Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

L’Albero di Natale: come scegliere e addobbare

Se volete festeggiare un Natale davvero tradizionale, in casa o nel vostro giardino, non potrà mancare un albero di Natale.

Il problema sta però nella scelta dell’albero. Non si tratta solo di decidere tra un albero naturale e uno artificiale, ma bensì sul tipo di albero, sulle dimensioni e soprattutto sull’addobbo. Preparare un bell’albero è un’impresa più difficile di quanto sembri.

Come scegliere l’Albero di Natale

L’Albero naturale

L’abete rosso è l’albero più classico, caratterizzato dalla sua forma a punta e da acquistare con le radici, per provare a ripiantarlo al termine delle feste. Ha una corteccia rossastra e aghi di colore verde intenso. Una varietà con aghi di color bianco – azzurri nella parte inferiore è quella dell’abete bianco. Gli aghi di questa pianta tendono a cadere meno rispetto alla varietà rossa e hanno una resina molto profumata.

Al momento dell’acquisto è consigliabile scuotere bene l’albero per verificare che i rami siano adeguatamente fitti e simmetrici. E’ anche bene controllare che gli aghi siano ben attaccati ai rami. Infatti, anche se la caduta è una caratteristica tipica delle conifere, in un albero fresco questo fenomeno deve essere limitato.

Come scegliere l'Albero di Natale

Albero di Natale vero

Un albero vivo trova di sicuro migliore collocazione all’esterno, ma se questo non è possibile andrà sistemato in un luogo fresco e luminoso, in modo tale da non soffrire troppo il caldo. Andrà bagnato almeno due volte alla settimana e spruzzato di acqua una volta addobbato.

Caratteristica principale alla quale si deve fare attenzione nello scegliere un albero è senza dubbio la dimensione. Considerando che al momento della scelta un albero sembra molto più piccolo si deve davvero stare molto attenti, soprattutto se questo andrà collocato in uno spazio chiuso.

L’Albero artificiale

Albero di Natale sintetico

Albero di Natale sintetico

Sia la perdita di aghi che la diffusione di allergie spinge verso la scelta di un albero artificiale. Potrebbe sembrare, oltre che una scelta meno poetica, una scelta più costosa quella dell’abete artificiale; ma considerando la durata praticamente infinita di quest’albero la spesa verrà ammortizzata in pochi anni. Esistono poi sul mercato riproduzioni fedelissime degli abeti veri. Va comunque verificata la qualità dei materiali, e in particolare che siano ignifughi.

Anche per quanto riguarda gli alberi sintetici la qualità si riconosce dagli aghi e dal numero di rami presenti, possibilmente morbidi e realisti. Importantissima è anche la base sulla quale sono collocati. Deve essere buona soprattutto per evitare rovinose cadute.

Come addobbare e illuminare l’albero di Natale

Un bell’albero di Natale lo sarà soltanto se avrà anche una bella decorazione. Se non vi sentita abbastanza creativi da inventare decorazioni personalizzate potete provare con la frutta essiccata, in particolare gli agrumi. Oltre ad essere particolarmente piacevoli da vedere queste decorazioni emaneranno un buon profumo.

Come addobbare e illuminare l'albero di Natale

Frutta essiccata come decorazione

Non dimenticatevi il puntale sul vostro albero. Magari a forma di stella.

Vi suggeriamo alcune regole da seguire per assicurare un effetto armonioso per la vostra decorazione.

Prima di tutto l’addobbo dovrebbe seguire un ordine ben preciso. Prima si dovranno collocare le luci, possibilmente a spirale. Se volete fare più giri di luci è consigliabile farne un giro in senso orario e uno in senso antiorario.

Più luci userete più bello sarà il vostro albero. Fate attenzione a collocare le luci non solo esternamente ma anche in profondità, in maniera tale da avere un effetto migliore. Naturalmente poi dovrete fare attenzione a nascondere il filo delle luci utilizzando gli addobbi.

E’ tradizione dei paesi del Nord Europa utilizzare candele vere collocate su appositi portacandele, fissati poi con delle mollette ai rami. In questo caso è d’obbligo usare un abete naturale. Ovviamente si dovrà prestare una grande attenzione al momento di accenderle.

La seconda fase da seguire è quella della disposizione degli oggetti come palline, biscotti, pacchettini, nastri.

Ricordandovi di accendere le luci per valutare subito l’effetto complessivo, iniziate a posizionare le decorazioni partendo dall’alto. Altro punto importante è la definizione del colore delle decorazioni. Ci sono moltissime possibilità di scelta: un solo colore, due colori a contrasto, colori freddi per un effetto elegante o caldi per un effetto più tradizionale.

Altra regola da rispettare è quella di collocare gli addobbi più grandi alla base e più piccoli salendo verso l’alto. E’ meglio non lasciare zone scoperte inserendo le decorazioni anche all’interno.

Si può seguire questa semplice regola: due addobbi all’esterno e uno all’interno. Ovviamente è consigliabile decorare anche il retro dell’albero, per evitare che la mancanza di decorazione si percepisca anche davanti.

Per tutto il resto anche in questo caso spazio alla vostra fantasia e creatività.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Sculture in marmo bianco per dar luce al vostro appartamento
Libri,riviste,foto,cuscini, tappeti..Tanti complementi d'arredo che negli anni abbiamo raccolto e che riempiono i nostri appartamenti spesso crean...
Nuovi stickers ecologici per decorare casa
Adesivi murali ecologici Spesso si sente l’esigenza di cambiare volto alla nostra casa, si vorrebbe magari modificare la disposizione dei mobili, cam...
L’asciugatrice: guida alla scelta. Caratteristiche e opzioni dei principali modelli
Capi asciutti senza bisogno di stenderli e più facili da stirare. Sogno o utopia? Nulla di tutto questo! Le asciugatrici di ultima generazione ...
Un calendario 2011 di design per iniziare bene l'anno nuovo
Siamo ormai vicini alla fine dell’anno, è tempo di pensare al 2011 che sta arrivando e insieme ai buoni propositi per l’anno nuovo si comincia a pensa...
Progettare il bagno prima di arredarlo
PROGETTARE IL BAGNO: DIMENSIONI MINIME, POSIZIONE DEGLI SCARICHI, VENTILAZIONE, ETC. Quando si tratta di progettare la propria casa, tan...
Accessori per un guardaroba sempre in ordine
Una delle problematiche più comuni e snervanti in camera da letto è il proprio guardaroba. Con il passare del tempo i vestiti si accumulano insieme...
Il museo del riciclo: quando i rifiuti trovano una nuova vita
Si sente parlare sempre più spesso, e con più insistenza, di eco sostenibilità. Il problema rifiuti affligge ogni parte del mondo ma in particolare le...
Simpatiche novità tra gli accessori per la cucina
Utili accessori per la cucina: le ciotole-ricetta A tutti piacciono i dolci ma purtroppo non tutti se la cavano in cucina e spesso i risultati no...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *