Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Il design si tinge del colore blu

Colori primari e secondari

Artisti designer e stilisti hanno “vestito” le loro creazioni di blu, dall’oltremare al blu elettrico.

Il blu è un colore elegante e dal fascino innato, capace di accostarsi in modo raffinato al bianco, realizzando ambienti che solo pochi colori sono in grado di ottenere.

Le sue tonalità fredde mantengono un tono di mistero e fascino, risultando sempre una giusta scelta negli ambienti di casa.

Ma vediamo un po’ parte della storia di questo colore per poi arrivare all’ideologia feng shui terminando con qualche novità del design di colore blu.

Il colore BLU

colore blu

Il blu è uno dei tre colori primari della scala cromatica assieme al rosso ed al giallo.

Il termine blu,usato nella lingua italiana, deriva dal nome francese “bleu”.

E’ un colore dal forte significato simbolico, non particolarmente amato nell’ antichità, basti pensare agli antichi greci che con il termine cyanos (blu) indicavano un tono della persona sofferente, mentre i romani, attraverso l’uso del termine Coeruleus (ceruleo), indicavano una colorazione della pelle pallida e bluacea.

Inoltre sia i Romani che i Greci non apprezzavano molto il blu in quanto rappresentava il colore del popolo Barbaro, grezzo e rozzo, la cui popolazione aveva in prevalenza occhi blu.

Il blu ebbe finalmente la sua rivincita con l’avvento del Cristianesimo in quanto rappresentava il colore della veste della Vergine Maria, quindi simbolo di pace e quiete.

Gli antichi egizi consideravano il pigmento, la rappresentazione dell’infinito, mentre i Maya ritenevano che il blu-verde, fosse il colore simbolo del centro dell’universo.

Insomma un ampio significato, a seconda del periodo storico e della cultura.

Il blu per il FENG SHUI

La cultura ideologica del Feng Shui, analizza attentamente l’influenza che ogni pigmento svolge sull’essere umano, quando ne viene a contatto.

Per quanto riguarda il colore blu è vivamente sconsigliato inserirlo in casa in percentuali elevate (ad es. dipingere le pareti di blu), in quanto il blu rappresenta la PROFONDITA’, e quindi un presenza ampia del colore rischia di provocare uno stato malinconico e di depressione.

L’ideale è sfruttare le tonalità dell’azzurro che invece convogliano meglio le energie positive, trasformando la malinconia, in calma e quiete.

Ma oggi vogliamo parlare del blu e delle tendenze d’arredo in blu.

Ecco alcuni esempi.

Poltrona di Cappellini PEACOCK

 poltrona Cappellini

Poltrona di Cappellini PEACOCK

La poltroncina Peacock di Cappellini ha una struttura esile metallica che le conferisce la forma invitante, ma la sua particolarità sta’ nel suo rivestimento creato attraverso la piegatura sapiente del feltro.

Il risultato finale è una poltrona dall’aspetto originale e kitsch, confortevole e bella.

Si potrebbe considerare un pezzo d’arte più che una seduta.

Sgabelli CAMILLA STOOL

La foto mostra la versione in nero, in commercio è presenta anche quella con la finitura blu elettrico

Si tratta dei tanto amati “sgabelli americani” per le penisole della cucina abitabile.

In questo caso è una serie di sgabelli eleganti e alla moda realizzati in lega leggera, dei designers Alberto Basaglia & Natalia Rota Nodari.

Quindi, oltre che essere belli nella loro forma, sono molto comodi da spostare in giro per casa, grazie alla loro leggerezza.

Piastrelle blu di Paola Orsoni

design blu

Piastrella marine realizzata a mano by Paola Orsoni

Le piastrelle vengono spesso scelte nella sfumatura del blu o nelle case di mare, oppure negli ambienti da bagno.

Le piastrelle però possono essere utilizzate anche in altri ambienti, soprattutto se scelte con sapienza e gusto.

Ad esempio la piastrella Marine di Paola Orsoni è realizzata attraverso la fusione di gocce di vetro che donano una lucentezza molto particolare, molto cool.

Lampada ALBA

La lampada Alba è stata disegnata da Simone Spalvieri e Valentina del Ciotto che l’hanno presentata al salone satellite del Salone del Mobile 2011.

L’idea è quella di realizzare un oggetto che generi sensazioni all’utente pur mantenendo un aspetto semplice e funzionale.

Alba è infatti un tronco di cono in resina termosensibile blu.

Quando viene accesa il calore della lampadina decolora il diffusore e consente di far passare la luce all’interno dell’ambiente in modo assolutamente originale e soprattutto personale.

Il 2011 si tinge di Blu!

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Il camino: come scegliere
Come scegliere un camino Nella stagione invernale capita spesso di immaginarsi su un grande sofà di fronte ad un camino. Questo perchè il camino g...
Alla ricerca della forma: il design organico
Si iniziò a parlare per la prima volta di un approccio organico al design nel XIX secolo. Si tratta di un design di tipo sperimentale di tipo olistico...
Accessori per la casa super-originali, una pazza idea regalo
Avete urgenza di trovare un'idea regalo colorata, giovane o particolarmente pazza? Vi proponiamo degli accessori per la casa super-originali che st...
Letto multimediale, il design tecnologico a servizio della comodità
Per gli amanti del relax che non vogliono rinunciare al lusso, sarà sicuramente difficile resistere alla versione multimediale del letto matrimoniale!...
Simpatiche novità tra gli accessori per la cucina
Utili accessori per la cucina: le ciotole-ricetta A tutti piacciono i dolci ma purtroppo non tutti se la cavano in cucina e spesso i risultati no...
Giochi e arredi per bambini: le novità
E come ogni anno il design cerca di pensare ai più piccoli realizzando una serie di giochi e arredi per bambini, capaci di interagire con i piccoli fa...
Dalla fiera di Francoforte Ambiente 2012 le novità per la casa
Dal 10 al 14 febbraio 2012 si è tenuta a Francoforte presso il  centro fieristico della città la Fiera Ambiente, importante Fiera internazionale dedic...
QUADRI:Arredare la casa con il QUADRO hi tech
Quadri per arredare La tecnologia arriva ovunque, anche nell'arte. I quadri sono sempre stati una componente molto importante all'interno di un'ab...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *