lavello.

Spesso si presta poca attenzione a questo piccolo blocco e ci si concentra più su altri elementi che, magari, hanno una valenza inferiore all’interno dell’ambiente cucina.

Ma ben presto ci si rende conto che il lavello copre un ruolo fondamentale durante la sosta in cucina.

Proprio per questo motivo è importante sceglierlo accuratamente prima dell’acquisto, in modo da esserne pienamente soddisfatti dopo.

In primo luogo bisogna capire se si necessita di una sola vasca, di due di uguale dimensione oppure di una vasca grande ed una di dimensioni inferiori.

Ovviamente bisogna poi valutare se si vuole il gocciolatoio (io lo consiglio vivamente) e altri supporti aggiuntivi che possono facilitare il lavaggio a mano delle stoviglie.

Dopodichè è importante scegliere il materiale del lavello, perchè anche in questo caso ogni scelta porterà a differenti cure e trattamenti di manutenzione.

Ma andiamo un po’ più nello specifico.

Alcuni materiali dei lavelli da cucina

Cerchiamo di capire i principali materiali a disposizione in commercio, ovviamente tenendo conto che poi è possibile realizzare anche blocchi personalizzati e differenti, ma siccome la maggior parte delle persone acquista lavelli già presenti in commercio, vediamone le caratteristiche principali.

Delle possibili personalizzazioni, mi soffermerò un’altra volta.

Lavelli in fragranite

Lavello in fragranite

Fragranite tipo Avorio

La fragranite è un materiale che si compone di polvere di granito naturale e resine acriliche.

Proprio per questo, il lavello in fragranite è molto resistente agli urti e ai graffi.

Inoltre si pulisce facilmente ed è resistente al calore.

Uno degli aspetti più importanti è che è una superficie facile da pulire, grazie anche alla sua impermeabilità.

Se ci si trova a dover utilizzare la candeggina, per togliere macchie più persistenti, diluite un misurino in 1 litro d’acqua, altrimenti rischiate di rovinare il lavello.

Lavelli in acciaio inox

E’ un materiale molto apprezzato per la sua durabilità.

Il lavello in acciaio inox può essere acquistato sia nella versione lucida che in quella satinata.

Solitamente viene scelto per la sua lucentezza, per la sua resistenza e per il fatto che non arrugginisce nel tempo.

Per conservarlo nel tempo deve essere lavato quotidianamente con un detergente neutro e asciugato con un panno morbido per evitare che si graffi e che si formino macchie di calcare difficili poi da rimediare.

Lavelli in ceramica

Molto apprezzata per la sua finitura lucida ed elegante, la ceramica è un materiale resistente che sopporta temperature elevate.

Inoltre è un materiale molto igienico, tanto da non venir attaccato dai germi (motivo per il quale quasi tutti i sanitari sono in ceramica).

Per trattare la superficie in ceramica è meglio utilizzare prodotti neutri cremosi.

Lavelli in silgranit

SILGRANIT di Blanco

SILGRANIT è un materiale della ditta Blanco

E’ un materiale sintetico, composto per il 20% di materiale acrilico e per l’80% di granito prodotto dalla ditta Blanco

La superficie è molto resistente e sopporta bene sia sostanze acide che le alte temperature.

E’ possibile lavarlo con qualunque detersivo senza molte preoccupazioni e non si rovina se non viene asciugato.

Ora vediamo qualche esempio di lavello, uno per ogni materiale e tipologia identificata nelle righe precedenti.

In questo modo è possibile comprendere le differenze, l’estetica e la funzionalità dei prodotti.

Tipologie di lavello

Lavello monovasca FRANKE

Lavello monovasca

Lavello monovasca CENTINOX FRANKE

E’ un lavello monovasca molto ampio in acciaio inox.

La sua particolarità è quella del doppio perimetro che permette di avere una serie di accessori a scomparsa che escono all’occorrenza, grazie alla presenza di un binario.

In questo modo, in un’unica grande vasca possono poi apparire una vaschetta in acciaio inox più piccola, un vassoio modulare ed un tagliere.

La versione in foto ha una finitura lucida, quindi occhio durante la pulizia del lavello, ricordatevi di asciugarlo e di fare attenzione a non graffiarlo.

Lavello 2 vasche Smeg LQVA862

Lavello 2 vasche Smeg

Lavello 2 vasche Smeg LQVA862

Bello, moderno, elegante e funzionale, tipico della fantasia Smeg.

Un lavello multiuso dalle linee geometriche nette, che permettono al fruitore di sfruttare molto bene l’ingombro.

Il lavello è composto da 2 vasche con due binari che consentono di far scorrere un piano d’appoggio che amplia la superficie del top.

Altra particolarità è che l’elemento divisorio delle due vasche ha una minima altezza che consente di riempire le 2 vasche contemporaneamente.

Lavello  2 vasche in materiale sintetico

Lavello 2 vasche sintetico

Questo lavello è un modello che si può trovare un po’ ovunque.

E’ in materiale sintetico molto resistente, ha due vasche, una più ampia dove è possibile mettere piatti, pentole etc… ed una più piccola, utile per gli accessori e sciacquare, ad esempio, la verdura o piccoli accessori.

Lavello ad 1 vasca con gocciolatoio

Lavello ad 1 vasca con gocciolatoio TAMIGI di CERAMICA DOLOMITE

Lavello in ceramica ad 1 vasca con gocciolatoio di CERAMICA DOLOMITE, venduto già completo di accessori come sifone e piletta.

E’ realizzato in ceramica ed è composto da una vasca profonda ma non molto ampia è da un utilissimo gocciolatoio .

Ecco una piccola panoramica sui materiali ed i modelli di lavello più utilizzati, ora non vi resta che scegliere quello più adatto alle vostre esigenze.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Quando serve l'antibagno e come arredarlo
L'antibagno (può anche scriversi anti bagno) è il locale antistante al vano destinato a svolgere la funzione di servizio igienico, per molti è un ...
Quadri e cornici: a ognuno il suo da scegliere
La scelta di un quadro non è sempre semplice e immediata. Oltre al soggetto, è importante valutare l’accostamento cornice-quadro e l’effetto che s...
Carta da parati eco-friendly
La carta da parati Torna di moda la vecchia carta da parati che per secoli ha adornato molte case e che le ha rese lussuose e uniche anch...
Oggetti originali per la cucina e per cucinare
Cucinare, cucinare e cucinare! A volte può sembrare una vera fatica!! Ci chiamano all'ultimo momento e ci dicono che vengono a trovarci per una gra...
Moduli di design per arredare
L’azienda Boxetti ha realizzato una proposta molto particolare per arredare gli interni delle nostre case, puntando l’attenzione sul problema dell...
Arredamento in cartone per un ufficio ecologico
Volete rinnovare gli arredi dell’ufficio o siete alla ricerca dei mobili per iniziare il vostro nuovo percorso professionale? Perchè non pensare ad un...
Design per bambini: NOVITA' 2012
La stanza dei bambini è un luogo importante che deve essere trattato e valutato con la dovuta cura in modo da poter creare una soluzione compositiva a...
Carrelli da cucina, utili e salvaspazio
Nei moderni appartamenti ci troviamo sempre più spesso ad avere a che fare con spazi ridotti al minimo nei quali è importantissimo avere mobili e comp...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *