Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

Frigorifero, le novità del no frost

Il nostro aiuto in cucina: il frigorifero

vecchio frigorifero

Un esempio di vecchio frigorifero

L’elettrodomestico di cui non possiamo proprio fare a meno è sicuramente il frigorifero, protagonista indiscusso della nostra cucina.

Presente nelle nostre case già da una cinquantina d’anni ha subito profonde trasformazioni nel corso del tempo, soprattutto per quanto riguarda il suo funzionamento e la sua struttura interna.

Il frigorifero è un’oggetto che conosciamo tutti e che tutti ormai possediamo, erede della vecchia ghiacciaia, è un elettrodomestico che ci permette di conservare i nostri alimenti in maniera facile e sicura, perché con le basse temperature, i cibi non si deteriorano e non vengono attaccati dai batteri.

Questo è il compito principale del nostro elettrodomestico, e questo è quello che continua a fare nonostante il trascorre del tempo, e i vari cambiamenti subiti, solo che ora la tecnologia che sta alla base del suo funzionamento è cambiata, con i progressi scientifici ogni oggetto è stato migliorato e il frigorifero presenta importanti novità.

La nuova tecnologia del frigorifero No Frost

frigorifero No FrostIl funzionamento di un frigorifero è basato sul principio del ciclo frigorifero, e quello ovviamente non è cambiato per i moderni modelli, ma ora, rispetto al passato, i frigoriferi adottano la tecnologia del No Frost, nuovo metodo che evita la formazione di ghiaccio all’interno dell’elettrodomestico. Non risulta più necessario quindi la noiosa operazione di sbrinatura che nei frigoriferi tradizionali bisogna effettuare in maniera periodica.

I frigoriferi No frost non permettono la formazione dello strato di brina alle pareti dell’elettrodomestico, in questo modo il suo funzionamento risulta essere sempre ottimale, l’aria fredda è libera di circolare senza impedimenti in tutto il frigo raffreddando in maniera continua e uniforme i cibi.

La temperatura che viene impostata attraverso i comandi presenti all’esterno, viene mantenuta in maniera costante, e riesce anche a sopperire ai cambiamenti dovuti all’apertura e alla chiusura dello sportello.

Tutto questo influisce non solo sulla qualità dei cibi che risultano essere meglio conservati, ma anche sulla quantità di energia utilizzata.

Il risparmio energetico

frigorifero No Frost

Frigorifero No Frost

Il frigorifero è l’elettrodomestico che incide maggiormente nei consumi elettrici domestici, il suo è un consumo importante, si tratta infatti di un elettrodomestico sempre acceso, che ha bisogno di un apporto di energia costante e che consuma il 20 per cento dell’energia totale utilizzata in casa.

Con i nuovi modelli però il consumo è notevolmente diminuito, grazie infatti alla ricerca e i progressi tecnologici, oggi i frigoriferi sono molto più attenti all’impatto ambientale, ai consumi energetici, e di conseguenza alle nostre disponibilità economiche.

Il consumo dipende essenzialmente da tre fattori: la temperatura dell’ambiente circostante, la quantità di alimenti presenti all’interno del frigorifero, la frequenza di apertura degli sportelli.

Detto questo ora ci sono modelli capaci di intervenire su questi fattori, esistono infatti dei sensori posizionati all’interno dei frigoriferi capaci di rilevare le aperture delle porte, lo sbalzo di temperatura conseguente e provvedono subito e riequilibrare la situazione.

La nuova tecnologia No Frost permette inoltre una migliore distribuzione dell’aria interna, questo unito ad un buon isolamento e un’ottima chiusura delle porte permette un notevole risparmio di energia.

Per sapere quanto il nostro modello di elettrodomestico andrà a consumare durante l’anno basta guardare l’etichetta riportata su ognuno di essi, qui verrà indicata la classe energetica di appartenenza del frigorifero, la sua capacità e il consumo dei kilowattora.

Altra caratteristica di cui tenere conto e l’autonomia del frigorifero in caso di black out, se è abbastanza lunga non avrete problemi in caso di mancanza di energia elettrica, e non correrete il rischio di dover buttare tutto il cibo presente nel frigo e nel freezer e di danneggiare l’elettrodomestico.

La conservazione dei cibi

I frigoriferi No Frost permettono una migliore conservazione dei cibi, l’aria infatti viene inviata in maniera uniforme in tutte le direzioni grazie alla presenza di una ventola, mantenendo i cibi freschi e conservando tutte le loro proprietà.

La temperatura del frigorifero è costante in tutti i suoi ripiani, questo vuol dire che non è più necessaria la distinzione che veniva fatta normalmente e che prevedeva di dover mettere gli alimenti più deperibili ai piani bassi e frutta e verdura nei cassetti separati. I cibi per motivi di igiene e di migliore conservazione devono sempre essere confezionati bene, con attenzione, utilizzando sacchetti per alimenti e contenitori, in modo che l’aria non li disidrati.

Il rumore

Il problema del rumore prodotto dagli elettrodomestici casalinghi è un tema molto caro ai progettisti, che sono riusciti a risolvere quasi completamente a questo inconveniente.

I nuovi frigoriferi non producono più quel fastidioso ronzio che per anni sentivamo nelle nostre cucine, ora infatti un No Frost anche se ventilato riesce a produrre solo 40 decibel, praticamente impercettibili.

Attraverso nuovi sistemi di isolamento e di antivibrazione ora i frigoriferi sono diventati quasi come dei complementi d’arredo, silenziosi e se compriamo un modello di design, anche molto belli ed eleganti.

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Come depurare l’aria di casa in modo naturale con l’uso delle piante
La qualità dell'aria interna è fonte di confort, come garantirci una vivibilità anche se circondati da inquinanti. Descrizione di alcune piante per de...
LAMPADINE:come cambiano le forme delle vecchie lampadine
LAMPADINE D'ARREDO E se ci dicessero che è possibile abbellire la casa anche con le lampadine? Non ci credete? Diciamo basta alla classica forma s...
Fondi del caffè: non li leggo ma li riciclo!
I fondi del caffè fanno parte dei rifiuti organici che possiamo tranquillamente riciclare nei bidoni dell'umido e usare per creare il compost, essendo...
CAPPE per cucina: novità 2011 silenziose e di tendenza per aspirare gli odori
La cappa dapprima era un elemento incassato all'interno del pensile collocata al di sopra dei fuochi in modo da aspirare a dovere gli odori causa...
Arredare Feng Shui: lo specchio
Si parla sempre di Feng Shui, di quanto sia importante arredare la casa seguendone le indicazioni e di quanti benefici si possano trarre da questa pra...
Eco design: dal Salone del Mobile la nuova sedia di Philippe Starck
Al Salone del Mobile di Milano quest'anno diversi sono stati i progetti di Eco-design presentati da importanti aziende del settore con firme di noti n...
Idee divertenti per l'estate: gli stampi in silicone per ghiaccio
La bella stagione quest'anno tarda ad arrivare ma l'estate è ormai vicina e prima o poi il caldo si farà sentire, vi proponiamo quindi alcune idee ori...
Limitare l’inquinamento domestico e la S.B.S.
Con l’acronimo S.B.S (Sick Building Syndrome) si intende quella patologia legata a tutte le fonti di inquinamento domestico presenti all’interno delle...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *