Condividi e Rimani Aggiornato

RSS Feed

FOOD DESIGN (1° PARTE): PIATTI per un aperitivo all’ultimo grido

Uno degli aspetti più divertenti del design è la possibilità di curiosare a 360° nella vita di tutti i giorni delle persone, in modo da riuscirne a carpire esigenze e necessità, realizzando oggetti più o meno funzionali, in grado allo stesso tempo di vivacizzare i diversi momenti della giornata.

Oggi vi voglio parlare del Food design, uno stile innovativo e in piena espansione, soprattutto negli ultimi anni.

Il Foodesign si sofferma soprattutto sulla creazione di prodotti che permettano di rendere unico e particolare il momento del pasto.

Gli accessori di cui oggi vi voglio parlare, spaziano dallo stile esclusivamente divertente, a quello funzionale a quello esclusivamente accattivante e d’impatto.

In ogni caso ognuno di questi oggetti, è stato pensato per generare emozioni al fruitore.

Quindi aprite gli occhi, perchè questi piattini, ideali per ricevimenti, aperitivi, degustazioni e quant’altro, hanno prezzi assolutamente competitivi e a portata di tutti e possono risultare un’idea carina soprattutto se avete in mente di organizzare una festicciola tra amici e parenti.

Le ROWLING BOWL

L’Oga Studio design ha cercato di rinnovare il concept principale di oggetti d’uso quotidiano, riproponendoli come piccoli prodotti artistici, assolutamente funzionali.

In questo caso voglio parlarvi delle Rowling Bowl, sono delle ciotole realizzate per accogliere il cibo, a forma di barchetta, dove i suoi remi, sono dei comodi cucchiai dalla forma rivisitata, sempre a portata di mano, senza essere d’ingombro come le normali posate.

Le Rowling Bowl sono realizzate in ceramica, quindi adatte per essere utilizzate come piatti da portata (ad es. per il primo piatto, anche perchè le sponde sono alte), mentre i remi sono in legno.

La piccola barchetta è stata studiata in ogni minimo particolare.

I piatti biodegradabili dal design orientale

piatti biodegradabili

Piatti biodegradabili

A volte non possiamo che inchinarci davanti alla fantasia dei giapponesi, che con le loro idee, riescono sempre a stupire; spesso si tratta di accessori tanto stravaganti, quanto poco utili.

In realtà in questo caso non è così.

Il set di piatti è assolutamente pregevole. I wasara sono stati realizzati in totale rispetto della natura.

Infatti, questi piatti, sono assolutamente biodegradabili; sono stati realizzati interamente con scarti di fibre di canna da zucchero e della bagassa.

Oltre a questa piacevole attenzione nei confronti della sostenibilità ambientale, ciò che colpisce maggiormente è il design, minimal, delicato dalle forme semplici, ma altrettanto funzionali, in perfetto japan stile.

Ma secondo me la cosa ancora più interessante di questo set di piatti è il prezzo: un completo da 12 piatti si può acquistare su internet, con un costo a partire dai 6 euro.

Quindi ognuno di voi, se è alla ricerca di qualcosa di originale e poco costoso, può accedere a questo prodotto senza grossi indugi.

SET da SLOW-FOOD di Ilan Sinai

SET DA SLOW-FOOD

SET da SLOW-FOOD

In questo caso si tratta di una serie di piatti molto più elitari. Sono stati pensati e realizzati dal designer Ilan Sinai, che ha cercato, con questo set, di creare vere e proprie emozioni sensoriali dettate dal cibo.

Il Food designer ha fatto una serie di accessori in grado di attivare sensibilmente l’udito, l’olfatto, la vista ed il gusto, in modo da poter vivere il momento del pasto in un modo del tutto nuovo ed emozionante!

Il set è così composto:

1 paio di cuffie che permettono di isolare i commensali da rumori molesti, in modo da poter vivere il tutto, senza alcuna intrusione esterna.

3 piatti per le zuppe e le minestre di cui uno è fatto per poter tenere la ciotola in mano, assaporando il gusto in modo famigliare.

Un piatto è stato poi progettato per poter ospitare gli spaghetti, facilitandone l’arrotolamento. Il terzo piatto è  stato realizzato per potervi collocare più minestre, assaporando più sapori nello stesso tempo.

Dopodichè il set cerca di spostare l’attenzione nei confronti dell’olfatto, attraverso la presenza di alcuni vasetti opachi che permettono di annusare il cibo senza poterlo vedere, in modo da sfruttare due sensi: il gusto e l’olfatto.

Poi c’è un piatto dedicato alle bistecche che è incurvato in modo che fluidi (ad es. il grasso) scivolino verso i bordi esterni, non rovinando il gusto del piatto.

Ultimi ma non ultimi in fatto di importanza, sono i 3 piatti da dessert: uno è diviso in più scomparti in modo da poter gustare 3 tipi di gelato e, grazie alla presenza di un ponte, di assaporare i 3 gusti, quando il gelato si scioglie, mischiati tra loro.

Un altro è il piatto tavolozza che permette di poter gustare una serie di assaggi in modo “artistico” e trendy.

La presenza del cucchiaio, a forma di pennello, consente di effettuare mix differenti, a proprio piacimento.

I piatti in ceramica smaltata HANFUL OF PLATES

piatti in ceramica smaltata

Dal design trendy ed accattivante, per una funzionalità concreta, da toccare con mano

Un’altra idea semplice, originale e funzional.

E’ stata realizzata da Alissa Melka Teichroew che ha cercato di unire la qualità estetica con l’utilizzo abitudinario, che quindi richiede una funzionalità costante.

La designer olandese ha realizzato dei piatti in ceramica smaltata di forma incurvata, che consente di tenere il piatto in mano in modo assolutamente ergonomigo.

DEGUSTOOL

vassoio aperitivo

Dall'arte pittorica, all'arte culinaria

Altra idea simpatica, in questo caso in “vetro graffiato”. E’ un vassoio studiato come la tavolozza del pittore, diviso in scomparti come se dovesse ospitare tempere ed acquerelli.

Poi è presente una piccola conca che permette di poggiare le posate, prendendo il posto che normalmente dovrebbe spettare ai pennelli.

Insomma un ottimo accessorio per la degustazione o per l’aperitivo con gli amici.

Il progetto è stato proposto da Paolo Barrichella e Roberto Carcangiu

Allora avete visto come basti un solo piccolo accessorio per cambiare la sensazione del gusto generando emozioni, anche durante il pasto quotidiano, che deve essere vissuto come un attimo piacevole e di relax?

Be Sociable, Share!



  




Altri articoli che potrebbero incuriosirti:

Wall Design:sempre più in voga!
Volete dare un inconsueto tocco d'estro all'arredamento di casa? Magari senza spendere chissà quanto e, soprattutto, lasciando un segno? Bene, ...
La carta da parati è tornata di moda per dare stile alla casa
La carta da parati torna nelle nostre case. Che sia colorata, in stile british o bon ton ora arreda anche il bagno. Soluzioni per ogniambiente e per o...
Per i 150 anni dell'Unità d'Italia il design propone arredi dedicati al TRICOLORE
Il 17 marzo 2011, l'Italia intera e Torino (Prima capitale d'Italia) festeggeranno i 150 anni dall'Unita d'Italia; per questo motivo ogni settore, da ...
Mini cucine multifunzionali: quando le cucine tradizionali lasciano spazio all'innovazione
Abituati a cucine dal taglio tradizionale, dotate di ampi ripiani per la lavorazione dei cibi, con capienti pensili e cassetti per riporre gli utensil...
Arredare la camera da letto: come orientarsi nella scelta del letto
Quando c’è da arredare una casa nuova si è sempre molto entusiasti. Tutto questo entusiasmo spesso viene smorzato al momento di scegliere la camera da...
La luce artificiale e le sue forme: lampade ed illuminazione di design
Le soluzioni luminose sono infinite! Ci sono lampade in grado di stupire il fruitore anche solo per la loro luminosità. L'evoluzione in tal senso è...
A Progetto Fuoco 2012 tre novità: stufe a pellet design e tecnologia
Torna Progetto Fuoco 2012 Da mercoledì 22 a domenica 26 febbraio si terrà presso la Fiera di Verona Progetto Fuoco 2012, evento internazionale import...
Detrazione fiscale del 55% passa ora al 65%. Ecco le novità sul risparmio energetico.
Nonostante sia già attiva da ben 7 anni la detrazione per lavori per il miglioramento energetico degli immobili dal 6 giugno 2013 vede un innalzamento...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *