Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Gli incidenti domestici

Abbiamo già detto molte volte che purtroppo le nostre case sono spesso i luoghi nei quali capitano con frequenza molti incidenti domestici. Ciò è dovuto principalmente al fatto che ognuno tra le proprie mura di casa è abituato a muoversi in maniera più semplice e forse la soglia di attenzione e la cautela utilizzata nel fare le cose sono un po’ al di sotto del livello di guardia. Normalmente si agisce con semplicità, spesso senza pensare che i rischi, anche se a casa propria, possono essere tanti e spesso portare gravi conseguenze.

Mai abbassare la soglia dell’attenzione

Nonostante in casa si svolgano sempre operazioni piuttosto semplici, come piccoli lavori o pulizie, spesso si usano attrezzi che possono diventare pericolosi se la soglia dell’attenzione non rimane alta: è normale dover utilizzare scale o similari per procedere con la pulizia di vetri – per esempio – ma spesso questa semplice operazione può diventare davvero rischiosa.

Altri incidenti tipici che capitano normalmente nelle nostre case sono legati agli avvelenamenti: una prima causa possono essere senza dubbio i prodotti chimici utilizzati, ma spesso possono essere anche dovuti al cattivo funzionamento di alcuni apparecchi.

infortuni domestici

Gli incidenti domestici sono purtroppo all’ordine del giorno

Soprattutto durante l’inverno capita spesso di sentire tragiche notizie legate al cattivo funzionamento di stufe a gas, ecco perché diventa necessario non solo far installare questi elementi da personale esperto, ma anche praticare una periodica manutenzione sempre in linea con le vigenti norme di sicurezza.

Per cercare di limitare tutta una serie di problemi legati al cattivo funzionamento di alcuni apparecchi è necessario garantire una ventilazione e un’aerazione ottimale per tutti quei locali che ospitano apparecchi per il riscaldamento.

Le principali cause degli incidenti in casa

Il Ministero della Salute ha individuato quattro cause principali che sono all’origine della maggior parte degli incidenti che avvengono tra le mura di casa, naturalmente oltre alla scarsa attenzione con cui vengono svolte le mansioni domestiche.

Ecco i fattori:

  1. Il primo fattore riguarda le caratteristiche strutturali dell’abitazione, in particolare la presenza di scale, i pavimenti e gli arredi.
  2. Un altro fattore può essere definito di tipo comportamentale, legato soprattutto all’utilizzo improprio di apparecchiature e di utensili, nonché alla scarsa percezione dei rischi e dei pericoli.
  3. Un ennesimo fattore è legato alle condizioni di salute, come per esempio l’età, la presenza di disabilità o di patologie.
  4. L’ultimo fattore di rischio individuato è legato alle abitudini di vita, e quindi non facilmente individuabili. Per esempio non sempre sappiamo che nelle nostre case sono presenti piante tossiche, oppure detersivi, cosmetici o medicinali tossici. In ultimo anche i materiali costruttivi presenti nelle abitazioni (come il radon o l’amianto) presentano un fattore di rischio difficilmente individuabile.

Gli infortuni domestici  “tipici”

Tra gli infortuni tipici che possono capitare nelle nostre case elenchiamo le cadute, gli avvelenamenti, le intossicazioni e le ustioni, le folgorazioni e tanti altri piccoli infortuni di lieve intensità. Cerchiamo di capire come capitano la maggior parte degli infortuni appena elencati.

Attenzione agli avvelenamenti, anche per i più piccoli

Attenzione agli avvelenamenti, anche per i più piccoli

Le principali cause delle cadute nelle nostra abitazioni sono legate ai lavori domestici, in particolare quelli che necessitano l’utilizzo di scale. Esistono poi pavimenti bagnati, fili elettrici e prolunghe abbandonate che possono far inciampare. Anche tappetini, sporgenze, spigoli e ostacoli vari, soprattutto se l’illuminazione è scarsa, possono essere causa di rovinose cadute.

Avvelenamenti, intossicazioni e ustioni sono spesso causate dalle sostanze chimiche presenti all’interno dei prodotti utilizzati per pulire la casa, soprattutto se utilizzati a contatto con la cute o con gli occhi. State attenti in particolare agli antitarme, ai candeggianti, ai detergenti per il bagno, ai detersivi per la lavastoviglie, agli anticalcare e ai di sgorganti, ai prodotti per pulire il forno e agli smacchiatori.

Un altro fattore di rischio spesso sottovalutato è legato alle folgorazioni. Normalmente questi problemi sono legati all’uso errato di apparecchi elettrici e al loro malfunzionamento. Prese volanti, sovraccarichi posso anche essere causa di incendi, così come camini, fornelli, sigarette accese e superfici eccessivamente surriscaldate.

Come prevenire gli avvelenamenti e come comportarsi

Quasi tutti gli incidenti domestici sono facilmente evitabili grazie a semplici accorgimenti e precauzioni; spesso basta anche solo una maggiore soglia dell’attenzione per evitare il peggio.

Come abbiamo già detto gli incidenti più comuni all’interno delle abitazioni sono gli avvelenamenti causati da prodotti chimici come detersivi e similari.

incidenti domestici

Le cadute sono tra i più tipici incidenti domestici

Anche in questo caso è piuttosto semplice limitare i danni. Per prima cosa leggete sempre le etichette per capire se il prodotto che state per utilizzare e pericoloso o meno.

Se i prodotti invece non hanno nessun tipo di etichetta evitate di acquistarli, anche se il prezzo è particolarmente conveniente. Naturalmente non mischiate prodotti chimici diversi, le reazioni potrebbero essere incontrollate. Quando maneggiate prodotti chimici, qualsiasi prodotto chimico, ricordatevi di proteggervi le mani, e successivamente sciacquatele dopo l’uso. E’ inoltre buona regola da rispettare quella di conservare prodotti di questo tipo lontani dalla portata dei bambini.

Molto spesso anche l’inalazione di tali prodotti può creare dei problemi, evitatela il più possibile e arieggiate bene i locali dopo l’utilizzo. In caso di contatto con le mucose risciacquate in maniera abbondante utilizzando semplicemente acqua corrente.

Se per sbaglio qualcuno assume tali sostanze evitate di indurre il vomito, né somministrate del latte, rischiereste infatti di aggravare la situazione. Rivolgetevi al vostro medico o al più vicino pronto soccorso, soprattutto in caso di nausea, vomito o disturbi simili.

Anche gli animali domestici devono stare lontano da queste sostanza, in caso contrario avvisare il vostro veterinario e e seguite scrupolosamente la prassi che vi indica.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Lavandino e Water insieme per risparmiare acqua
L'acqua da utilizzare nello sciacquone del water è ovvio che non deve necessariamente essere acqua potabile. Da questa semplice considerazione qua...
Come ridurre il consumo d'acqua potabile con pochi semplici passaggi
Il consumo esagerato d’acqua potabile è irrispettoso per l’ambiente e per le proprie tasche. E’ un dovere civico impegnarsi a diminuire tale spreco. ...
Tessuti HI TECH ed ecologici per l'arredamento
Tessuti tecnologici per una casa attuale ed originale.
La resina per pavimenti, rivestimenti e stupendi effetti decorativi
In passato, il rivestimento delle abitazioni fatto attraverso l'uso delle resine, era considerato una scelta povera, quindi solitamente utilizzato...
CARAFFE FILTRANTI: vizi e virtù
Filtrare l'acqua del rubinetto con le caraffe filtranti Il green style ha travolto, come una ventata veemente quando si aprono le finestre, gli spazi...
Stile minimal basato sulla leggerezza con reti, filo e metallo
Ed ecco a voi un nuovo stile, nuovo concept dell'arredo 2012. Si tratta di un vero e proprio modo di pensare il complemento d'arredo. Si basa sulla...
Un pavimento in PARQUET con uno stile tutto nuovo per una casa originale e trendy
Il parquet è un elemento di finitura tornato alla ribalta negli ultimi anni come pavimento, senza distinzione di stanza o funzione. Negli ultimi an...
Novità luce 2012: anteprime dal Salone del Mobile e non solo
Il Salone del Mobile 2012 si avvicina e con lui iniziano ad apparire novità ed anteprime riguardanti gli accessori ed i complementi d'arredo per la ca...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *