Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Aria più salubre nel nostro studio-ufficio.

Inquinamento indoor : come intervenire

E' importante,per poter lavorare bene , che lo studio abbia le caratteristiche giuste per la salute.

Come avere aria più sana in ufficio

Lo spazio in cui si lavora, soprattutto se è  stato ritagliato nella propria casa ,oltre a dover essere opportunamente attrezzato e posizionato è indispensabile,che si conservi ordinato, funzionale e pulito.

In questo locale spesso finiscono per affollarsi cavi elettrici,computer,stampanti,carta che ,a lungo andare ,potrebbero alterare l’aria che si respira e concentrare una quantità di cariche elettriche sicuramente nocive per la salute.

Ecco perché poche pratiche da rispettare e rinnovare quotidianamente possono evitare la creazione di simili danni.

Inquinamento indoor : come intervenire

Il lavoro  al computer va interrotto di tanto in tanto per arieggiare la stanza e per disperdere le cariche elettriche accumulate.

ridurre le polveri sottili  prodotte da fotocopiatrici

CLEAN AIR di Tesa

L’ideale sarebbe riuscire a mantenere separate ,dall’ambiente in cui si lavora, le fotocopiatrici che invece  sarebbe meglio posizionare vicino a finestre per favorire la costante aerazione della stanza.

Vanno controllati anche i filtri  per l’ozono della fotocopiatrice affinché non  ne immetta troppo nell’ambiente.

L’azienda TESA,a tale proposito , ha messo sul mercato un piccolo sistema per ridurre le polveri sottili  prodotte da fotocopiatrici ,stampanti laser e fax che spesso finiscono per coesistere in un locale -lavoro.

Si tratta di un filtro CLEAN AIR che promette di ridurre le polveri sottili fino al 94 per cento  e garantisce  un tempo di attività  piuttosto lungo ,12 mesi, anche contro le polveri sottili più minuscole.

E’ realizzato in un materiale flessibile ,si applica, facilmente , al terminale  con un velcro ed è disponibile in tre misure.

arrieggiare casa contro inquinamento indoor

Arieggiare spesso il locale è una buona abitudine.

L’efficacia di  questo sistema è stata premiata dal Centro Europeo per la fondazione di Ricerca per le Allergie  con il marchio ECARF (destinato ai prodotti consigliati alle persone allergiche ).

Consigli su come pulire l’ufficio

Non solo il pulviscolo delle fotocopiatrici può arrecare danni alla salute ,la polvere in generale che spesso si accumula soprattutto in un ambiente come lo studio.

Ecco perché sarebbe consigliabile  ridurre nell’arredamento la presenza di ampie superfici assorbenti come tendaggi, mantovane , moquettes , tappeti , stuoie, tappezzerie  di tessuto,librerie aperte.

Consigli su come pulire l'ufficio

Troppa carta in un ambiente poco salubre può favorire la formazione di acari e scatenare forme allergiche.

La carta è un materiale assorbente ,che può diventare ricettacolo  di acari ,assorbe inquinanti e li rilascia lentamente ,la scelta di stiparne molta in scaffali aperti sarebbe da limitare  mentre sarebbe meglio preferire librerie chiuse con vetri.

Indispensabile è una scrupolosa pulizia  degli arredi utilizzando acqua e aceto anziché detersivi,arieggiare tutti i giorni e se è possibile soleggiare a lungo.

Spolverare solo con stracci umidi in modo da non disperdere la polvere e utilizzare aspirapolvere a vapore efficienti anziché scope.

Depurare e ionozzare l'aria

Acari della polvere nocivi per la nostra salute.

Depurare e ionozzare l’aria quando si lavora

In inverno umidificare leggermente gli ambienti e diffondere essenze naturali dalle proprietà balsamiche  e battericidi come il bergamotto,il timo,l’eucalipto, la mirra o l’incenso.

Altra pratica efficace sarebbe quella di depurare e ionizzare artificialmente l’aria della stanza.

Numerosi processi naturali agiscono sulle molecole dell’aria ,elettricamente neutre ,scindendole in coppie di ioni di polarità opposte e generando così ioni negativi.

L’aria ionizzata ,cioè ricca di ioni negativi ,comunica una sensazione di vitalità dovuta  al maggiore assorbimento di ossigeno da parte del sangue.

Invece negli ambienti chiusi  il numero di ioni negativi diminuisce  drasticamente.Questo determina una sensazione di affaticamento  e ,a lungo andare,anche conseguenze più gravi come depressione ed allergie.

La qualità dell’aria molto inquinata può essere migliorata da apparecchi depuratori e ionizzatori che filtrano meccanicamente l’aria  e contemporaneamente emettono ioni negativi.

L'aspirapolvere a vapore

L'aspirapolvere a vapore evita la dispersione ulteriore di polvere durante le pulizie.

Si sconsigliano apparecchi che ionizzano l’aria senza depurarla.

La buona manutenzione è estremamente importante:filtri sporchi peggiorano l’aria  anziché migliorarla.

E’ importante scegliere apparecchi di qualità,di produttori seri.

I filtri esausti sono rifiuti speciali e quindi non andrebbero gettati in pattumiera.

Le Piante per depurare l’aria in ufficio

Se non si vuole ricorrere a questi sistemi allora ci sono le nostre amiche piante che possono darci una mano a depurare l’aria  dello studio o dell’ufficio.

A partire dalla felce di Boston che è considerata in assoluto la pianta più indicata per rimuovere dagli ambienti la formaldeide ,addirittura fino a venti microgrammi all’ora.

L’anturio è ideale per eliminare l’ammoniaca ,lo xilene (derivato del petrolio)e il toulene (liquido volatile presente in alcuni tipi do vernici).

Piante per depurare l'aria

Le piante possono aiutarci a ripulire l'aria del nostro studio.

Lo spatifillo ,pianta dai fiori bianchi, ”ingordo” di sostanze come acetone,benzene,formaldeide ed ammoniaca come altre piante ,per esempio l’edera variegata,oppure il ficus benjamina o la dracaena marginata.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Casette per gli uccellini, ma di design!
Un utile aiuto per i piccoli volatili che può, contemporaneamente donare un particolare tocco di originalità a balconi, terrazze e giardini di casa. ...
Docce ecologiche per esterni: energia solare per riscaldare l'acqua
Doccia solare Una doccia che garantisce acqua calda (scaldata dall’energia solare) può trasformarsi in un piacevole ed ecologico momento di il relax ...
lo stile Shabby Chic
recuperare oggetti antichi e farli rivivere nelle vostre case
SEPARE' ALL'ULTIMO GRIDO: separare gli ambienti attraverso divisori mobili
Come più volte abbiamo spiegato, il concetto di divisione interna degli ambienti della casa, nel corso degli anni, è cambiato. Si ricerca come semp...
Sedie originali per il giardino, il terrazzo o la piscina
Con l’arrivo del caldo l’ideale sarebbe rifugiarsi in giardino, sotto l’ombra degli alberi o vicino ad una piscina. Se siamo tra quelle persone fortun...
Un bianco Natale: arredare la casa con gusto e raffinatezza
Esistono alcuni colori che da sempre sono nella nostra tradizione, e per sempre rimarranno tradizionali. Naturalmente parliamo del rosso, tipico delle...
Auguri Ampelmännchen, l'omino del semaforo compie 50 anni
Se siete stati a Berlino almeno una volta nella vita di sicuro l’avrete incontrato per strada. Si tratta di un simpatico ometto con cappello presente ...
Novità luce 2012: anteprime dal Salone del Mobile e non solo
Il Salone del Mobile 2012 si avvicina e con lui iniziano ad apparire novità ed anteprime riguardanti gli accessori ed i complementi d'arredo per la ca...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *