La cameretta per i figli

0
114
cameretta

La cameretta per i figli

La camera per i bambini deve soddisfare esigenze che cambiano rapidamente con la loro crescita

cameretta

Un modello di cameretta "trasformabile"

La camera per il nuovo bebè dovrà presto lasciare spazio alle esigenze del bambino e poi a quelle del ragazzo.

La cameretta non sarà solo il luogo dove dormire e riposare ma dovrà accogliere i bambini nei momenti di studio e di svago.

La caratteristica principale che deve avere è sicuramente la flessibilità ed adattabilità nel tempo alle varie tappe evolutive del bambino.

A cosa porre più attenzione per migliorare la sicurezza della cameretta dei bambini

cameretta

E' importante anche la scelta di tende e tappeti

Le tende

Pericoli: rilascio vapori tossici, effetto liana.

Rimedi: al momento della scelta della tenda oltre agli aspetti estetici di coordinamento con i colori e lo stile della cameretta controllare il materiale con cui sono realizzate ed il più possibile materiali sintetici, preferendo fibre naturali come il cotone il lino e la seta.
Per evitare che il bambino si aggrappi alle tende applicare i teli direttamente alla finestra o scegliere quelle che possono essere raccolte su di un lato o a rullo avvolgibile verso l’alto.

I tappeti

Pericoli: rilascio vapori tossici, rischio scivolate.

Rimedi: se è vostra intenzione distendere un tappeto nella cameretta, per consentire ai bambini di giocare a terra, sceglietelo di cotone lavabile in lavatrice.
Per evitare che scivoli provocando la caduta di chi ci cammina sopra posizionatolo su apposite reti antiscivolo in lattice naturale.

Prese di corrente

Pericoli: rischio scossa elettrica.

Rimedi: i copri presa sono indispensabili da quando il bambino comincia a girare per casa a gattoni in esplorazione del mondo che lo circonda, e purtroppo le prese elettriche sono proprio alla sua portata.
I copri presa chiudono ed isolano completamente le prese di corrente elettrica, occorre scegliere quelle con un buon aggancio a pressione in modo che non siano staccabili neppure dal più curioso degli esploratori.

Gli spigoli vivi

Pericoli: urti accidentali.

Rimedi:in genere tutti i mobili hanno spigoli vivi che risultano però particolarmente pericolosi nella camera dei bambini e nei luoghi dove giocano. I paraspigoli in silicone morbido e atossico, applicabili con nastro biadesivo possono essere una buona prevenzione dalle conseguenze di urti con lo spigolo.

Le lampade

Pericoli: scossa elettrica, strangolamento con i fili.

Rimedi: sono sconsigliate nella camera dei bambini le lampade da comodino o con piantana, perché dotate di filo esterno che va alla presa di corrente attirando le fantasie dei bambini.
Utili le luci antibuio che segnano il percorso e rassicurano il bimbo, usare quelle che si innestano alla presa direttamente e si attivano automaticamente col buio.

Alcune scelte da fare per la posizione e l’arredamento

Quale stanza scegliere per ospitare i bambini ?

La prima regola, se possibile, è quella di scegliere la stanza della casa più appartata e tranquilla, dovrà essere luminosa e ben areata, con sufficiente spazio per il gioco; si deve inoltre tenere in considerazione che in futurò diventerà l’angolo per lo studio quindi dovrà essere in un luogo che favorisca la concentrazione lontano da distrazioni.

L’arredamento della cameretta dovrà rispettare le norme di sicurezza, garantire un confortevole soggiorno per il bambino ed essere pratico per la mamma nel mantenere la pulizia e l’ordine.

Sono da preferire mobili con spigoli arrotondati realizzati con materiali e finiture atossici.

Prima di scegliere:

La culla

E’ utile nei primissimi mesi di vita, fa sentire il neonato al sicuro in un luogo raccolto caldo ed accogliente.

L’inconveniente è che i bambini si sa crescono in fretta e la culla può servire all’incirca sino al raggiungimento dei 6 mesi di vita.
E’ dunque meglio utilizzare sin da subito un lettino a cui nei primi mesi sia possibile agganciare alle sponde una culla pieghevole in tessuto e così, trascorsi i 6 mesi, sarà possibile utilizzare il lettino sino a circa 4 anni d’età.

Il Lettino

Ve ne sono di vari tipi, sono da preferire quelli con ruote girevoli anche orizzontalmente, che ne facilitano la movimentazione.

Verificare che le spondine laterali siano facilmente abbassabili per favorire il riassetto del lettino.
La sponda dal materasso deve alzarsi di almeno 60 cm per evitare cadute accidentali, importante è la distanza tra le sbarre che non deve superare i 7-8 cm.

Il fasciatoio

Va posizionato su di un appoggio piano abbastanza alto (80 – 100 cm) per facilitare la mamma e il papà nelle operazioni di cambio.

Una buona soluzione è quella di servirsi di una cassettiera magari meglio se su ruote.

I mobili

Molto belli sono quelli in legno massiccio, comunque l’importante è verificare che:

1) le varie parti del mobile siano ben giuntate tra di loro meglio se sono unite ad incastro e/o con giunti in metallo. Giunzioni con semplici viti, chiodi o colle con il tempo possono far insorgere distorsioni delle varie parti collegate.

2) la finitura superficiale sia realizzata con prodotti al naturale e comunque atossici, che non rilascino cioè vapori potenzialmente dannosi nella cameretta.
Non posizionare vicino alle finestre mobili, letti e cassettiere per evitare il grave rischio di caduta, visto che i bambini hanno la brutta abitudine di arrampicarsi, per arrivare dove la loro statura ancora non gli consente.

Lascia un Tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.