Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Consigli per arredare il soggiorno: come scegliere un divano e i suoi piani d’appoggio

Il soggiorno è una delle stanze più importanti della nostra casa, di solito è il luogo dove si accolgono gli ospiti e gli amici. E’ un po’ lo specchio di come vogliamo apparire di fronte agli altri. Se ci fate caso è sempre la stanza più ordinata, forse anche quella arredata con maggiore attenzione.

Alcuni elementi sono fondamentali, vanno quindi scelti con criterio e buon gusto. Sicuramente, entrando in un soggiorno, il primo elemento che noteremo è il divano, questo deve rispondere ad importanti requisiti tecnici, senza però dimenticare comfort e gusto estetico.

Consigli per arredare il soggiorno

Bijoux di Ditre Italia

Altri elementi importanti, utili per rendere completo il nostro salotto, sono i piani d’appoggio. Anche in questo caso è possibile trovarne di ogni tipo, di ogni materiale e adatti ad ogni stanza.

Di seguito vi daremo alcune informazioni di base su come scegliere un divano e abbinare dei piani d’appoggio.

Come scegliere un divano adatto

I divani possono essere suddivisi in due categorie fondamentali: quelli fissi e quelli componibili. Solitamente si prediligono quelli fissi quando lo spazio è limitato, i divani componibili risultano infatti meno compatti e necessitano sicuramente di un ingombro maggiore, non sempre disponibile.

piani d'appoggio

M82 mosaico Le Fablier

Inoltre i divani compatti sono più semplici da abbinare, perfetti con complementi realizzati in stile, ma sempre attuali anche avvicinati ad elementi differenti come poltrone o chaise longue.

La scelta di un divano fisso è perfetta anche quando il salotto è diviso in spazi più frammentati, anche con funzioni differenti.

Per quanto riguarda i modelli componibili si tratta di elementi flessibili, in questo caso la disposizione può essere variata con estrema facilità ed è possibile aggiungere nuovi elementi in grado di arricchire la composizione. Come già accennato il problema fondamentale della scelta di queste tipologie è senza dubbio la disponibilità di spazio: oltre ad essere elementi piuttosto ingombranti hanno anche bisogno di essere messi al centro della stanza per essere valorizzati al meglio. Se necessario è possibile utilizzarli in modo funzionale come perfetti elementi divisori.

Scegliere i piani d’appoggio

La scelta delle finiture di un piano d’appoggio da collocare in salone è sempre piuttosto libera, non esistono infatti grossi vincoli da rispettare  con la tipologia di divano presente nella stanza. E’ possibile però seguire alcune indicazioni per quanto riguarda la forma e le dimensioni, in modo tale da trovare l’elemento più adatto alle proprie esigenze.

come scegliere un divano

Slide di Ozzio

Per prima cosa è necessario stabilire dove collocare i piani d’appoggio. Definita la posizione si può procedere con la scelta. Per esempio se i piani d’appoggio si trovano di fronte al divano è buona norma scegliere una lunghezza pari a due terzi di quella del divano. Per quanto riguarda l’altra dimensione si deve valutare a seconda dell’ampiezza della stanza. Tenete sempre conto che in salotto è necessario muoversi in maniera agevole, lasciando almeno 50 centimetri tra la seduta e il piano d’appoggio.

Se nella vostra stanza prevedete una soluzione di tavoli angolari potete orientarvi su piani d’appoggio quadrati o rotondi, per altre soluzioni è sempre consigliabile scegliere tavoli rettangolari.

Consigli per arredare il soggiorno: rompere gli schemi

Tavolo Habillè

Tavolo Habillè

Se non volete scegliere soluzioni di tipo tradizionale vi suggeriamo tre proposte interessanti per personalizzare ancora di più il vostro salotto.

Per prima cosa vi suggeriamo modelli di divani dotati di piattaforme multifunzionali, pratiche e gradevoli. Si tratta di una soluzione davvero interessante: in questo caso la base del divano va oltre le sedute, trasformando queste “appendici laterali” in perfetti piani d’appoggio.

Un’altra soluzione interessante è costituita da set di tavolini dalle forme e dimensioni differenti, oppure in modelli in grado di rientrare uno nell’altro. Si tratta di soluzioni non solo esteticamente appaganti, ma anche flessibili e facilmente utilizzabili con ogni tipologia di arredo.In più normalmente soluzioni di questo tipo sono anche piuttosto leggere, e quindi molto semplici da spostare. Se nel vostro salotto volete creare differenti angoli di conversazione, scegliendo anche sedute ad altezze differenti, piani d’appoggio di questo tipo sono esattamente la soluzione che da per voi.

L’ultima soluzione che vi presentiamo arriva direttamente dalla Francia: si tratta del tavolo habillé. Si tratta di un normale tavolo rotondo adornato da tessuto drappeggiato e ricadente fino al terreno.  Normalmente si suggerisce questa soluzione in ambienti classici dal gusto tradizionale. Il posto ideale per questo tavolino e fra due sedute disposte angolarmente. Se volete renderlo più raffinato potete provare a sovrapporre due strati di stoffa differenti. A seconda delle occasioni, più o meno formali, potete usare tessuti differenti, l’effetto sarà garantito.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Quadri e cornici: a ognuno il suo da scegliere
La scelta di un quadro non è sempre semplice e immediata. Oltre al soggetto, è importante valutare l’accostamento cornice-quadro e l’effetto che s...
Arredo bagno: il lavabo
Il lavabo è parte integrante delle nostre “stanze da bagno”. La sua funzione principale è raccogliere l’acqua igienico sanitaria utilizzata, ad esempi...
PET DESIGN: arrediamo la nostra casa a misura di animale domestico
Come in Inghilterra, anche noi italiani, nel corso degli ultimi 20 anni, abbiamo compreso come l’animale domestico, in realtà sia molto simile a noi. ...
Progettare il bagno: riappropriarsi della propria intimità
PROGETTARE IL BAGNO Quando si è molti in famiglia e si ha a disposizione nella propria abitazione un solo bagno, l’intimità passa in secondo piano, e...
Mobili di design: nuove e vecchie proposte reinterpretate
Se siamo alle prese con la scelta dell’arredamento della nostra casa, può essere utile una breve carrellata sulle ultime novità in materia di mobili d...
Piani cottura a induzione o a gas? Scegli quello più adatto a te
La cucina è uno degli ambienti che maggiormente viene vissuto all'interno della casa, e anche se non si è particolarmente bravi a cucinare, è importan...
Oggetti per la casa di design a POIS
I pois sono piccoli puntini distribuiti nello spazio in modo regolare e illusorio. Anche se sembrano semplici oggetti geometrici senza grande signific...
Mobili in cartone, materiale ecosostenibile per l' ECO-DESIGN
L'eco-design è l'ultimo grido in fatto di arredamento alla moda. Progettare sostenibile è diventata la normalità, ma la cosa che costantemente lasc...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *