Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

La sostituzione di serramenti e vetri per un maggior efficienza energetica

Gli eco-incentivi statali sono stati prorogati per tutto il 2011, quindi può essere interessante pensare di ristrutturare la propria abitazione.

Serramento in PVC

Serramento in PVC

Un aspetto importante per migliorare sensibilmente l’equilibrio energetico della casa, notando un notevole risparmio nei consumi, è la sostituzione dei serramenti.

I serramenti infatti, sono uno dei pochi elementi deboli di congiuntura tra l’esterno e l’interno in quanto sono soggetti, solitamente, ad apertura e chiusura costante.

Inoltre son anche accessori soggetti ad usura.

Proprio per questo motivo scegliere il serramento ed il vetro più idoneo, a seconda anche del luogo in cui ci si trova, può risultare un aspetto fondamentale nell’apporto energetico e nella qualità di vita del fruitore.

Serramento in alluminio

Serramento in alluminio

In commercio attualmente sono disponibili infissi di ultima generazione capaci di rispondere a queste esigenze.

In primo luogo è importante ricordare, come già accennato nelle righe precedenti, che se si sceglie di effettuare questo tipo di operazione, oltre ad aumentare la qualità energetica anche il valore dell’immobile salirà ed inoltre sarà possibile richiedere una detrazione fiscale del 55% restituita in 10 anni da parte dello Stato, poiché si sta apportando una miglioria qualitativa dell’edificio.

I materiali disponibili

Il primo aspetto da valutare è la scelta del materiale del serramento. Non sono molti quelli in commercio ma, ognuno di questi, ha delle caratteristiche tecnologiche e dei costi differenti.

I serramenti in PVC

Il più economico, che comunque gode di un utilizzo molto ampio, è il serramento in PVC.

Il PVC è un materiale resistente agli urti, agli agenti atmosferici e agli sbalzi termici. La sua consistenza gli consente di durare nel tempo, con un minimo dispendio economico per la sua manutenzione.

Proprio per questo motivo è molto apprezzato in ambito residenziale in quanto, se di qualità e se si tratta di serramenti a taglio termico presenta un buon rapporto qualità prezzo.

Serramento in alluminio-legno

Serramento in alluminio-legno

Serramenti in alluminio

Un altro materiale molto in voga un decennio fa e attualmente ritornato anche in ambito residenziale è l’alluminio.

Si tratta di un materiale resistente e leggero con delle ottime proprietà meccaniche ma pessimo isolante termico, quindi è importante se si acquistano serramenti in alluminio orientarsi su modelli termoisolanti.

Uno degli aspetti interessanti, soprattutto in un periodo come questo, è il fatto che l’alluminio è un materiale riciclabile.

Si tratta di un aspetto molto importante se si considera che l’edilizia è uno dei settori che inquinano di più.

Serramento in legno

Serramenti alluminio-legno

Il legno-alluminio è un materiale composito che offre un ottimo connubio tra le caratteristiche del legno e quelle dell’alluminio.

Si tratta di serramenti di solito più costosi rispetto a quelli fatti con altri materiali, sono costituiti da struttura in legno che ne caratterizza l’estetica all’interno dell’abitazione e rivestimento in alluminio invece all’esterno.

Presentano ottimo potere isolante, assenza di condensa ed hanno una maggior resistenza alle intemperie rispetto agli altri serramenti.

Serramenti  in legno

Il classico dei materiali è poi il legno, utilizzato da sempre per la realizzazione di porte e serramenti.

Il legno rappresenta un ottima scelta dal punto di vista estetico e di isolamento termoacustico.

A seconda dell’essenza scelta, possono risultare specifiche tecniche ed estetiche differenti.

In ogni caso il legno, trattato adeguatamente con prodotti specifici, possiede un’ottima trasmittanza, mantenendo un livello qualitativo altissimo.

Ma dopo aver scelto il serramento è necessario verificare anche il vetro, che caratterizza in modo particolare l’apporto energetico e l’irraggiamento in entrata.

Il vetro infatti è l’unico elemento trasparente di un edificio che permette il passaggio della radiazione solare e che quindi, può provocare comfort ambientale oppure discomfort con problemi di temperatura percepita, qualità luminosa….

Per questi ed altri motivi, è importante anche in questo caso, fare la scelta più appropriata.

La scelta del vetro

vetro basso-emissivo

Esemplificazione funzionamento del vetro basso-emissivo

Vetro basso-emissivo

Personalmente quello che preferisco è il vetro basso-emissivo in quanto, pur avendo un costo più elevato, porta ad un risparmio energetico molto elevato ed immediato.

II vetro basso-emissivo si caratterizza per un rivestimento in ossidi metallici invisibili all’occhio umano, che aumenta di molto la proprietà isolante.

Vetro selettivo

E’ possibile decidere anche di acquistare un vetro selettivo che svolge un’azione di filtro solare, quindi molto utile in assenza di scuri.

Vetrocamera

Un’altra tipologia di vetro è quello in vetrocamera che si caratterizza per la presenza di un’intercapedine in cui è contenuto un gas inerte (es.Argon) che porta ad un elevato risparmio energetico, con conseguente risparmio di denaro.

Vetro autopulente

Il vetro autopulente è molto utile quando si hanno delle superfici difficili da raggiungere o molto ampie.

Si tratta di una superficie trasparente trattata che reagisce quando viene attaccata da polveri e sporcizia che si staccano durante la pioggia.

Vetro stratificato

Vetro stratificato in fase di rottura

Il vetro stratificato è invece una tipologia di vetro adatto per superfici che presentano il rischio di impatto con le persone.

E’ quindi un vetro di sicurezza, se dovesse avvenire una rottura si sgretola in piccoli pezzettini che vengono trattenuti dal film di adesivo che tiene insieme le lastre, assicurando l’incolumità delle persone.

A questo punto fatta una panoramica generale, l’unica cosa da fare, ricordandovi che gli incentivi, ad oggi, sono garantiti solo fino alla fine del 2011, è quella di sostituire i vostri serramenti in base alle vostre esigenze e necessità in modo da poter apportare delle migliorie al vostro appartamento.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Come decorare gli spazi esterni con l’aiuto dell’acqua
Spazi di relax decorati dall'acqua L’acqua vanta un posto d’onore nelle svariate possibilità di scelta in campo di decorazioni degli spazi estern...
ARREDAMENTO per la CASA: ispirazione natura
La natura da sempre è fonte di ispirazione per l'uomo, sia per quanto riguarda l'aspetto strutturale che per quanto riguarda quello decorativo. In ...
Hidden Heroes. La genialità degli oggetti comuni esposti a Londra
Sono oggetti comuni. Li usiamo tutti i giorni. Influenzano la nostra vita. Sono prodotti in serie. Sono così comuni che di rado ci siamo soffermati a ...
Design tecnologico: dal PC al complemento d'arredo
La tecnologia è ormai entrata a far parte della realtà di tutti i giorni. Migliaia di accessori, spesso inutili, sono diventati fondamentali per la...
Poltrona sacco che passione!
La poltrona sacco è un accessorio per la casa o per l'ufficio molto divertente. E' diventato un cult, soprattutto in Italia, dopo l'esilarante scen...
Oggetti per la cucina divertenti, pazzi o coloratissimi
Personalizzare, personalizzare e ancora personalizzare. Questa è una delle parole d'ordine da utilizzare quando si decide di arredare gli ambienti del...
Come pulire il ferro da stiro
Il ferro da stiro è uno dei piccoli elettrodomestici presenti nella maggior parte delle nostre case. Stirare non è una delle attività più gratificanti...
Detrazione fiscale del 55% passa ora al 65%. Ecco le novità sul risparmio energetico.
Nonostante sia già attiva da ben 7 anni la detrazione per lavori per il miglioramento energetico degli immobili dal 6 giugno 2013 vede un innalzamento...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *