Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

LAMPADINE:come cambiano le forme delle vecchie lampadine

LAMPADINE D’ARREDO

E se ci dicessero che è possibile abbellire la casa anche con le lampadine? Non ci credete?

Diciamo basta alla classica forma statica!

ambiente illuminato con la serie plumen

DALL’INVENZIONE A OGGI

La lampadina, un’invenzione rivoluzionaria che ha cambiato la vita dell’uomo.

Dalla candela che creava un gioco di luci e ombre all’interno degli ambienti e che illuminava piccole porzioni di spazio, ad una fonte luminosa costante che permetteva di vedere i colori reali degli oggetti anche in momenti di vita notturna.

La lampadina è stata inventata nel 1854 da Heinrich Goebel, un orologiaio tedesco emigrato in America. Non riuscì però a rendere pubblica la sua invenzione, fino al 1878 Thomas Alvar Edison riuscì a costruire il modello che tutti noi conosciamo.

Ne è passato molto di tempo dagli inizi storici di un così piccolo oggetto che ha significato tanto nel miglioramento della qualità della vita; ma la forma della lampadina ha avuto poche evoluzioni significative, mantenendo maggiormente quello che era il suo ruolo funzionale più di quello estetico.

Ed è qui che entra in gioco il moderno, l’evoluzione che in questi anni va’ recuperando oggetti classici per renderli unici.

Realizzare ambienti curiosi fino al minimo particolare, creare qualche piccola sfumatura anche in un oggetto che non si andrebbe mai a pensare possa avere forme diverse oltre a quelle standard.

Garantisco che tutto questo non è fantasia!

LA RIVOLUZIONARIA FORMA DELLE LAMPADINE SERIE PLUMEN

Si tratta dell’ingegnosa idea di alcuni Designer londinesi che hanno creato la serie di lampadine Plumen.

alcuni esempi della lampadina plumen

plumen design

Queste nuovi fonti luminose, non rispondono solo alla richiesta di avere lampade a basso consumo energetico ma garantiscono anche di diventare un curioso oggetto di design e d’arredo.

La classica lampada a risparmio energetico, è una lampadina a scarica in cui l’emissione visibile è emessa da un gas fluorescente.

La resa estetica è di una lampada compatta classica e estremamente banale.

Il problema è che questo nuovo tipo di illuminazione spesso, risulta essere più freddo da parte dei fruitori perchè il colore emesso è sul bianco rispetto alla classica lampadina ad incandescenza che tende ad avere una diffusione di colore più caldo.

Ma se questo oggetto diventa un elemento hi-tech di grande impatto e modernità, non si tratta più di qualcosa da nascondere davanti ad un paralume, ma diventa una lampadina da mettere in vista, come elemento portante del lampadario stesso, oggetto lussuoso e di moda.

La serie “Plumen”al completo, si presenta come unica nel suo genere con forme del tutto simili a scarabocchi o vortici di luce che, oltre a svolgere a pieno la loro funzione, rispettano l’ambiente e lo abbelliscono.

Essendo realizzate con materiale tubolare sono destinate a durare più a lungo e questo è un buon motivo in più per averne una in casa.

DURATA, ECOLOGIA E BELLEZZA, UN OTTIMO CONNUBIO PER LE NUOVE LAMPADINE

E’ stato calcolato che la serie Plumen ha una durata 8 volte superiore alle lampadine a incandescenza.

Le lampadine Plumen non trascurano l’importanza del risparmio energetico ma garantiscono di sfruttare l’80% di energia in meno rispetto alla normale lampadina ad incandescenza; abbassano la bolletta elettrica e rispettano l’ambiente.

Il costo è un po’ più alto di quella classica, ma non si tratta più di illuminare una semplice stanza ma di inserire all’interno di una casa un oggetto di design funzionale che allo stesso tempo garantisce giochi di luce unici e inimitabili.

Il nome della serie “Plumen” deriva dalla piuma dell’uccello, progettata per essere precisa, abile e catturare l’attenzione per la sua bellezza.

negozio di vestiti illuminato con delle lampadine della serie plumen

Questi oggetti di design consentono di realizzare ambienti residenziali alla moda e di forte impatto, come permettono di rendere un locale commerciale unico nel suo genere; la lampadina diventa parte dell’arredo stesso non oggetto che permette di vedere l’arredo.

Non si trovano ancora in commercio nei normali supermercati o bricolage fai da te, ma è possibile ordinarle via internet e farle arrivare direttamente dalla metropoli londinese.

E’ vero magari qualcuno vorrà vederle prima di acquistarle ma attualmente è l’unico modo per poterne avere una in casa.

Insomma, un po’ di fiducia per essere sempre avanti nel proprio ambiente!

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Quadri e cornici: a ognuno il suo da scegliere
La scelta di un quadro non è sempre semplice e immediata. Oltre al soggetto, è importante valutare l’accostamento cornice-quadro e l’effetto che s...
Creare un giardino in casa con vasi personalizzati
IL VASO E’ MIO E ME LO FACCIO IO appunti per crearsi un giardino in casa a propria immagineIl luogo della pace, dello spirito. Dove la natura s...
Vasca idromassaggio: come sceglierla e quali caratteristiche verificare nelle vasche da bagno con id...
Le Vasche da Bagno con Idromassaggio La vasca a idromassaggio è ormai divenuto un oggetto cult, entrato nella concezione moderna che considera il...
I mercatini di Natale per gli addobbi natalizi
Mercatini di Natale dove trovare i tuoi arredi per le feste. I mercatini di Natale sono uno degli aspetti più romantici di questa festa tanto attesa ...
I colori del Natale 2010: decorazioni moderne e classiche per le feste
L’8 dicembre è ormai vicino e, secondo tradizione, è questo il giorno da dedicare alla decorazione natalizia della propria abitazione. Gli addo...
VASCA IDROMASSAGGIO: comodo relax in bagno
La vasca idromassaggio è un accessorio del bagno considerato da molti un prodotto di lusso, avvicinabile da pochi fortunati. In realtà alcuni modelli ...
Novita', per una casa luminosa, tra le lampade di design
Luce, luce, luce.....e ancora luce! Come rallegrare gli ambienti di casa? Sicuramente una lampada di design è una bella soluzione per completare gl...
Cucinare sano ed ecocompatibile: le pentole in pietra ollare e in terracotta
In un precedente articolo abbiamo parlato delle caratteristiche delle pentole più diffuse e cioè quelle in acciao inox, le antiaderenti con rivestimen...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *