Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

L’asciugatrice: guida alla scelta. Caratteristiche e opzioni dei principali modelli

Capi asciutti senza bisogno di stenderli e più facili da stirare.

Asciugatrici integrate nella lavatrice: due elettrodomestici in uno garantiscono ingombri ridotti

Asciugatrici integrate nella lavatrice: due elettrodomestici in uno garantiscono ingombri ridotti

Sogno o utopia? Nulla di tutto questo! Le asciugatrici di ultima generazione asciugano i tessuti permettendo di scegliere il grado di umidità desiderato. E alcuni programmi sono pensati appositamente per facilitarne la successiva stiratura.

L’asciugatrice è uno dei pochi elettrodomestici ancora poco diffusi nelle nostre case, ma che nonostante questo, si è molto evoluto tecnologicamente nel corso del tempo.

Risulta essere una soluzione funzionale quando non si dispone di un adeguato spazio per stendere, soprattutto durante le stagioni fredde e umide, e se si ha poco tempo da dedicare al bucato.

Caratteristiche e dimensioni

Si presentano di solito con il sistema di carica frontale. Hanno circa le stesse dimensioni di una lavatrice standard: larghezza e profondità di 60 cm e un’altezza 85 cm; esistono anche alcuni modelli salvaspazio larghi appena 45 cm.

Oltre alla tradizionale installazione a terra, esistono soluzioni particolarmente interessanti che propongono alternativi posizionamenti a colonna o da fissare sul muro, magari sopra la lavatrice e soluzioni integrate, all’interno della lavatrice stessa.

Il principio

L’asciugatrice ha un funzionamento di base molto semplice: essa aspira l’aria dall’ambiente, la riscalda e la direziona quindi nel cestello, per asciugare i vestiti. Il movimento della centrifuga garantisce la circolazione dell’aria all’interno della vasca.

Un ciclo di asciugatura completo dura in media 90 minuti, ma alcuni elettrodomestici più recenti prevedono programmi più brevi di 40-50 minuti.

Purtroppo una caratteristica ancora poco vantaggiosa è quella dei consumi.

Da fissare a parete, questo sistema di asciugatura permette di ottenere grandi vantaggi sui capi da stirare successivamente!

Da fissare a parete, questo sistema di asciugatura permette di ottenere grandi vantaggi sui capi da stirare successivamente!

Risparmio energetico

Così come per tutti gli altri elettrodomestici e apparecchiature elettriche in genere, al momento dell’acquisto, è opportuno controllare i dati presenti sulla targhetta energetica del prodotto, verificando così a quale classe energetica appartenga e prestare attenzione ai dati di consumo per ciclo!

Se si opta per un modello elettronico, solitamente, all’interno dell’apparecchio vengono collocati degli appositi sensori che sono in grado di rilevare il livello di umidità del bucato, la quantità di biancheria presente nel cestello e il livello di asciugatura.

A seconda delle informazioni rilevate l’asciugabiancheria propone automaticamente il programma migliore da applicare.

Una soluzione che permette un maggior risparmio in termini energetici (e, di conseguenza, economici) è quello di scegliere di acquistare un asciugatrice con funzionamento a pompa di calore: il funzionamento prevede che la regolazione del riscaldamento e del raffreddamento sia effettuata tramite la presenza di un compressore a gas refrigerante.

Questo sistema permette di produrre calore per effettuare l’asciugatura e condensare l’umidità che produce la biancheria.

L’acquisto di un apparecchio di questo tipo va valutato bene: i costi sono infatti più alti rispetto ad un elettrodomestico di tipo tradizionale ma il risparmio negli anni di utilizzo è notevole.

Un suggerimento importante è quello di utilizzare l’asciugatrice sempre a carico completo; è infatti importante sapere che utilizzare il mezzo carico non equivale a ridurre i consumi! Al contrario, si rischia di rovinare capi e cestello.

Per avere la certezza che il cestello contenga un carico completo, si può fare una semplice prova: inserire mano e parte del braccio tra i capi umidi! La giusta quantità di panni da asciugare dovrebbe permettere di effettuare quest’operazione senza fatica.

Asciugatrici più economiche: un telo riveste uno stendino dove posizionare i capi, e, quando azionato l'apparecchio, aria calda si diffonde uniformemente all'interno del cilindro chiuso.

Asciugatrici più economiche: un telo riveste uno stendino dove posizionare i capi

Come scegliere il programma di asciugatura

I panni dovrebbero essere riposti nell’asciugatrice dopo essere stati ben centrifugati nella lavatrice.

Per evitare sprechi energetici, è consigliabile scegliere i programmi che lavorano a basse temperature e utilizzare l’elettrodomestico prevalentemente nelle ore serali e notturne, per poter usufruire delle tariffe elettriche ridotte.

Versioni economiche di asciugatrici

Oltre alle asciugatrici, esistono in commercio delle soluzioni molto più semplici e anche decisamente più economiche per ottenere dei risultati altrettanto soddisfacenti.

La forma è simile a quella degli stendini: sono dei veri e propri appendiabiti su cui è possibile posizionare i capi, che vengono successivamente avvolti all’interno di un telo.

Accendendo l’apparecchio, all’interno del telo (che si gonfierà, assumendo l’aspetto di un pallone dalla forma cilindrica) si diffonde aria calda che potrà asciugare la biancheria posta al suo interno.

Oltre al grande vantaggio di tipo economico, questa soluzione offre un’altra caratteristica importante: quando non utilizzato, lo stendino può essere ripiegato e riposto fino all’utilizzo successivo!

Marchi di qualità e sicurezza

E’ sempre importante accertarsi che gli apparecchi siano stati prodotti nel pieno rispetto delle norme vigenti!

Tra i marchi presenti, in particolare, ricordarsi di controllare la presenza della sigla IMQ, il marchio CE o comunque un marchio riconosciuto valido dall’Unione Europea.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Aromaterapia:arredi profumati esaltano lo stile
Aromaterapia : Come profumare la casa per stare meglio Una casa organizzata, pulita e profumata è accogliente ci aiuta a rilassarsi meglio. Per do...
Termo arredo: nuovi colori e forme per i termosifoni che arredano
Termo arredo L’estate ormai sta volgendo al termine, si comincia a tirare fuori dall’armadio maglie, sciarpe e ben presto si accenderanno anche...
Comprare sostenibile risparmiando: arredamento elettrodomestici e illuminazione
Quando si decide di rimodernare la propria casa, oppure ci si trova di fronte ad una casa vuota, l’acquisto dell’arredo e dei complementi dovrebbe bas...
Scegli la sedia di design che fa per te: siediti con stile
La sedia apparentemente è un oggetto così comune che a volte passa in secondo piano. In realtà è un complemento d’arredo molto importante per la re...
Il packaging design: elemento essenziale del prodotto
La funzione dell’imballaggio è piuttosto semplice: serve per rendere efficiente e sicuro il trasporto delle merci durante il processo di stoccaggio e ...
Regali per Natale 2011: idee interessanti senza spendere troppo
Come tutti ben sappiamo il Natale è ormai alle porte, anche se mancano alcune settimane. Se abitate in una grande città vi sarete accorti che la corsa...
Guida ai materassi in lattice per l'arredamento della propria camera da letto
I materassi in lattice vengono spesso associati a materassi di qualità, comunque è bene sapere che esistono diverse tipologie di prodotto a seconda de...
Il forno a vapore: un nuovo metodo per la cottura al vapore
Tutti sappiamo che la cottura a vapore rappresenta un metodo sano per cucinare. Permette ai cibi (in particolare verdura e pesce) che non vengono a co...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *