Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

L’armadietto dei medicinali: come e dove

Certamente anche voi avrete in casa il vostro armadietto dei medicinali. Quasi sicuramente questo si trova o in bagno, oppure in cucina, succede così nel 90% delle abitazioni. Contrariamente a quello che si crede bagno e cucina sono i posti più sbagliati, le medicine andrebbero infatti tenute in luoghi freschi e asciutti. Ma vediamo di capire come organizzare al meglio il luogo dove conservare i medicinali e tutto ciò che può servire per interventi di primo soccorso.

Armadietto, cassetto, scatola…

Per prima cosa vi tranquillizziamo dicendovi che anche se deciderete di tenere le vostre medicine in un cassetto naturalmente andrà bene lo stesso. Non è importante la tipologia di luogo fisico che ospiterà le vostre medicine, risulta invece importante che questo posto sia fuori dalla portata dei bambini.

Scatole con serrature perfette in caso di bambini

Scatole con serrature perfette in caso di bambini

Normalmente si possono trovare in commercio dei contenitori dotati di chiave, in questo modo saranno ancora meno accessibili da parte dei bambini e potrete stare tranquilli.

Ricordatevi però che questo luogo deve essere facilmente accessibile in caso di necessità. In più è bene non “nascondere” troppo l’armadietto dei medicinali, deve essere infatti ben noto a tutti gli adulti presenti in casa, in maniera tale da poter intervenire in maniera tempestiva all’occorrenza.

Come abbiamo già accennato sarebbe meglio scegliere luoghi della casa freschi e asciutti. In più è estremamente importante che le medicine non vengano esposte alla luce solare e a qualsiasi fonte di calore, se ne potrebbe alterare il contenuto.

Se non avete altri luoghi dove posizionare il vostro presidio medico utilizzate comunque bagno o cucina, state però molto attenti ad evitare fonti di calore nelle vicinanze.

Facciamo l’inventario: cosa sì, cosa no

Normalmente nell’armadietto dei medicinali è necessario tenere una serie di prodotti da banco utili per risolvere le prime necessità. Si dovrebbe trattare, per la maggior parte, di medicinali di automedicazione, in caso di problemi più seri è infatti sempre consigliabile chiamare il proprio medico curante.

Di seguito vi lasciamo un rapido elenco di cosa è meglio avere, quindi se per caso vi manca qualcosa vi consigliamo di procurarvelo.

Siamo in inverno, prevalentemente in questa stagione è opportuno procurarsi dei farmaci da banco utili a curare malattie da raffreddamento di lieve entità, per esempio le aspirine e la maggior parte di farmaci a base di ibuprofene sono perfetti. Sempre perché siamo in periodo di influenza, e spesso ci colpiscono anche le influenze intestinali, vi consigliamo di procurarvi degli antidiarroici. In caso di febbre serviranno degli antipiretici. Spesso è utili tenere in casa del cortisone, soprattutto in caso di punture di insetti. Se siete un po’ distratti, o semplicemente cucinate, non fate mai mancare pomate anti ustione o in grado di curare piccole ferite. Antidolorifici, antinfiammatori e gel per dolori muscolari completeranno il vostro armadietto.

Vi consigliamo di non riempire i vostri armadietti di medicinali inutili, sappiate che spesso lo stesso principio attivo è in grado di curare più problemi. In questo modo occuperete meno spazio e soprattutto non farete scadere i vostri farmaci senza utilizzarli, anche perché poi capita sempre che quel farmaco specifico – quando necessario – è ormai scaduto a causa inutilizzo.

Il primo soccorso

Kit pronto soccorso sempre pronto all'uso

Kit pronto soccorso sempre pronto all’uso

Oltre ai medicinali in casa è bene avere tutto il necessario per il primo soccorso. Forse non tutti lo sanno ma le nostre abitazioni sono il luogo dove avviene il maggior numero di incidenti.

Munitevi quindi di bende e cerotti, ma anche di garze sterili, cotone idrofilo e disinfettanti. In questo modo potrete prestare senza problemi le prime cure per la maggior parte degli incidenti domestici.

Esistono anche alcuni strumenti necessari che possono essere conservati assieme alle medicine e al kit da primo soccorso. Sicuramente non potrà mancare un termometro infrangibile, munitevi anche di alcune siringhe sterili, di pinzette, forbici e guanti monouso.

Per adesso vi abbiamo elencato cosa deve esserci all’interno della vostra “farmacia domestica”, ma è bene sapere che alcune cose non devono assolutamente essere conservate insieme a medicinali. Evitate di collocare nel vostro armadietto delle medicine prodotti per l’igiene personale, questi infatti normalmente contengono sostanze chimiche che, evaporando, potrebbero compromettere l’efficacia dei medicinali, alterandoli irrimediabilmente.

Facciamo un po’ di ordine

Spesso gli armadietti dei medicinali sono ordinati come i nostri armadi e cassetti, che per un gran numero di persone vuol dire il caos più totale. Se siamo facilmente in grado di barcamenarci tra vestiti e scarpe senza problemi farlo con garze e medicine – soprattutto nel momento del bisogno – non è poi così semplice.

armadietto dei medicinali

Fate ordine tra i vostri farmaci

Vi consigliamo quindi di prestare attenzione al contenuto dell’armadietto e cercate di tenere tutto in ordine. Inoltre è sempre meglio fare un inventario periodico di cosa c’è, cosa non c’è e cosa sta finendo, in modo tale da non rimanere sforniti proprio nel momento del bisogno.

Un’altra operazione importante da compiere con regolarità è quella di controllare la scadenza dei farmaci: eliminate quindi quelli vecchi e ricordatevi di buttarli negli appositi contenitori che si trovano presso qualsiasi farmacia; in questo modo i farmaci verranno smaltiti nel modo giusto.

Un ultimo consiglio e poi il vostro armadietto delle medicine sarà perfetto: quando usate un farmaco controllate bene come questo deve essere conservato, chiudete bene ogni bottiglietta e riponete tutto in maniera ordinata, in modo tale da poterlo ritrovare con facilità la prossima volta che vi servirà.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Piccole soluzioni di design per la camera da letto
Spesso quando vediamo alcuni oggetti progettati da designer e architetti ci chiediamo come potessimo vivere prima senza di loro! Ci sono infatti d...
Come scegliere la piastrella più adatta per la tua cucina
Il dettaglio è importante. Quando si progetta un ambiente interno è necessario soffermarsi su ogni dettaglio, in quanto quello potrà dare quel tocc...
VASO HI TECH: per chi non ha mai avuto il pollice verde
Il pollice verde: è un sentimento che si ha per le piante, una dedizione, un amore, che si ha fin dalla nascita. Alcune persone però questo pol...
Il riscaldamento delle abitazioni e i radiatori
Normalmente viene apportato calore all’interno degli edifici mediante l’utilizzo dei radiatori. Ne esistono di molti tipi: dai tradizionali, ai modern...
Arredare l'ufficio con cassettiere e librerie di design
Spesso gli uffici sono arredati in modo serioso e anonimo, se anche il nostro spazio di lavoro ci sembra monotono e privo di brio, possiamo decidere, ...
Articoli per la casa ECO-FRIENDLY
La cultura del riciclo è ormai una pratica diffusa in tutto il pianeta. Non si tratta più di una cultura sconosciuta, ma ad oggi si può considerare...
Limitare l’inquinamento domestico e la S.B.S.
Con l’acronimo S.B.S (Sick Building Syndrome) si intende quella patologia legata a tutte le fonti di inquinamento domestico presenti all’interno delle...
Arredamento per ufficio: Novità 2013
L'ambiente di lavoro deve essere progettato per essere vivibile e per creare la giusta sintonia tra il lavoratore e l'attività che svolge. Le novit...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *