Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Lampade e lampadari per le feste 2011/2012

Quale occasione migliore delle imminente feste natalizie 2011/2012 per portare qualche tocco di novità al nostro arredamento, anzi per la precisione qualche tocco di luce. Non stiamo parlando delle classiche lampade, nemmeno di qualcosa ispirato al design natalizio, parliamo di lampade e lampadari assolutamente originali, fuori dagli schemi. Siete curiosi? Ecco qualche proposta.

La lampada per la cucina

lampada per cucina

Le lampade della collezione “Las Gordas"

Va sempre più di moda il recupero di vecchi oggetti e materiali, questo per motivi soprattutto ecologici, perché continuare a produrre nuovi oggetti quando abbiamo a disposizione tantissimi materiali da recuperare e riciclare.

Questo permette inoltre ai designer di cimentarsi con esperienze nuove, con sfide di creatività, che mettono alla prova il loro talento nel dare nuova vita a oggetti di uso quotidiano.

Tra questi c’è il designer Christian Vivanco, che in collaborazione con l’azienda messicana Casa Gutierrez Najera ha provato a realizzare delle nuove lampade con un oggetto casalingo che tutti noi conosciamo, lo scolapasta.

La serie di lampade si chiama “Las Gordas” ed è molto semplice quanto efficace: le lampade sono composte da una base, lo scolapasta, e un paralume traslucido, i differenti colori e le diverse dimensioni danno vita ad una collezione semplice e low cost.

La lampada da salotto

lampada da salotto

La lampada che ricorda Amy Winehouse

Molti di voi sapranno che lo scorso 23 luglio è morta a soli 27 anni una delle più belle voci della musica internazionale, stiamo parlando della cantante inglese Amy Winehouse.

Per tutti gli appassionati della sua voce black c’è ora in commercio una lampada che in qualche modo la ricorda, un omaggio personale a questa cantante così unica e originale.

Si tratta di una lampada disponibile nella versione da tavolo e da terra, molto elegante e dal sapore assolutamente vintage, con uno stile che ricorda molto quello della cantante.

La lampada richiama nella forma la tipica acconciatura della Winehouse, unendo al nero del paralume l’oro degli elementi strutturali.

Un oggetto davvero di classe, raffinato e unico, un omaggio ad una grande artista.

Il lampadario fai da te, ideale per la camera dei ragazzi

lampadario fai da te

I lampadari "Light Ness"

Tutti noi possiamo essere degli artisti, anzi per la precisione dei designer, e realizzare la nostra lampada personale.

Lo staff di UXUS ha deciso di mettere alla prova i suoi clienti, cercando di stimolarne la creatività attraverso una lampada da realizzare completamente da soli.

“Light Ness” più che un complemento d’arredo è un kit, che comprende: due cornici, un rotolo di nastro adesivo isolante arancione, un cavo inguainato in una corda e la lampadina.

Con questi oggetti dobbiamo poi realizzare la nostra lampada, prendendo magari spunto da alcune proposte realizzate dallo studio, oppure facendo interamente da soli, serve solo l’ispirazione.

La lampada per l’ingresso

Lampade e lampadari

La lampada "SMOKE"

Chi vive in città conosce bene il problema dell’inquinamento, l’aria pesante, l’odore dei gas di scarico, la difficoltà a respirare bene.

Anche il designer francese Mathieu Lehanneur conosce bene questa realtà e per denunciarla ha deciso di ispirarsi a questo problema per la realizzazione di una lampada da tavolo dal nome SMOKE.

Si tratta di una lampada composta da un basamento di alabastro e da un coprilume in vetro dalla forma singolare, una lampadina che si gonfia formando diverse bolle, come se un gas si diffondesse alterando la forma della lampada.

Un oggetto d’arte molto bello e dal messaggio chiaro.

La lampada da studio

feste 2011/2012

La lampada "Kondo"

Guardandola si capisce subito da dove il designer messicano Christian Vivanco abbia preso l’ispirazione: dal mondo giapponese.

La lampada da tavolo “Kondo” è molto minimale, semplice, dalle linee nettamente squadrate e dai colori puri, bianco con un accenno di arancione per la parte interna.

Il suo nome significa Sala Dorata e richiama gli ingressi dei tempi buddisti, è realizzata tramite la piegature di due fogli di metallo, un piccolo origami per la nostra scrivania.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Materassi in:Lattice, poliuretano o molle come scegliere il materasso giusto
Qual è il materasso giusto tra i molti presenti sul mercato? In realtà non c’è un’unica risposta a questa domanda in quanto non esiste il mater...
LA TAVOLA DI NATALE: consigli per una tavola indimenticabile spendendo poco
Al giorno di Natale manca poco e magari quest'anno toccherà proprio a voi imbandire la tavola. Per fare bella figura e rendere la tavola di Natale ...
Arredo Ufficio: scegliere mobili e accessori per uffici
Come arredo l'ufficio moderna-mente Consigli utili per arredare l'ambiente di lavoro L’ufficio è la prima immagine che diamo al cliente di noi e del...
Home office: l'ufficio a casa
Il mondo del lavoro sta pian piano cambiando, e stanno cambiando anche le soluzioni lavorative. Nel resto del mondo lavorare a casa è spesso la normal...
Al Museo Leonardo da Vinci di Milano: Eureka! Le intuizioni geniali di Archimede
A Milano, fino alla fine di marzo 2012, è possibile assistere ad una mostra interattiva dedicata alle invenzioni dello scienziato siracusano Archimede...
Arredamento creativo per ARREDARE il SOGGIORNO
Il soggiorno è un luogo molto importante perchè è li che si passa il tempo libero, per approfondire interessi ed hobby o semplicemente per rilassarsi....
Riscaldamento a infrarossi con radiatori di design che arredano
Il riscaldamento a infrarossi è un sistema sempre più usato e apprezzato in quanto permette di riscaldarci in modo immediato garantendo subito una pia...
Design sostenibile, ecologico e naturale
Fortunatamente il mondo del design sostenibile cresce di giorno in giorno garantendo nel mercato sempre più prodotti ecologici e naturali L’uso sem...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *