Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Soppalchi: realizzare un soppalco in legno e ferro

soppalco in legno e ferro
soppalco in legno e ferro

Se abitiamo in locali molto alti si può pensare di utilizzare al meglio lo spazio verticale realizzando un soppalco.
Prima di procedere alla realizzazione di un soppalco è bene ricordare alcune indicazioni di carattere tecnico-normativo.
Realizzare un soppalco è considerato un intervento all’interno dell’abitazione che i modifica la destinazione d’uso degli spazi al pari delle modifiche che trasformano ad esempio lo sgabuzzino in un nuovo bagno oppure  la camera da letto in una cucina ecc… e dunque come tutte le modifiche interne è un tipo di intervento che deve essere preventivamente autorizzato dal comune mediante la presentazione di un progetto del soppalco.

Non partite mai da soli con il fai da te senza prima aver contattato un vostro tecnico progettista di fiducia o comunque almeno in una fase preliminare, potete recatevi di persona presso l’ufficio tecnico del Vostro comune che vi potrà indicare se la realizzazione del soppalco è fattibile secondo regolamento e quali tipi di autorizzazioni edilizie saranno necessarie (in genere basta una DIA denuncia di inizio lavori).

Appurata la fattibilità dell’intervento potrete rivolgervi con una maggior sicurezza e competenza ad un tecnico progettista (geometra, architetto o ingegnere) che potrà procedere con le pratiche richieste dal comune, ma solo dopo aver attenuto tutte le autorizzazioni necessarie, e ricordate che i lavori potranno iniziare solo dopo aver ottenuto tutti i permessi necessari.

Scala a chiocciola per soppalco

Scala a chiocciola per soppalco

A questo punto con il tecnico progettista del vostro soppalco potrete scegliere il materiale da utilizzare nella realizzazione della struttura portante scegliendo tra:

  • soppalco in legno
  • soppalco in ferro
  • soppalco misto ferro – legno
  • soppalco in cemento armato

Oltre ai calcoli strutturali per dimensionare gli elementi portanti del soppalco occorrerà far verificare se la struttura sottostante è in grado di reggere i nuovi carichi dovuti al nuovo soppalco. In genere, va detto che, scegliendo un soppalco misto legno e ferro non si aggiungono pesi eccessivi, ma è bene comunque fare le opportune verifiche.

Per scegliere la tipologia di soppalco da realizzare, occorre fare bene chiarezza su quali sono le proprie esigenze e come si intende utilizzare il nuovo spazio soppalcato. Si distinguiamo in genere i seguenti principali utilizzi dei soppalchi: monolocali, soggiorni e camere da letto.

Dal punto di vista architettonico e strutturale sono tanti gli elementi da valutare. Se si inserisce il soppalco in un monolocale allora è opportuno dividere l’altezza in modo da prediligere la zona giorno al piano terra e realizzare al piano superiore la zona notte inserendo un piccolo bagno di servizio, anche se è sempre meglio ridurre al minimo le tramezzature, per il servizio igienico è comunque indispensabile creare delle pareti magari in cartongesso. Se si può, è comunque bene realizzarlo in una nicchia mantenendo il lavabo a vista schermato eventualmente con una quinta mobile, cercando di suscitare una certa curiosità su cosa si possa celare li dietro.

Anche il letto nel soppalco dovrebbe poter essere dislocato in una zona un po’ nascosta in modo da non rimanere sempre alla vista diretta e per non essere obbligati ad avere sempre tutto in perfetto ordine, questo problema potrebbe essere ovviato o con delle classiche tende ma non nei soliti tessuti meglio l’utilizzo di organza, tulli, tresparenze, insomma, parola d’ordine nascondere ma non troppo! Altra soluzione scegliere un divano letto.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Una vasca idromassaggio nel tuo bagno
E' superfluo dire che la doccia è il sanitario per bagni più utilizzato per l'igiene personale anche perché risulta il più installato nelle case s...
Manutenzione degli arredi in legno da giardino
Manutenzione e cura del legno da esterni in Teak Il legno Teak è la specie legnosa per l'arredo d'esterni più utilizzata. Il Teak o Teck è ricav...
Riuso dei pallet: soluzione economica per arredare gli spazi esterni
Negli ultimi anni il riuso dei pallet è divenuto quasi un trend. L'articolo riporta un progetto di allestimento con il riuso di pallet per fornire al ...
Cartonaggio: tecnica per realizzare oggetti decorativi e pratici in modo semplice
CARTONAGGIO CREATTIVO Il cartonaggio è una tecnica artistica che consiste nel realizzare originali oggetti fai da te, attraverso la lavorazione manua...
Il TATTOO WALL: Murales Digitali
L’uso del computer nella creazione d’immagini e la possibilità di stamparle con  buoni risultati su qualsiasi materiale, muri compresi ha dato vit...
Mobile da cucina:armadio a muro
Scaffale, Armadio, Credenza: le possibili soluzioni per trasformare una nicchia in un armadio a muro Lo spazio in cucina è prezioso e tenere in ordin...
Camini e stufe di ultima generazione per un ambiente riscaldato e alla moda
Lo so, lo so, siamo solo a settembre, le giornate sono ancora lunghe e le temperature ancora miti. Ma si sa, chi ben comincia è a metà dell'opera. ...
Come pulire le fughe delle piastrelle
Spesso le fughe delle piastelle sono l’incubo delle donne. Pulire le piastelle è semplice ma come ben sappiamo le fughe rimangono sempre sporche. Se p...


2 Commenti di Soppalchi: realizzare un soppalco in legno e ferro

  1. Raffaele

    09/06/2009 at 11:23

    Buongiorno. Ho un appartamento di 50mq. I soffitti sono alti 3,20 ma vorremmo utilizzare il sottotetto alto 1,80 circa per poter realizzare con il progettista e il tecnico una camera da letto matrimoniale soppalcata con un piccolo bagno cieco che prenda parzialmente l’area sottostante. Conviene? Quali sono i pro e i contro prima di affrontare una realizzazione del genere?
    Grazie

  2. La Redazione

    10/06/2009 at 22:08

    Ciao Raffele!
    prova a leggere anche qui:
    realizzare un soppalco
    progettare un soppalco

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>