Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Cestini e pattumiere per la raccolta differenziata da tenere in casa

Che cestino sei?! E come ti differenzi?!

Rotondo, cubico, lungo, largo, piccolino, strano, multiplo, chiuso, a sportello, a sacchetto, ecologico, portatile, compatto, a metano, benzina, diesel o gpl…

cestino in alluminio

Il cestino o pattumiera : un nome una garanzia. Per le nostre quotidiane raccolte, si spera, differenziate.

Ormai è quasi consuetudine, differenziare i rifiuti nelle nostre abitazioni, separando quelli organici, dalla carta, dalla plastica, dal vetro e dai non recuperabili.

Personalizzando i cestini di casa, diventa più facile differenziare i rifiuti e contribuire a salvaguardare l’ambiente che ci circonda, senza per questo rinunciare ad un tocco di originalità e stile nell’arredamento di casa.

E’ un aspetto da non sottovalutare quello della raccolta differenziata, in quanto inizia proprio dalle nostre case quell’importante percorso di tutela e prevenzione dell’ambiente.

Se non riusciamo a differenziare alla fonte i rifiuti non riusciremo in futuro a ridurre i danni.

Quindi Cestini, differenziamoci.

Differenziamoci unendo l’utilità al design che più ci rappresenta, ci piace e colora.

Le tipologie di cestino per la raccolta differenziata

Esistono svariate misure, forme e colori di cestini per i rifiuti.

cestino in polietilene

Quelli più comuni sono di forma regolare, (parallelepipedi), con un’ unica apertura, basculante, oppure  di forma cilindrica, il più delle volte, con apertura a comando (tramite pedale).

Frequentemente, per i cestini più economici, non vi è molta varietà di scelta, sia come forma che come colore.

Questo purtroppo sottolinea il fatto che tutt’ora per avere un tocco di stile e design nella scelta bisogna ancora far fronte a dei prezzi non proprio contenuti.

Si oscilla dai 15€ (i più economici) fino ai 180 (più innovativi) euro circa.

Se si pensa all’importanza di questo accessorio, si può anche sorvolare sul prezzo, anche perché ultimamente, la qualità prezzo è proporzionata  ai materiali utilizzati, che sono realizzati in modo tale da durare di più nel tempo, ottimizzandone sia la struttura che la resa su rifiuti organici (maleodoranti) o di materiali nocivi.

cestino in alluminio con supporto

Pattumiere Mono pocket o Multi pocket?

Fra le varie tipologie di cestino quello di ultima generazione va dal comune sacchetto, morbido o semirigido, fino ad arrivare al nuovissimo “ovetto”.

La grossa differenza fra  un cestino mono pocket e uno multi pocket (ad esempio l’ovetto), è che il primo prevede una sola apertura e quindi la possibilità di effettuare una sola raccolta differenziata.

Nel secondo caso, il multi pocket si distingue in quanto in un unico cestino, prevede la compartimentazione di più vani, quindi dà l’opportunità di effettuare la raccolta differenziata multipla con un solo cestino.

Ovviamente ogni tipologia presenta dei pro e dei contro: lo svantaggio di un cestino mono pocket è quello che deve essere abbinato ad altri cestini per effettuare la differenziata, ma ha comunque dei prezzi molto contenuti e il più delle volte è un accessorio facilmente trasportabile.

Per quanto riguarda il cestino multi pocket ci si trova davanti ad un vero ingegno di design contemporaneo che unisce l’utile allo stile e alla compattezza dell’accessorio.

Quindi con un solo cestino multi pocket ( in genere dalle 3 alle 4 aperture) si può effettuare la raccolta differenziata. Unica nota negativa di questo tipo di cestino è che in base al design e al materiale utilizzato, oltre che al numero di aperture, il prezzo varia e non è contenuto.

Quello che però tutti i cestini garantiscono è il contenimento dei rifiuti, al meglio della resa del materiale di cui sono composti e di poter garantire un certo livello di sicurezza, per chi li utilizza ( ad esempio da vetri, plastica e sostanze nocive).

pattumiera ovetto

I materiali per le pattumiere

Oltre a trovarli delle più svariate forme,colori e design, i cestini, si possono trovare in diversi materiali.

I più comuni sono in plastica semirigida multicolor, o in acciaio, e sono facilmente trasportabili. Quelli per giardini ed esterni sono in genere in lamiera d’acciaio sagomata, in quanto resistono maggiormente agli agenti atmosferici e sono quindi più resistenti.

Le ultime generazioni di cestini propongono materiali che vanno dal polietilene, al cartone riciclato. Quest’ultimo materiale propone il cestino stesso come mezzo di riciclo.

cestino a sacchetto

Da tenere comunque in considerazione che in base alla forma e struttura del cestino il materiale varierà, a seconda delle proprietà dello stesso.

Quindi, sbizzarritevi e scegliete i cestini che più vi aggradano, e tenete sempre a mente che differenziarsi fa la differenza!!

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Tappeti: un elemento d’arredo da curare
I tappeti rappresentano uno dei complementi d'arredo più diffusi e popolari in tutte le case, di qualsiasi tipo e valore, rendono gli ambienti più...
Regali di Natale di design
Siamo verso la fine di novembre, è tempo di pensare ai regali di Natale! Bisogna cominciare a decidere a chi vogliamo fare il regalo di Natale e pe...
La porta: “uno status quo” e non solo una questione di entrare o di uscire
La concezione della porta negli ultimi tempi sta rapidamente cambiando e così velocemente che la funzione dell'oggetto ha preso forma e connotazio...
Il sughero per un design bio
Il sughero è un materiale completamente ecologico, di conseguenza in questo periodo, così attento all'ambiente, può essere una soluzione estremamente ...
Arredare Feng Shui: lo specchio
Si parla sempre di Feng Shui, di quanto sia importante arredare la casa seguendone le indicazioni e di quanti benefici si possano trarre da questa pra...
Minimal Cucine a New York: quando il lusso è in cucina
Un sogno marchiato Italia in puro stile newyorkese, dove ogni dettaglio si fa prezioso: un impegno non solo di creatività, ma soprattutto un’altissima...
A Progetto Fuoco 2012 tre novità: stufe a pellet design e tecnologia
Torna Progetto Fuoco 2012 Da mercoledì 22 a domenica 26 febbraio si terrà presso la Fiera di Verona Progetto Fuoco 2012, evento internazionale import...
Novità luce 2012: anteprime dal Salone del Mobile e non solo
Il Salone del Mobile 2012 si avvicina e con lui iniziano ad apparire novità ed anteprime riguardanti gli accessori ed i complementi d'arredo per la ca...


2 Commenti di Cestini e pattumiere per la raccolta differenziata da tenere in casa

  1. diego

    25/06/2010 at 17:02

    Articolo molto interessante, ero in cerca di qualche idea originale per arredare la mia cucina!

  2. Barbara

    06/07/2010 at 12:43

    In effetti io viaggio con sacchetti appesi qua e là perché più cestini sono d’ingombro e gli ovetto hanno prezzi improponibili.
    Non rinuncio alla differenziata, certo è che sarebbe indispensabile che il mercato producesse un prodotto economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *