$cached_direct_pages = array( ); //Added by WP-Cache Manager Progettare la cabina armadio | Arredamento x Arredare La CASA giusta

Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Progettare la cabina armadio

La cabina armadio è uno spazio all’interno del quale, per come è strutturato, è possibile sistemare l’intero guardaroba in maniera  ordinata e funzionale.
cabina armadio progettare

La cabina può essere posizionata in un punto qualsiasi della zona notte ed è uno spazio attrezzato come guardaroba .

Ha origine in  Francia, nel  XVII secolo,  denominata “closet”, era in realtà  una saletta privata, collocata  dietro alla camera da letto e poteva avere diverse funzioni: un angolo nascosto per conservare piccole collezioni, per ritirarsi a leggere o pensare, o per incontri privati.

Non era, quindi, necessariamente adibita a guardaroba infatti  questa particolare funzione le verrà  data, solo più avanti, in America.

In ogni modo, la cabina armadio  una volta era considerata un vero e proprio lusso che oggi  può essere accessibile a tutti,  l’importante è studiarne accuratamente la collocazione e la sistemazione affinché scegliere gli indumenti o le scarpe, indossarli o riporli diventi un  vero piacere!

Cabina armadio o guardaroba?

Quali sono le differenze rispetto ad un normale guardaroba?

Soprattutto l’ingombro, infatti è adattabile allo spazio disponibile e quindi  la sua pianta potrà essere liberamente progettata  anche tenendo conto se debba essere utilizzata da una o più persone.

Cabina armadio angolare

Potrà essere  collocata in un angolo, della camera da letto, ed avere una dimensione di  circa 2 metri per 2 per due persone e 1,4 x1,40 se utilizzata da una sola persona.

In questo caso avrà una pianta triangolare ed il letto potrà essere sistemato  di fronte alla parete obliqua.

Cabina armadio a forma regolare

Altra soluzione potrà essere quella di sistemarla lungo una parete, ideale anche per le camere tipo, quindi non troppo grandi,  mentre il letto potrà essere appoggiato alla parete della stessa cabina armadio se abbiamo una lunghezza di almeno 360 cm.

Cabina armadio cartongesso

Anche in poco spazio è possibile attrezzare una comoda cabina armadio.

Se si è fortunati e si dispone di molto spazio allora si  potrà pensare ad una vera e propria stanza da adibire a spogliatoio, potrà avere qualsiasi forma, potrà essere posizionata  anche al centro dell’appartamento, se si tratta di un loft, e completata con complementi d’arredo come divanetti o tavolini.

Anche in un monolocale  possiamo  concederci questa comodità, ricavando, per esempio, una nicchia  di forma quadrata ed attrezzata su tre lati nello spazio a disposizione.

Nel caso in cui le camere risultassero troppo piccole si potrebbe, infine, pensare ad una sua collocazione anche in un disimpegno o in una zona  di passaggio, tra una camera e l’altra o vicino alle camere, in ogni modo, nella zona notte.

Cabine armadio: cartongesso o muratura?

Per la struttura portante della cabina armadio  si potrà ricorrere a diverse scelte a seconda di quanto si vorrà spendere.

La soluzione in muratura è sicuramente la più impegnativa  sia come tempi che come costi mentre quella in cartongesso potrà essere realizzata  più velocemente ricorrendo a telai in alluminio autoportanti, rifinita con pannellature e collocabile in qualsiasi punto della stanza.

Se si desidera, invece, una cabina armadio personalizzata,cioè che si adatti perfettamente a quelle che sone le esigenze di spazio e di gusto nell’arredamento, i costi risulteranno maggiori perché, come si è detto in precedenza ,dovrà essere progettata ed attrezzata ricorrendo a elementi realizzati  su misura.

Una soluzione alternativa potrà  essere quella di sfruttare un vano muro esistente, applicando delle ante  componibili autoportanti ed  attrezzando  l’interno con l’occorrente necessario.

Cabina armadio porte

Una cabina armadio personalizzata può essere progettata in base alle diverse esigenze di utilizzo.

Porte e ante per la cabina armadio

Considerato il contenuto della cabina armadio è indispensabile scegliere delle chiusure che limitino al massimo il passaggio di polvere all’interno, l’ingombro, una volta aperte e che non rendano difficoltoso accedervi.

Si potrà optare per materiali come  il legno, il vetro di sicurezza, stratificato o temperato, montato su telai di alluminio  oppure il  metacrilato o vetro sintetico che garantisce resistenza meccanica e durevolezza a tutta la struttura.

Le  ante potranno essere  scorrevoli, esteticamente eleganti e  funzionali, poco ingombranti ed adattabili a qualsiasi tipo di arredamento e decidere  se  farle scorrere all’esterno  oppure  all’interno del muro.

Cabina armadio con ante scorrevoli in vetro

Cabina armadio con ante scorrevoli in vetro.

Le ante pieghevoli, a soffietto  o a libro sono le ideali quando non si dispone di molto spazio e le aperture  hanno dimensioni minime, 55/60 centimetri.

Le ante a battente sono, invece, funzionali ma le meno adatte per ottimizzare lo spazio infatti per poter accedere comodamente all’interno della cabina armadio  necessitano  di più spazio anteriormente.

Una volta realizzata la struttura, per la  rifinitura delle pareti sarà consigliabile scegliere colori  molto chiari per ridurre la sensazione di oppressione, vista anche la mancanza di finestre, aiutandosi con specchi che contribuiranno a dilatare visivamente lo spazio.

Attrezzatura, accessori e arredamento per la cabina armadio

Perchè risulti funzionale ed ordinato  è importante attrezzare la cabina armadio in maniera che tutto sia in ordine, immediatamente disponibile e trovabile, questo ricorrendo a bastoni  per appendere gli abiti magari dotati di appositi meccanismi per poter raggiungere anche giacche ed abiti posizionati nelle parti più alte senza fare fatica.

Serviranno mensole  e ripiani per riporre  le maglie ma anche la biancheria oppure le borse, magari sistemate ordinatamente  in base al colore o alla stagione in cui vengono utilizzate.

Cassetti per la biancheria intima e cassettiere con ruote per facilitare la pulizia. Accessori per appendere sciarpe , foulard,cravatte e cinture e scarpiere.

Affinché la cabina armadio risulti ordinata e funzionale è necessario attrezzarla in maniera adeguata.

Per le cravatte ed i calzini da uomo si potrebbe optare anche per l’uso di particolari cassetti divisi in tanti scomparti di comoda utilizzazione e che favoriscono il colpo d’occhio su tutto ciò di cui si dispone.

Per i più pigri, sul mercato è possibile trovare anche un portacravatta elettronico che in poco spazio riesce a contenere fino a settanta cravatte.

Viene montato sull’asta porta abiti  e con la semplice pressione  dei tasti si possono far girare le cravatte in entrambi le direzioni per poter scegliere comodamente quella da indossare.

L’illuminazione per la cabina armadio

Non meno importante è il tipo di illuminazione da scegliere per questo particolare spazio.

E' indispensabile scegliere delle sorgenti luminose adeguate .

La cabina armadio non richiede un vero e proprio impianto elettrico completo al massimo di una presa elettrica ma soprattutto di fonti di illuminazione corrette.

A parte i faretti fissati a soffitto oppure ad incasso, dove sia possibile, esistono sul mercato particolari elementi di illuminazione  da posizionare sotto i ripiani, sono a bassa  tensione quindi non si surriscaldano  rischiando d’incendiare i vestiti e non alterano la percezione dei colori degli abiti.

Oggi il mercato propone anche cabine armadio standard, quindi più economiche, prodotte  industrialmente e  con possibilità di scelta  sia per ciò che  concerne  i materiali con le quali sono realizzate quanto il tipo di  attrezzature interne con le quali completarle.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Decorare le ante dei mobili per rinnovare l’ambiente
La decorazione permette di personalizzare gli ambienti abitati e renderli raffinati, eleganti e originali. Per quanto riguarda la camera da letto, ...
Un portalegna mutifunzionale: Bubo
Con l'arrivo dell’autunno si inizia ad avvertire la necessità di riscaldare la nostra casa. C’è chi utilizza i termosifoni, chi invece preferis...
DIVANI e SOFÀ di DESIGN: arredamento e comodità
In casa la comodità deve fare da padrona. Dopo una giornata stancante non c'è niente di più bello che sedersi su un confortevole sofà oppure un com...
IDEE REGALO di NATALE per il bagno
Anche dal bagno si può prender spunto per fare acquisti originali per le feste. Il bagno è un cult nell'arredamento e in molti ricercano l'oggetto ...
Lavelli da cucina, alcune tipologie e materiali
Un elemento importante quando si acquista la cucina, è la vasca del lavello. Spesso si presta poca attenzione a questo piccolo blocco e ci si conce...
Cortesie per gli ospiti: come organizzare una cena perfetta
Le feste si stanno avvicinando e sicuramente le nostre case si animeranno di amici e parenti in visita. Che si tratti di una cena formale o di un semp...
Simpatiche novità tra gli accessori per la cucina
Utili accessori per la cucina: le ciotole-ricetta A tutti piacciono i dolci ma purtroppo non tutti se la cavano in cucina e spesso i risultati no...
Complementi e arredi da giardino all'insegna del design e della sostenibilità ambientale
E finalmente un po' di sole. La gente si sveste di giacca e sciarpa per passare gran parte del tempo libero all'esterno della casa. Per chi ha la f...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *