Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Nuovi materiali: le piastrelle ecologiche dal recupero dei televisori

Riciclare è un’azione importante! La raccolta differenziata, il giusto stoccaggio di vecchi elettrodomestici, il riuso di materiale di diverso genere….sono tutti aspetti fondamentali per una coscienza civica sempre maggiore che si basa non più solo sul rispetto degli altri individui ma anche del contesto e del Pianeta in cui viviamo quotidianamente.

Nuovi materiali dal recupero dei televisori

Nuovi materiali dal recupero dei televisori

Per incrementare o semplicemente mantenere costante questa mentalità eco-friendly, le prime ad armarsi di buone volontà con un nuovo concetto legato all’innovazione, sono state le aziende che, nella ricerca di nuovi materiali per l’edilizia ed il design, hanno trovato nel riuso una nuova soluzione per tutti i progetti.

Proprio per questo motivo oggi vi voglio parlare di una serie di piastrelle per interni che fanno proprio del riuso il loro valore aggiunto.

Si tratta di Glass Plus, un’azienda che ha basato tutto il suo lavoro sull’innovazione ecologica.

Ma osserviamo l’idea e la sua realizzazione nello specifico

Il progetto Glass Plus

Il progetto Glass Plus nasce dall’osservazione di uno studio europeo che ha mostrato come i vecchi televisori, sostituiti ormai per lo più dai nuovi apparecchi LCD, siano un reale problema ambientale, legato soprattutto al problema riguardante il loro smaltimento.

Glass Plus intende rispondere attivamente al problema riutilizzando il vecchio televisore a tubo catodico.

Per poter avviare il progetto, ormai da considerarsi una realtà viva e in crescita, l’azienda recupera i vecchi televisori CRT.

In questo modo il primo risultato che hanno ottenuto, è lo sgombero di cumuli di televisori depositati all’interno delle isole ecologiche.

Dopodichè l’azienda tratta tutti i televisori in modo che non siano pericolosi; in poche parole il trattamento evita la dispersione di sostanze nocive nell’aria, recuperando il materiale utile per i loro scopi. Un esempio pratico è, ad esempio, il recupero del tubo catodico per la realizzazione di nuovi materiali di design.

Le piastrelle ecologiche

piastrelle ecologiche Glass Plus

Utilizzo delle piastrelle ecologiche Glass Plus

Dopo aver trattato i televisori questi vengono smantellati recuperando tutto ciò che potrà avere una nuova vita, risultando nuovamente utile.

Glass Plus è il risultato finale di tutta questa operazione di recupero.

Si tratta di un’ampia famiglia di piastrelle composte per un buon 20% di vetro di recupero derivante tutto dal vecchio televisore.

La cosa più interessante è che la piastrella, oltre ad essere resistente, rifinita nei dettagli e con standard qualitativi molti alti, è un prodotto che permette, proprio per il suo grado di sostenibilità, di accedere alla certificazione LEED, una “certificazione energetica” americana (attualmente si sta’ espandendo in tutto il mondo) che valuta globalmente l’edificio in ogni sua parte.

Come avete visto si tratta di una novità che in grado di rivoluzionare anche il settore dei rivestimenti di finitura.

Chi ama l’ambiente può pensare di utilizzare questa nuova generazione di materiali che si propongono di rispettare altissimi standard tecnici e qualitativi, rispondendo ovviamente, a tutte le richieste dell’interior design.

Il riuso di un prodotto di post-produzione è una soluzione efficace del problema sugli eccessivi rifiuti elettronici che, negli anni, si sono accumulati senza trovare nuova vita.

La tecnologia avanza ma con se porta carcasse inutili che devono essere recuperate o dismesse definitivamente, solo in questo modo sarà possibile evitare che il pianeta diventi un cumulo ingombrante di rifiuti elettronici!

Il riuso del vecchio e tanto amato televisore a tubo catodico non può che giovare al contesto e all’uomo stesso.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Cemento come rivestimento? Oggi è scelto anche per rivestire pareti e pavimenti
Il cemento, materiale per anni utilizzato abbondantemente, poi denigrato e considerato “povero”, torna alla ribalta in nuove applicazioni decisamente ...
Mobile d’ingresso:l'accoglienza inizia con l'arredo dell'ingresso
Di solito non ci si fa caso ma l’ingresso è il primo ambiente che si incontra entrando in casa ed è anche l’ultimo prima di uscire. Svolgendo una fun...
Maniglie porte che passione
Non è assurdo, è un intero articolo dedicato alle maniglie. Sembrerà strano ma vi capiterà un giorno di dover scegliere la maniglia della porta e ...
Gli arredi di design di Philippe Starck
Philippe Starck è un architetto e designer francese molto famoso a livello internazionale soprattutto per le sue opere di interni e per gli oggetti ch...
Design originale e un po' strampalato che si ispira al corpo umano
Per riprendere uno stile e riproporlo dopo anni ci vuole un tocco di genialità. E allora i designer hanno voluto riproporre quello stile POP, un po...
CARAFFE FILTRANTI: vizi e virtù
Filtrare l'acqua del rubinetto con le caraffe filtranti Il green style ha travolto, come una ventata veemente quando si aprono le finestre, gli spazi...
Alla ricerca del regalo perfetto: Casaterra design store
Per alcuni di noi entrare in un design store è come varcare la soglia di un parco giochi. Si tratta di un negozio dal concept particolare, dove è poss...
Guida ai materassi in lattice per l'arredamento della propria camera da letto
I materassi in lattice vengono spesso associati a materassi di qualità, comunque è bene sapere che esistono diverse tipologie di prodotto a seconda de...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *