Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Grande Fratello 11: l’arredamento della casa più spiata d’Italia

La casa del Grande Fratello 11

Quest’anno è ancora più grande e più ricca degli anni precedenti. Totalmente rinnovata e ricostruita si aggira sui 1600 metri quadri.

La novità maggiore è che la famosa Porta Rossa ha cambiato posizione: l’ingresso avviene dall’Arena e da lì si entra, attraversando  il giardino, nella casa più spiata d’Italia.

Tutta nuova e molto più grande delle altre

Grande Fratello 11 - Cucina

Grande Fratello 11 – Cucina

Abbattuta la vecchia casa questa volta si è partiti da zero, organizzando uno spazio completamente diverso. La casa è concepita come un enorme open space con la maggior parte degli ambienti a vista, comprese le docce che affacciano sul giardino. E’ quindi dotata di grandi vetrate trasparenti.

Si ritrovano elementi anni ’50, come per esempio i divani, sapientemente mischiati con tratti che richiamano l’oriente (soprattutto per quanto riguarda il laccato rosso della cucina come esplicito richiamo alla Cina), senza dimenticare il design contemporaneo del made in Italy.

Nota positiva in così tanta opulenza: i materiali utilizzati sono ecologici e riciclabili; in accordo con le più attuali tendenze di progettazione eco- friendly.

Il legno è protagonista, così come il grigio e il rosso. Molta luce naturale attraversa tutte le stanze, che, ad esclusione delle due camere da letto, affacciano sul giardino esterno.

La cucina ha le pareti di cristallo, mentre il soggiorno, comprensivo di zona piscina, è dotato di un divano lungo circa 16 metri e di un caminetto ecologico.

Le due stanze da letto hanno letto matrimoniali, pareti trasparenti e due ambientazioni: la foresta e il cielo.

La zona bagno è comprensiva, ovviamente, di spa.

Nuove stanze, segrete e altamente tecnologiche, si riveleranno, ai concorrenti e al pubblico, nel corso delle settimane.

Non mancherà, il Tugurio, completamente rinnovato.

Grande Fratello 11 – Soggiorno

Non solo un alternarsi di concorrenti, ma anche di case

Prima di questa edizione, sono comunque state realizzate dieci case diverse. Si è passati dai 325 metri quadri della prima edizione ai 1.600 metri quadri – tra Casa e spazio sottostante – delle ultime.

La casa della prima edizione era caratterizzata da uno stile semplice e lineare, più che altro da grande distribuzione. Oltre alle stanze i ragazzi potevano usufruire di un giardino esterno che durante la seconda edizione è stato arricchito con una sauna.

Nella terza edizione è stata introdotta la suite: un appartamento indipendente di 130 metri quadri molto elegante, dove i concorrenti potevano godere di  lussi e comodità.

La casa della quarta edizione diventa più grande, con materiali ultra-tech e uno stile classico Luigi XVI rivisitato in chiave moderna. Si aggiunge il tugurio, con fieno accatastato come letto, secchi come lavandini, innaffiatoi per doccia, e pareti di colore grigio.

Nella Casa della quinta edizione, sempre più ampia, cambiavano le ambientazioni di suite e tugurio: architetture moresche, stoffe di Damasco e tappeti di Persia per la prima e una vecchia miniera abbandonata per l’altro.

Porta Rossa della Casa del Grande Fratello

Porta Rossa della Casa del Grande Fratello

Nella sesta edizione la casa è stata divisa tra Nababbi e Tapini: una sorta di suite e tugurio delle passate edizioni su più larga scala.La Casa dei Nababbi era più neoclassica, sui colori del bianco, panna e beige ricordava le suite dei grandi alberghi.La Casa tugurio, aveva in un ambiente unico molto spartano. Altra novità della sesta edizione era l’Arena, un giardino di 600 metri quadri dove i ragazzi potevano eseguire le prove settimanali.

La Casa della settima edizione era concepita come un open space essenziale e dai colori naturali, dotata di una sala fitness con sauna in cristallo trasparente, piscina e un giardino rilassante. La suite anche per questa edizione: un ambiente creato appositamente per il relax dei concorrenti. In alternativa c’era la Discarica, uno spazio a cielo aperto in mezzo ai rifiuti dove la vita è stata piena di disagi.

Per l’ottava edizione, invece, dietro la porta rossa, si nascondevano tre Case: un vero e proprio condominio che ha ospitato per oltre tre mesi i 21 concorrenti.  All’inizio, infatti, in attesa di ultimare i lavori del Condominio, i ragazzi hanno dovuto vivere in un Camping che li ha costretti a non pochi disagi.

Per la nona edizione si è puntato sulla bioarchitettura, con numerose iniziative dedicate alla salvaguardia e al rispetto dell’ambiente.

Tutta la Casa, che nella zona relax disponeva anche di un muro in bio-pietra e cascata d’acqua;  illuminata, in ogni ambiente, dalla luce esterna. Esisteva anche la Catapecchia, una Casa molto più piccola e decisamente molto meno confortevole del Tugurio.

La casa della decima edizione era ultra moderna, orientata a Sud, in modo da poter fruire di luce naturale in tutti gli ambienti, tutti collegati tra loro e a contatto con il giardino. I colori dominanti erano il bianco e quelli naturali.  Il Tugurio questa volta era realizzato con tutti gli avanzi delle nove edizioni precedenti di Grande fratello. Completavano la Casa la Stanza delle Sorprese, la Stanza delle Scelte e la Stanza Invisibile.

Una grande Casa per il Grande Fratello 11.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Arredamento in cartone
Arredi di Cartone Ecologici e decisamente di buon gusto, stanno popolando sempre più le fiere e gli appuntamenti internazionali di design. Sedie, ...
Energia eolica:Eolienne di Philippe Starck l'energia eolica sui tetti di tutti
Energia eolica: un occasione per arredare il tetto Un nuovo progetto rende l’energia eolica, oserei dire, democratica. E poi ci si domanda c...
LA TAVOLA DI NATALE: consigli per una tavola indimenticabile spendendo poco
Al giorno di Natale manca poco e magari quest'anno toccherà proprio a voi imbandire la tavola. Per fare bella figura e rendere la tavola di Natale ...
Uova di Pasqua 2011 cool e tutte da mangiare
Mancano pochi giorni e come ogni anno, arriverà la Pasqua, un momento di raccoglimento per alcuni, per altri un momento per rilassarsi e per altri anc...
Panchine e sedute alternative per il relax in casa e in giardino
Il mondo del design e dei creativi ci ha abituato ad avere ampia scelta tra gli elementi funzionali nel mondo delle sedute, dandoci l’opportunità di p...
Oggetti per la casa di design a POIS
I pois sono piccoli puntini distribuiti nello spazio in modo regolare e illusorio. Anche se sembrano semplici oggetti geometrici senza grande signific...
Arredare con stile scegliendo mensole di design
Oggi vi voglio parlare un po' delle mensole di design. Questi complementi d'arredo sono fondamentali per completare gli ambienti in quanto forniscono ...
Dalla stampa 3D ai complementi d'arredo ultra-moderni
Abbiamo molte volte visto come la tecnologia influenzi l'evoluzione del design soprattutto nell'ambito dell'interior design, ma non abbiamo ancora par...


8 Commenti di Grande Fratello 11: l’arredamento della casa più spiata d’Italia

  1. Marcello

    02/11/2010 at 16:08

    Come si chiamano le lampade composte da mattoncini per cui litigavano i concorrenti?

  2. Big Alber

    08/11/2010 at 09:00

    Ciao Marcello, le lampade con i mattoncini, tipo lego, si chiamano Kreaton.

  3. francesco

    15/11/2010 at 11:28

    Come si chiamano le lampade bianche che si vedono sopra il tavolo da pranzo nel salone?

  4. CHIARA

    18/11/2010 at 13:16

    Sono della Slamp.

  5. Cris

    21/03/2011 at 13:45

    Bellissimo bellissimo bellissimooooo!!!!
    Il tavolo è davvero stupendo, l’ho trovato in un negozio di mobili vicino Milano, mi hanno detto che l’azienda è la Kico …. bo… comunque il sito è figo!!!
    http://www.kico.it

  6. Simone G.

    22/03/2011 at 14:18

    vorrei sapere come si chiamano le sedie sdraio da giardino. grazie.

  7. Simone G.

    27/03/2011 at 16:41

    trovato, Emu Vera.

  8. Alvaro

    30/03/2011 at 23:23

    di chi potrebbe essere l’arredamento della suite in stile giapponese ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *