Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

La RACCOLTA DIFFERENZIATA dei rifiuti: novità e idee dai comuni italiani

riciclare

La raccolta differenziata è diventata per molti comuni una buona abitudine consolidata.

Si tratta di un atto civico molto importante in quanto permette di dividere correttamente i rifiuti, garantendo un recupero ed un riuso dei differenti materiali non più utilizzati.

In molti comuni per incentivare la raccolta differenziata, sono state introdotte una serie di iniziative in grado di coinvolgere e formare il cittadino a questo corretto modo di ragionare.

In realtà i comuni si sono trovati a dover rispondere anche ad un decreto legislativo che prevede che in tutta Italia entro la fine del 2012, si debba raccogliere differenziando almeno il 65% dei rifiuti, in modo da sgomberare ed equilibrare il funzionamento e gli accessi in discarica.

Le soluzioni e gli incentivi applicati sono molteplici e possono cambiare di comune in comune.

Uno dei metodi più efficienti e che ha riscosso maggior successo, è attualmente quello che prevede un incentivo o una scontistica economica legata alla gestione del rifiuto da parte del fruitore.

Per comprendere meglio le varie iniziative, magari anche solo per venire a conoscenza di ciò che il vostro comune propone, ho intenzione di fare una piccola carrellata di iniziative interessanti di alcuni comuni.

Comune di Jesi propone la scheda personale

Il comune di Jesi, in provincia di Ancona, ha ideato una soluzione semplice ed efficace.

Tutti i cittadini residenti possono richiedere al Centro Ambiente del Comune una scheda personale per il controllo dei rifiuti famigliari.

Il cittadino per accedere alla scheda deve necessariamente portare i rifiuti all’interno del centro ambientale del paese in modo da consentire all’operatore comunale di pesare e successivamente collocare il numero di bollini corrispondenti.

Ogni bollino equivale ad uno sconto di 5 centesimi di euro.

Il completamento di ogni scheda poi, consentirà all’utilizzatore di ottenere un buono sconto di 5 euro da spendere all’interno del supermercato COOP della città.

RACCOLTA DIFFERENZIATA dei rifiuti

Cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti

Comune di Bastiglia propone la tessera punti

Anche il comune di Bastiglia, in provincia di Modena, ha ritenuto che potesse essere efficace l’utilizzo della tessera a punti.

Ogni anno, dopo aver smaltito e segnato i differenti rifiuti dei cittadini residenti, il comune redige una graduatoria in modo da riuscire ad individuare i soggetti più meritevoli.

In base ai punti raccolti, verrà attribuito all’utenza un bonus in denaro, limitato dalle regole comunali.

Comune di Mercato San Severino utilizza il codice a barre

Nel comune di Mercato San Severino,  in provincia di Salerno, come in molti altri comuni, sono stati eliminati i cassonetti per i rifiuti comuni.

Per poter verificare meglio la gestione dei rifiuti del singolo cittadino, il comune ha pensato ad una soluzione particolare: distribuire dei sacchetti contrassegnati da un codice a barre.

Il ritiro dei vari sacchetti viene poi ritirato con il metodo del porta a porta in modo assolutamente comodo. L’operatore comunale passando il codice a barre permette al cittadino di ottenere un bonus da applicare alle varie tariffe.

A seconda del materiale lo sconto è differente, in questo modo il cittadino è invogliato a fare molta attenzione nella suddivisione del rifiuto.

raccolta differenziata domestica

Modello di cestino per la raccolta differenziata domestica

La Regione Piemonte

In questo caso è la regione a proporre un’azione comune. Oltre ad aver tolto in molti comuni i classici cassonetti sostituendoli con una tipologia condominiale più controllata, ha ritenuto di dover trovare una soluzione più accattivante che invogliasse ulteriormente il cittadino.

La Regione Piemonte ha collocato sul territorio una serie di stazioni ecologiche in grado di raccogliere bottiglie, lattine… Queste vengono pesate dal macchinario che è poi in grado di fornire uno scontrino per usufruire di sconti sulla spesa o su differenti servizi.

Molti centri commerciali si sono dotati negli anni di questa tipologia di macchina, utilizzando il materiale raccolto, anche per creare i carrelli da utilizzare nel supermercato.

Questi sono solo alcuni dei moltissimi esempi di educazione civica ecocompatibile presenti nel Territorio Nazionale.

La raccolta differenziata è importante perché permette di avere un paese pulito e garantisce ai rifiuti di ritrovare nuova vita!

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Bat box, la soluzione ecologica e decorativa per pipistrelli contro le zanzare
Ospita una famiglia di pipistrelli antizanzare Una bat box consiste in una piccola costruzione, generalmente realizzata in legno, pensata per contene...
Arredare una casa piccola da 40 a 60 mq: open space, cucina, salotto e bagno
Parliamo di case piccole. Appartamenti che ormai fanno parte della nostra vita. La maggior parte dei giovani, le nuove coppie e le persone single, ...
I biocaminetti rivoluzionano il concetto tradizionale di camino
Un caminetto vero nella propria abitazione, senza canna fumaria, senza attacco al gas. Funziona a bioetanolo che è un alcool ottenuto mediante un proc...
La stufa: pro o contro?
La stufa: pro o contro? Le stufe, come i camini, hanno sapore antico. Ci si ricorda le vecchie stufe in ghisa, calde ed ingombranti. Ad oggi...
Arredare con il bambù
Il bambù è il materiale ecologico per eccellenza. Infatti, il bambù è una pianta che più la tagli e più ricresce ed è da considerarsi biodegradabil...
CARAFFE FILTRANTI: vizi e virtù
Filtrare l'acqua del rubinetto con le caraffe filtranti Il green style ha travolto, come una ventata veemente quando si aprono le finestre, gli spazi...
Idee per arredare la casa in inverno: usiamo la lana
L'inverno invita le persona a raccogliersi insieme in ambienti chiusi, famigliari che possano fornire una sensazione di calore, scaldando oltre che i ...
Il Colore dell’anno 2013: Verde Smeraldo Brillante
Come ogni anno anche quest’anno è stato presentato da Pantone il nuovo colore che caratterizzerà il 2013. Se l’anno scorso abbiamo visto vestiti, acce...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *